Seleziona la tua lingua

Qualche giorno fa, mi sono recato all’aeroporto di Malpensa per “recuperare” una delegazione dei ragazzi del Porto Pollo Team di ritorno da Gran Canaria, dove hanno partecipato al 2023 Gran Canaria PWA a Pozo Izquierdo, la loro prima esperienza agonistica di assoluto “livello” sia per le condizioni in acqua sia per gli atleti presenti.

 

PWA Gran Canaria 2023 del Porto Pollo Team 

 

Breve premessa, chi e che cosa è il Porto Pollo team? E’ un gruppo di ragazzi dai 12 ai 17 anni che si allena costantemente nello spot di Porto Pollo (spot che non ha bisogno di presentazione!), durante tutto l’anno in qualsiasi condizione di vento, sotto l’attento “sguardo” del loro coach Riccardo Genazzani ( ex milanese, ormai local di Porto Pollo da… sempre) che da oltre 20 anni si dedica alla crescita dei più giovani con grande passione,  e con tutto il supporto tecnico, logistico e di materiali della scuola PortoPollo.it, nelle persone dei due boss Augusto e Alberto, ai quali va anche a loro un grande plauso per il super lavoro che svolgono per le giovani leve.

La forza di questo gruppo di ragazzi è quello di potersi allenare tutti insieme, nonostante i differenti livelli, spronarsi a vicenda, di conseguenza gli allenamenti diventano soprattutto un momento di divertimento. Uscendo parecchio durante l’anno con loro, posso testimoniare come sia stato creato un ambiente sano per far vivere prima di tutti a questi ragazzi lo sport come momento di crescita. 

 

PWA Pozo 5

PWA Pozo 14

 

I ragazzi del team ormai sono parecchi ed i loro nomi sono:

Nina Delaurentis, Bianca Sottile, Indira Rosso, Fernando Sottile, Ercole Rosso, Tobia Morosi, Filippo Morosi, Leonardo Morosi, Giacomo Spelta, Francesco Aimeri.

C’era già stato “un assaggio” nello spot di Pozo Izquierdo a febbraio, da parte del team, quando siamo andati (in quel caso mi ero aggregato) a trovare e condividere un po’ di vento e onde con l’altro super atleta, ormai Pozo resident, Samuele Ferraro (I 505), noto alle cronache per il suo indiscusso talento in acqua grazie anche ai suoi table – forward da manuale! 

Ricordo con grande piacere le due settimane trascorse con i ragazzi in quel Clinic organizzato dai due coach Riccardo Genazzani e Christian Ferraro (papà di Sammy… anche lui non ha bisogno di presentazioni). 

Grazie a quella prima esperienza e soprattutto al livello raggiunto in acqua, Riccardo e Christian avevano proposto ai ragazzi di tornare ad allenarsi in estate per poi partecipare al PWA dal 01 al 09 luglio… e così è stato!

Fernando ed Ercole (i due porta colori per quest’anno del team) hanno impacchettato tutto il materiale e pronti via ad allenarsi, con tutta l’attrezzatura messa a disposizione dalla scuola di Augusto e Alberto, vele con la ormai famosissima “tartaruga” di Portopollo, varie tavole, tra cui i prototipi forniti da Paul Simmerl con marchio del nuovissimo brand WE ONE. Da non dimenticare tutto il lavoro parallelo di organizzazione, transfert ad opera di Riccardo…santo subito!

A Pozo, era presente una bella delegazione di ragazzi italiani, tutti super giovani e belli motivati, Giulio Gasperini figlio d’arte, il forte atleta ex ligure ora pozo resident Sammy Ferraro, anche lui figlio d’arte, Fernando Sottile e Ercole Rosso dalla Sardegna (Portopollo Style) Antonio Silvestri di Roma (Goya sail & board) e poi Federico Morisio e Raimondo Gasperini che entrambi sono dei pilastri del nostro sport.

 

PWA Pozo 15

PWA Pozo 16

 

Dopo aver caricato tutto il materiale sul furgone all’aeroporto, Riccardo, Fernando ed Ercole hanno fatto uno stop di un giorno a Milano prima di dirigersi a Genova per imbarcarsi per Olbia e tornare a casa. Ho fatto un po’ di domande ai ragazzi relativamente all’esperienza appena vissuta e traspariva tutto l’entusiasmo nelle loro risposte. Fernando ed Ercole li conosco bene, hanno rispettivamente 15 e 14 anni e studiano entrambi al liceo Nautico della Maddalena e si allenano assiduamente nel Freestyle nel loro home spot, con un ottimo livello, e mi hanno detto che questa preparazione di base li ha aiutati parecchio ad affrontare le onde di Pozo. 

Questa prima esperienza li ha messi in contatto con l’ambiente della coppa del mondo permettendogli di frequentare altri atleti più o meno coetanei e di stringere nuove amicizie internazionali con cui condividere vari momenti in acqua e fuori. 

Inoltre, erano gasatissimi nell’aver conosciuto i top riders di coppa del mondo come Marcilio "Brawzinho" Browne, Ricardo Campello, Marc Parè e tutti gli altri ragazzi del gotha mondiale del Wave.

Vederli in acqua dal vivo è stato uno spettacolo!  

Fernando (I 326) si è classificato sesto nella categoria under 17 ed Ercole (I 420) nono sempre nella categoria under 17. 

Ascoltare il loro racconto delle Heat è stato veramente divertente, entrambi sono entrati in acqua con un pizzico di timore, in quanto il livello in acqua era veramente tosto, come le condizioni, sempre da 3.7 – 4.0 e onda bella formata, ma poi, una volta in acqua, l’adrenalina ha preso il sopravvento ed hanno iniziato a lanciarsi in salti e surfate con la leggerezza d’animo di chi vuole solo divertirsi e provare a confrontarsi con “quelli forti”.

Ercole si è trovato a gareggiare con il forte giapponese Ryu Ngochi e con il belga Arthur Van den Brande che ha passato la heat. Ercole non ha passato il turno ma era comunque al settimo cielo, uscito dall’acqua!! 

Fernando invece ha gareggiato contro il tedesco Carlos Kiefer Quintana e il local Marco Ortiz Bey, ed ha passato il turno ed anche lui è uscito dall’acqua con l’entusiasmo alle stelle. Nella heat successiva ha lottato contro i due giovani belga Arthur Van den Brande e Alexander Erfurt.

A questo punto, la domanda d’obbligo ai due atleti è stata relativa ai programmi futuri.

Entrambi sono determinatissimi a crescere ancora ed a migliorare, per poter partecipare ad altre gare e diventare magari dei pro, per poter girare il mondo e conoscere i più famosi spot . Per cui intensificheranno gli allenamenti, sempre seguiti da Riccardo sia a  Porto Pollo che nei vicini spot wave, coma Marina delle Rose, Cala Pischina, la Ciaccia, per cui ho la sensazione che verrà istituita la navetta con partenza dalla scuola di Augusto e Alberto, che come sempre metteranno a disposizione i loro mezzi e Riccardo li scorrazzerà in giro per il nord della Sardegna!!

Entrambi, dopo questa esperienza, stanno già programmando la loro partecipazione, ad ottobre di quest’anno, alla tappa PWA wave, Cold Hawaii Juniores di Klitmøller e a quella del campionato freestyle danese open.

Ho avuto la fortuna, frequentando assiduamente Porto pollo durante l’anno, ormai da un po’ di anni,  di veder crescere questi ragazzi e non solo come atleti, ed è un piacere aver conferma che lo sport, è un ottimo compagno di viaggio per i giovani e tutte le persone che si dedicano alla loro crescita sportiva meritano un grande plauso per il tempo e le risorse che dedicano a loro, quindi bravi a Riccardo, Augusto ed Alberto !

 

Adriano Gennaro

 

Clicca qui per la selidegallery completa

 

Senza il vostro sostegno, Waterwind non esisterebbe. Diventa nostro supporter!

Se vuoi fare pubblicità con noi, leggi qui, o contattaci.

Collabora con noi. Leggi qui

Acquista i nostri gadgets. Visita il nostro canale YouTube.

 

Nessun commento