Recensioni spot

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Gian Lorenzo Loria, local sardo della zona di Alghero, ci ha inviato questa recensione di due spot nella zona di Stintino, in Sardegna, che volentieri pubblichiamo a beneficio di tutta la comunità di windsurfer.

 

Windsurf, recensioni spot: Le Saline di Stintino e Pazzona, Sassari, Sardegna

Le Saline e Pazzona sono situate nel comune di Stintino, a circa 15 minuti dal porto di Porto Torres sulla strada per Stintino.

Coordinate Saline 40.903669, 8.237810.

Coordinate Pazzona 40.892850, 8.247329.

Le Saline e Pazzona sono in realtà parte di un unico spiaggione lunghissimo, che inizia alle tonnare e finisce alla centrale elettrica di Fiumesanto. 

 

Le Saline di Stintino

 

Lavorano con venti di libeccio, e lavorano diversamente a seconda di quanto il vento tenda ad orientarsi da ponente o da libeccio, comunque da terra.

Alle Saline si arriva molto facilmente, prendendo l'uscita corrispondente e ben segnalata alla rotatoria tra Pozzo San Nicola ed il centro abitato di Stintino. È lo spot che noi local prediligiamo in caso di vento tra libeccio e ponente, direzione 250°-260°.


Parcheggio non ampissimo, gratis, e nei weekend estivi si riempie in frettissima. Sabbia molto grossa, quasi ciotolato, acqua subito profonda e limpida in ogni periodo dell'anno. Bisogna far attenzione alle rocce affioranti in spiaggia, a cui corrispondono, per un raggio di una ventina di metri, delle rocce rischiose per le pinne più lunghe.

 

Pazzona Stinitno


Dal parcheggio ci sono due possibilità per armare: subito dopo la sbarra che impedisce l'accesso sulle dune ai mezzi a motore, oppure in spiaggia. Va considerato che il parcheggio è separato dalla spiaggia da un ponticello ed una passerella, che in totale hanno un centinaio di metri di percorrenza, ma è scomoda per l'effetto Venturi che si crea e rischia di farci planare già da terra.

Pazzona è circa due chilometri più a SUD ed è invece più comodo per parcheggio e vicinanza all'acqua, ma privilegiato con vento di libeccio pieno.
Si posteggia gratuitamente lungo la spiaggia, su una striscia lunghissima di terra ed erba secca, a circa quattro metri dalla spiaggia, ciotolato anche qui, a dieci dall'acqua.

In entrambi gli spot i bordi sono quasi paralleli alla spiaggia, l'acqua è piattissima (e che colori!), risulta difficile stringere di bolina se il vento inizia a cambiare direzione, e la partenza è un po' problematica a ridosso dei bar.

Tra Saline e Pazzona si trova lo stagno, che permette di non avere interferenze sul flusso dell'aria, e in assenza di bagnanti, si può bordeggiare ad un metro dalla riva. Ottime uscite di speed e di miglioramento nella tecnica nella strambata, i bordi possono partire dalle tonnare a nord ed arrivare alla centrale di Fiumesanto, con bordi di 8 km.


ATTENZIONE! La corrente che porta a largo è molto forte! Se si finisce nel flusso che porta fuori si percorrono chilometri velocissimi.

Ciao!


Gian Lorenzo Loria

 


Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

Oppure, fai una donazione!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.