Articoli

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Le tavole freewave, o freestyle wave, sono tavole da windsurf polivalenti, una via di mezzo tra le tavole freeride e wave, e sono in grado di coprire un ampio range di condizioni. In questo articolo, sintetizziamo i test della rivista francese Windmag, relativamente alle tavole 2021 di questa gamma.

Dopo qualche tempo che si fa windsurf, ci si inizia a porre il problema di ridurre il volume delle tavole usate. E se non ce lo si pone, sono quei simpaticoni degli amici che ci pongono il problema, iniziando a sfottere ogni volta che ci presentiamo sullo spot con volumi improbabili. Ma è veramente necessario scendere di volume nelle tavole impiegate? Ed il volume è l'unico parametro da considerare quando si decide di comprare una tavola di minor volume? In questo articolo, vi racconterò la mia esperienza fino ad oggi, ritenendo che possa essere utile anche per altri appassionati.

Waterwind.it è il sito dedicato a tutti gli appassionati di sport acquatici, e di windsurf in particolare, ma anche agli appassionati di montagna. Con circa 50000 pagine visitate ogni mese (dato in crescita), può essere un'ottima occasione per pubblicizzare la vostra attività a prezzi veramente convenienti. Ci darete una mano a far crescere il sito.

L'offerta delle tavole wave è sempre più vasta, con tavole thruster e quad, con shape adatti a diverse condizioni di mare e di vento, ed a rider di differente capacità. Ancora una volta, con l'ausilio della rivista francese Windmag, passiamo in rassegna i modelli del 2017 delle principali marche, e di qualche custom.

La virata è una manovra più ostica della strambata, e la virata veloce su tavole da windsurf piccole è veramente una manovra complicata da imparare, perché esige movimenti e tempismo perfetti, e non perdona quasi nulla.

Il 20 gennaio 2020, durante la mia vacanza in Sud Africa, non ho fatto windsurf. Eppure, ha fatto un bel vento anche quel giorno. Ma la bellezza di questo meraviglioso paese, la mia curiosità, ed anche un po' di stanchezza per le tante sessioni dei giorni precedenti, mi hanno indotto a fare un bel giro nella Wineland, dalle parti di Stellenbosch, e poi ad Hermanus e lungo la Route 44. E sono ampiamente stato ripagato da immagini e sensazioni stupende.

Lista articoli windsurf pubblicati (per anno)

X

Right Click

No right click

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.