Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Tutta Italia boccheggia, il vento latita, solo qualche brezza termica allegerisce la calura, ma lo spot del Pier, sul lago di Garda, non va in vacanza, e ci regala una bella uscita di 3 ore con la 5,5.

 

Veramente, questa volta, volevamo prova la Porfina, a Riva del Garda, uno spot che consente di raggiungere facilmente il Ponale, partendo subito con vele e tavole più piccole. Ma essendo partiti a metà mattinata da Monza, quando siamo arrivati nei pressi del Pier, il richiamo dei riders già plananti è stato irresistibile. Peraltro, aveva ragione l'amico Marco del Garda: le folle di tedeschi pentecostali si sono dissolte, e lo spot si presentava tranquillo, con possibilità di armare l'attrezzattura in santa pace, e di parcheggiare senza doversi arrampicare ai parcheggi più alti, sopra l'abergo. 

 

RIMG1430

 

Scaricata rapidamente l'attrezzattura poco dopo le 13, abbiamo subito iniziato ad armare. Caldo porco a terra, e tanta voglia di entrare subito in acqua. La giornata si prospettava buona, anche se finora, il Pier non sta ripetendo la fantastica stagione dell'anno scorso (vedi report uscite 2o15). L'anno scorso armavo la 4,7 a colpo sicuro (peso intorno ai 70 kg), e non sbagliavo mai. Quest'anno il vento è un po' più debole, ed instabile. 

 

RIMG1435

 

Così, decido di stare nel mezzo ed armare la Ezzy Tiger 5,5, da abbinare alla Fanatic freewave 105 TE 2012 con pinna di serie (28 cm). Opto per la shorty, che sto già usando tranquillamente con la breva, il pomeriggio sul lago di Como, ma poi dovrò ricredermi, ed indossare una 3/2 mm lunga (ma io cado ancora spesso).

 

 

RIMG1431

 

 

I miei compagni di merende, Francesco M e Francesco I (Mr tempesta, un nickname, un programma...), preparano, rispettivamente, un tavola freeride con vela sui 5 metri abbondanti, ed un RRD FSW 95, con North Sail Idol anch'essa sui 5 metri (non ricordo maggiori dettagli: se gli amici vogliono precisare....).

 

Si entra. Anche in acqua lo spot non è particolarmente affollato. Le regate veliche, una volta tanto, girano al largo. Ho montato la Go Pro sul casco (vedi video - seconda parte), e mi sento osservato.... Comunque, nella prima parte dell'uscita metto subito a frutto le intuizioni delle ultime sessioni, e piazzo diverse strambate in planata in serie (vedi video), con uscite a volte sporche, a volte miglori (più veloci). Devo ricordarmi talora di non rilassarmi troppo durante la manovra. Comunque, bella soddisfazione.

Ormai, i movimenti ce li ho in testa, ed è solo questione di controllare al meglio le forze e le spinte in gioco.

 

 

RIMG1432

 

 

Oggi, invece, vado troppo spesso in difficoltà sulla virata veloce, che nelle ultime uscite (anche con il Fanatic) avevo fatto piuttosto bene. Probabilmente, è colpo di un chop, a volte siginficativo (per essere il Pier), che, al largo, spesso mi rallenta immediatamente quando orzo. Forse dovrei anticipare, ed uscire backwinded, in queste condizioni.

 

Bordeggio spesso con Francesco M, che vedo andare bene, soprattutto nella parte centrale dell'uscita con vento più sostenuto.

 

Torno un paio di volte a riva, per lasciare la GoPro (devo dire che, dopo un po', sul casco mi dà noia), cambiare la muta, e fare qualche regolazione (sposto il piede d'albero un po' più avanti, per tenere più giù la prua della tavola). Sulla scaletta di ingresso (ed uscita) dall'acqua, c'è un po' di traffico (vedi video).

 

RIMG1433

 

Verso le 15,30 il vento rinforza un po' e risulta più disteso. Al largo, singolarmente, si plana ancora bene (a volte non è così al Pier), e, singolarmente, il vento ruota di brutto, provenendo più da Ovest: si bolina mure a dritta quasi in direzione Malcesine. In uscita, piazzo un gran bel salto, sfruttando un'onda più ripida delle altre. Ormai, cerco sempre più spesso queste situazioni, e, quando, vedo l'onda giusta accelero, e spingo con il piede di poppa.

 

RIMG1436

 

Alle 17,00 circa, usciamo quasi tra gli ultimi. Incrocio Roberto di Bologna, anche lui spesso frequentatore dello spot, e scambio quattro chiacchiere, e quattro risate alle spalle di certi riders teutonici, che entrano in acqua con il cappello da pescatore, anche se lo spot è ormai (finalmente: meno caldo) in ombra.

 

Ci concediamo un ultimi spuntino al Bar, per reidratarci e recuperare un po' di zuccheri, rilassandoci e godendoci il finale di giornata. Andiamo via dal Pier alle 18, soddisfatti, e rincasiamo senza beccare neanche traffico. Bella giornata. Ma la prossima volta, si prova la Porfina!

 

Aloha. Fabio 

 

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre uscite con foto e video. Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

 

 

Il video della sessione

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.