Le vostre recensioni dei prodotti

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Può David Ezzy battere David Ezzy e creare una vela ancora migliore? Certo che può! La Ezzy Elite 2019 ne è la prova. E' una vela wave/allround 4 stecche perfetta, ed ogni volta che sto per fare una nuova sessione di windsurf con lei, so già che sarà una festa!

 

Windsurf, test vele: la Ezzy Elite 2019

Abbiamo acquistato la Elite 2019 nelle misure 4,7 e 5,3 da recharge-store.com (che ringraziamo come sempre per la collaborazione).

Abbiamo testato la vela al mare in Francia, con maestrale leggero (Carrò, il 26 aprile 2019 - leggi report), con onda di 1 metro circa, ed ai laghi di Como e Garda (leggi report dell'uscita al Prà del 1 maggio 2019), con venti tesi, con chop più o meno formato, ed in condizioni bump and jump. La 5,3 è stata abbinata ad un Tabou 3s LTD 106 2015; la 4.7 è stata provata con più tavole: Quad Quatro 78 lt, con una Simmer FlyWave, con un 102 thruster LS Quatro.

 

Windsurf Ezzy Elite 2019 8

Windsurf Ezzy Elite 2019 3

 

La 5,3 ha le seguenti specifiche tecniche:

Luff: 422-425 cm

Boom: 163-173 cm

Ezzy mast Top and Bottom: 400 cm

Non Ezzy Mast: 400 cm. 

Peso: 3,3 kg.

 

I dati tecnici della 4,7:

Luff: 398-401 cm

Boom: 154-164 cm

Ezzy mast Top: 400

Ezzy mast Bottom: 370 cm;

Non Ezzy Mast: 400 cm.

Peso: 3,2 kg. 

Partiamo proprio dal peso, ancora una volta per sfatare una falsa credenza: che le Ezzy sono vele pesanti. La Neil Pryde combat 2019 5.3 pesa 3.42/3.37 kg (la più leggera è la versione HD). La Severne S-1 2019 5.2 pesa 3 kg. La Duotone SuperHero 2019 3,5 kg. Quindi, Ezzy è in linea con gli altri marchi, ad eccezione di alcuni che fanno della leggerezza una priorità assoluta (ma a discapito inevitabilmente della robustezza, e della durata nel tempo).

E la leggerezza fisica, come vedremo tra poco, è completata dalla leggerezza della Elite 2019 tra le mani in navigazione ed in manovra.

 

Windsurf Ezzy Elite 2019 16

Windsurf Ezzy Elite 2019 10

 

banner pubblicita

Il produttore dichiara: "Aggiustando la costruzione, quest'anno siamo stati in grado di rendere la vela più leggera e allo stesso tempo più forte in bugna, una tradizionale area di debolezza per le vele wave hardcore".

Nelle foto che seguono, vi proponiamo il confronto tra la una Ezzy Elite 2017 4.7 (lo shape nel 2018 non è variato), e la Ezzy Elite 5.3 2019. La modifica in bugna risulta evidente, ed anche il diverso disegno dei ferzi nella base della vela. Per il resto non emergono grandi differenze (se non che è sparito il riferimento nella parte alta delle vela per il suo trimmaggio con alberi Non Ezzy). Ma, come vedremo, la differenza nella bugna è sostanziale nel comportamento della vela tra le mani.

 

Windsurf Ezzy Elite 2

Windsurf Ezzy Elite 1

Windsurf Ezzy Elite 9

Windsurf Ezzy Elite 3

Windsurf Ezzy Elite 4

 

Per quanto riguarda la sensazione in acqua, devo premettere che, per la 5,3, è stato inevitabile il confronto con la Tiger 5,5 (versione 2013 - leggi test), una vela che ho usato a lungo e che ho amato, che, però, è bene ricordarlo era una 5 stecche. La Tiger è sempre stata una vela perfetta per sessioni bump and jump, potente e stabile, con il limite forse di non essere adatta tra le onde grosse.

Ovviamente, anche questa Ezzy si contraddistingue per le solite leggendarie caratteristiche delle vele Ezzy. Innanzitutto, il taglio della vela, che risponde ad una ben precisa filosofia. Per Ezzy il motore della vela sta principalmente all'altezza del boma, dove il rider può opporre una resistenza più efficace. Quindi, anche questa Elite può essere trimmata conferendole una bella pancia in questa zona, per gestire al meglio le condizioni di vento leggero. Al bisogno, però la vela può essere anche smagrita in maniera significativa. La parte alta della vela, invece, in controtendenza con molti modelli wave recenti (vedi Goya Banzai Pro 2018 - leggi test) non è molto larga, e per di più può anche sventare abbastanza. Tanta superficie velica nella parte alta vuol dire vela molto potente (vedi le vele freestyle), nervosa, e con range di utilizzo meno ampio.

Questo taglio della vela è responsabile della strepitosa neutralità in andatura (insieme alle doti di elasticità dell'X-Ply utilizzato), ed, appunto del range di vento molto ampio (anche quasi 10 nodi). Ovviamente, anche la Elite 2019, come le altre Ezzy, ha una costruzione esemplare, garanzia di robustezza, che mi fa sentire tranquillo quando rimedio un wipe out in Sud Africa o alla Coudouliere (Francia).

Tornando, nello specifico alle peculiarità della Ezzy Elite 2019, devo sottolineare che si tratta di una vela che ha un elevatissimo rendimento, sia in condizioni di vento leggero, con profilo molto grasso, e sia con profilo piuttosto magro e balumina un po' sventata, in condizioni di vento forte, e con un look quasi "freestyle". Quest'ultimo aspetto mi ha stupito davvero tanto. L'altro aspetto peculiare della Elite 2019, che colpisce già dalle prime manovre, è la sensazione di leggerezza tra le mani. La vela, in virata, entra nel vento senza accorgersene. Rimane semplice da gestire in backwind, ed anche in andatura portante (ad esempio in ingresso ed in uscita dalla strambata) non strattona il rider. Sotto raffica, o sulla cresta dell'onda, scarica a dovere il vento, dando, però, immediatamente nuova potenza nel cavo dell'onda, o quando la raffica è cessata.

Analoghe impressioni ci sono state riportate da chi ha testato la Ezzy Elite 4,7: "la leggerezza e la manovrabilità è aumentata significativamente rispetto al modello, da me precedente posseduto (2016), soprattutto con i  venti al limite, sia forti (grande tenuta nelle raffiche), sia più deboli, con una resa maggiore verso il basso (lascando in bugna, diviene potente permettendo di planare senza sostituirla con una vela di più grande superficie). Ritengo, pertanto, che sia ancora più ampliato il range di utilizzo. Suppongo che, per i pesi medi, renda al meglio con tavole tra i 78 e gli 85 lt".

 

Windsurf Ezzy Elite 2019 9

Windsurf Ezzy Elite 2019 13

Windsurf Ezzy Elite 2019 19

 

Per chiudere diamo una valutazione complessiva della vela, considerando i parametri usualmente utilizzati dalla rivista francese Windmag per le vele wave.

  • Partenza in planata: 8,5
  • Rendimento: 10
  • Range di utlizzo: 10
  • Maneggevolezza: 9
  • Neutralità: 10.

Insomma, questa vela ci piace veramente tanto, e suggeriremmo a David Ezzy, di non cambiarla più!

Hang Loose. Fabio

 

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

Oppure, fai una donazione!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

 

 

Lista recensioni attrezzatura (per tipo di prodotto)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.