Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Quando arrivi la prima volta in Sud Africa, e ti capita di fare le tue prime uscite a Paternoster, capisci subito che non sei in un posto normale.... Il 19 e 23 gennaio, siamo subito partiti da questo spot, uno dei più belli, con condizioni facili ma divertenti, con venti di buona intensità, ed onde pulite e di qualità. Il resto, per incantarci, lo ha fatto il fascino di una spiaggia che ci è apparsa subito magica.

 

 

Windsurf, report sessioni: Paternoster, Sud Africa

Sabato 19 gennaio 2019, dopo un primo giro di perlustrazione, negli spot più vicini a Cape Town, considerate le previsioni che davano, almeno per la parte centrale della giornata, vento da Sud (ed anche molto debole a Sunset/Biga Bay/Haakgat), mi sono diretto a Paternoster. Il viaggio non è breve, ma neanche impossibile, e di per sè è già una prima avventura, in quanto ti consente di esplorare e conoscere la natura, i paesaggi e le abitudini del Sud Africa. La R27 percorre territori quasi disabitati, subito nell'entroterra. E subito vi adeguate all'abitudine dei suda africani si spostarsi sulla corsia di emergenza per far passare la macchina che vi raggiunge più veloce da dietro, e che vi ringrazierà, per questo, con le 4 frecce.

Paternoster è un villaggio di case basse e bianche, con un aspetto quasi mediterraneo (leggete l'imperdibile recensione dettagliata dello spot). Arrivato a Paternoster intorno alle 13,30. Dopo aver penato un po' per individuare il parcheggio dello spot, una volta trovato, sono subito stato ammaliato dalla bellezza del posto, e sabato anche dalla tranquillità dello spot. Non in molti, infatti, ci hanno creduto quel giorno. Ed arrivato sullo spot, viste le onde lisce, e facili mi sono subito detto: oggi sarà uno sballo.

 

Windsurf Paternoster Sud Africa 19 01 3

Windsurf Paternoster Sud Africa 19 01 1

Windsurf Paternoster Sud Africa 19 01 4

 

banner pubblicita

 

Sceso dalla macchina, ho prima incontrato un simpatico ragazzo olandese, che poi incrocerò diverse volte nei giorni successivi (ma in Sud Africa, presto si entra a far parte della comunità internazionale di windsurfers), e, poi, alcuni bambini di colore (di 11 anni), residenti nel villaggio, che mi hanno aiutato ad armare e mi hanno seguito fino a quando sono entrato in acqua (e sono anche saliti sulla mia tavola per terra - per fortuna senza pinna - emulando Kelly Slater....!). Il Sud Africa è anche questo, un continuo contatto con la gente del posto, che non vi lascia mai soli, e con la quale si impara ad interagire sempre più amichevolmente.

 

 

Cronaca dell'uscita del 19 gennaio 2019 

Parte centrale dell'articolo omessa. La lettura della parte centrale di questo articolo è riservata agli utenti registrati e sostenitori di Waterwind.it. Per diventare sostenitore a partire da soli 5 euro per tre mesi, clicca qui e registrati con un account supporter. Se sei già registrato con un account free, e vuoi diventare sostenitore, effettua il login, e poi vai alla pagina di registrazione per modificare il tuo account. Per maggiori dettagli, leggi qui.

 

Andare via da Paternoster, mercoledì, non è stato facile. La meraviglia del sole al tramonto che ha indorato la baia, ed anche i proprietari di alcune ville intorno, intenti a prepararsi un braai (in afrikaans, un barbecue), diffondendo nell'aria irresistibili profumi, facevano venire voglia di fermarsi lì per godersi il finale di giornata....

Noi, siamo tornati a Table View per una spaghettata presso la nostra Guest House.

Aloha. Fabio

 

Clicca qui, per la slidegallery del 19 gennaio 2019

Clicca qui, per la slidegallery del 23 gennaio 2019

 

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

Oppure, fai una donazione!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Un breve video delle sessioni

 

 

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.