Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

In attesa dell'agognato ritorno all'acqua salata, il lago di Como ci sta regalando vento, anche di ottima qualità talvolta, e ci sta facendo divertire. Questo weekend siamo riusciti a piazzare due buone uscite in windsurf, sabato a Dervio con una bella Breva, e domenica mattina a Valmadrera, con un foehn un po' strano.

 

Windsurf, report: Valmadrera (e Dervio), Lago di Como, 23-24 maggio 2020

Dopo l'uscita di giovedì scorso a Piona, sabato ho tentato di fare il bravo padre di famiglia, in vista della probabile uscita di domenica mattina con il foehn, dato per sicuro. Ma sabato era nell'aria una possibile botta di Breva, sospinta da venti da SW, prima dell'arrivo dei temporali serali. E così, quando alle 11,30, l'anemometro di Dervio ha iniziato a segnare 30 km/h, i propositi di fare il buon padre di famiglia, se ne sono andati a farsi benedire..... 

Ho però deciso di uscire in uno spot relativamente vicino, in modo da tornare presto. Ho, quindi, pensato subito a Dervio, a soli 45 minuti da casa, oppure a Dorio, dove però temevo di non trovare parcheggio, visti i pochi posti disponibili sullo spot (ed infatti ho fatto bene....). 

Dervio mi ha regalato davvero una bella uscita, con vento costante, e chop molto regolare, soprattutto nella prima parte della sessione. Giornata soleggiata ed ormai calda. Ormai, una muta 4/3 è sufficiente.

Sono uscito con la Tabou 3S 106 LTD 2015, e con la Ezzy Elite 5.3 2019. L'abbinamento si è rivelato perfetto nella prima parte dell'uscita.

La Ezzy Elite 2019 si è confermata una vela fantastica (leggi recensione); neutra in andatura, potente ma graduale in accelerazione, e leggera nelle manovre. In queste condizioni, ho manovrato piuttosto bene, potendo andare a cercarmi il piano d'acqua più pulito, soprattutto sotto la sponda di Cremia (dalla parte di Dervio, i diversi kiters presenti rendevano fastidiosamente disordinata l'acqua). Il vento mi consentiva di attraversare tutto il lago, da sponda a sponda, in piena planata. Dopo una prima ora e mezza, il vento ha iniziato ad essere un po' più instabile, con qualche tratto del lago caratterizzato da cali momentanei. Ho colto l'occasione per passare alla Goya Banzai X Pro 5.7 2019, che dovevo ancora provare (a breve pubblicherò il test); la uso poco, perché esco sempre con vento troppo intenso per tale misura. Ho  armato la vela fissando il terminale del boma all'anello di bugna inferiore per sventarla maggiormente, temendo di essere sovra invelato (ho ben presente la potenza di questa vela, che ho già testato nella versione 2018 - leggi test).

 

Windsurf Valmadrera 3

Windsurf Valmadrera 1

Windsurf Goya Banzai 1

 

La vela ha confermato la sua spinta decisa, a cui bisogna fare un po' l'abitudine se non la si conosce. Con lei ho avuto modo di divertirmi ancora per una buona oretta. Alle 15,30, ho deciso di uscire dall'acqua, per non tornare troppo tardi a casa. Gli altri amici usciti negli altri spot del lago più a Nord, come prevedibile, hanno riferito di una Breva ancora più intensa: vele dalla 4,0 alla 4.7-4,8, da Pianello, a Colico, a Gera Lario (leggi anche l'articolo che ci ha mandato Adriano).

Domenica mattina, la sveglia è suonata alle 5,00, per andare a prendersi anche il foehn previsto.

  

Purtroppo, è stato un vento alquanto anomalo e storto almeno nella prima parte della mattinata. Non è entrato a Dervio, dove sarei volentieri uscito, per una sessione mattutina simil Garda, magari con un po' meno affollamento. Invece, il foehn è risultato quasi un Ovest, ad inizio della mattinata, che a Dervio, non è quasi entrato, ed è riuscito a soffiare sul lago solo ad Abbadia e Valmadrera, forse rinforzando un po' un vento termica di base. Non fidandomi della tenuta del vento ad Abbadia, ho deciso di puntare a Valmadrera, buttandomi nella bolgia domenicale prevedibile.... 

Arrivato a Valmadrera, infatti, ho dovuto farmi strada tra le macchine e le vele già presenti lungo la strada, per trovare uno dei pochi buchi disponibili dove parcheggiare. Il vento è risultato forte. Ho optato per utilizzare la Ezzy Elite 4,2 2017, ed il Fanatic Skate 93 TE 2014. A posteriori, anche la 3,7, ad inizio sessione, avrebbe fatto comodo, visto che le raffiche erano davvero potenti. Come detto, però, il vento è risultato troppo instabile, dal momento che picchiava giù sul lago venendo direttamente dal Monte Moregallo. Sicuramente, non uno dei migliori giorni per Valmadrera, che ci ha abituato a ben altre situazioni.

Meno male che avevo scritto nel forum che a Valmadrera il piano d'acqua è praticamente piatto. Entrato in acqua, sono rimasto impressionato dall' "altezza" del chop, che in qualche caso arrivava quasi ad un metro. In queste condizioni, manovro male e non mi diverto.... Sono rimasto, comunque, in acqua, sperando in un miglioramento delle condizioni. Il buon allenamento fisico mi ha anche consentito di reggere bene alla fatica, dovuta al bordeggio instabile, tra continui salti di vento, e chop sempre più caotico.

Sullo spot, una marea di facce note, molte della quali non vedevo da prima della quarantena legata al Coronavirus. Pasquale era alla sua prima uscita qui a Valmadrera, e l'ho visto muoversi bene, ed ha dimostrato di aver, comunque, apprezzato lo spot. Ho incontrato e conosciuto un po' di utenti del nostro forum. Sono contento che apprezzino i consigli che ci scambiamo in tale spazio virtuale. 

Dopo un'ora abbondante sono uscito a tirare un po' il fiato ed a fare un po' di foto. In acqua, ho notato il giovane Niccolo Ippindo, freestyler di talento, che è sempre un piacere ammirare.

 

Windsurf Valmadrera 4

Windsurf Valmadrera 6

 

Sono rientrato, poi, più tardi, quando il vento, grazie ad una rotazione più da Nord, è un po' migliorato come qualità, e diminuito come intensità. anche se nel complesso le condizioni non sono risultate mai ideali. In questa parte della sessione, mi sono mosso un po' meglio chiudendo anche un po' di Duck Jibe, mure a dritta, che rimane il mio lato migliore per la strambata. La tavola freestyle rimane facile in strambata, mantenendo facilmente la planata, ed agevolando molto l'uscita in switch.

Il vento è andato avanti a lungo (circa fino alle 11,00, quando ha iniziato inesorabilmente a calare). Nel frattempo, è uscito un bel sole, ormai caldo, anche al primo mattino, che ha illuminato la meravigliosa giornata.

 

Windsurf Valmadrera 5

 

Io mi sono intrattenuto a chiacchierare con un po' di locals a terra: Sergio, "l'Omanita" Luis, Samuele, Matteo, Rolando, Paolo, Andrea (sempre enconomiabile per l'impegno che mostra nel cercare di trasmettere la passione ai figli), Michelino, ecc. Alle 12,00, sono rientrato a casa.

Ora, dopo 4 gg, consecutivi di windsurf, mi serve un po' di riposo.... Il lago dovrebbe regalare ancora un po' di Tivano nei primi giorni della settimana, per sparare di nuovo Breva forte da Giovedì prossimo. Vedremo. Ricaricate le pile.

Ciao. Fabio

Clicca qui, per la slidegallery di Domenica a Valmadrera.

 

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Il video della sessione a Valmadrera di Domenica

 

Il video della prova della Goya Banzai X Pro 5.7 2019 a Dervio, sabato

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.