Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Prima uscita al Pier, a Riva del Garda, finalmente con clima tipicamente estivo, ed una giornata di sole che ha fatto risplendere i meravigliosi panorami del Lago del Garda. Una giornata piena di incontri piacevoli, e divertenti.... e risultata utile per effettuare due test.

 

Windsurf: Pier (Lago di Garda), 1 giugno 2019. L'estate è arrivata! 

Sabato mattina, io e Andrea siamo partiti alla volta del Pier intorno alle 8,30. Eravamo consapevoli che la festa di Pentecoste, come al solito, avrebbe portato sul lago una bella folla di turisti tedeschi, ma non immaginavamo che il parcheggio del Pier potesse risultare già esaurito alle 10,30!. Quando gli amici ci hanno avvisato, mentre eravamo per strada, abbiamo avuto un attimo di panico, ma non ci siamo persi d'animo, ed abbiamo pensato a come risolvere la cosa. Per farla breve: abbiamo scaricato l'attrezzatura al Pier (recuperando anche quella dell'amico "sudafricano" Alessio), e poi abbiamo parcheggiato a Limone del Garda. Andrea, il dottore, Ironman, poi, si è fatto una bella passeggiata romantica lungo la passerella ciclo-pedonale tra Limone e Riva. Ecco a cosa serve la passerella! Insomma, un bell'inizio.... ma poi una volta dentro al Pier, la sola atmosfera che si respira ci ha tirato su di morale! Ma è stato bello anche incontrare tanti amici e tante facce note....

Subito ho beccato Alessandro, altro reduce della mitica uscita al Carrò del 25 Aprile scorso. Poi, Simone Grezzi, il padrone di casa Fabio Calò, direttore della scuola del Pier, il club dei milanesi (Fabrizio e Samuele con i figli, Stefano, Matteo, Michele che continua a testare per noi, vele ed alberi Severne, Davide il "montanaro"), e come già accennato Alessio il Sudafricano, sempre in dolce compagnia.....(e non gli sto più dietro...).

 

Windsurf Pier Riva Garda 16

Windsurf Pier Riva Garda 2

 

banner pubblicita

Poi, quando meno te l'aspetti..., salta fuori pure Livia, venuta a vederci uscire, ed a farsi del male, visto che, a causa di un'operazione subita a maggio, non potrà uscire fino a metà giugno. Anche se, come spiegherò poi, non è andata proprio così.... Comunque, è stata prontamente incaricata di occuparsi del servizio fotografico.

Più tardi, ho beccato anche Sergio, appostato con l'amico Thomas (ovviamente from Germany!) nella spiaggetta a sud del Pier.

La Ora ha iniziato a soffiare, come al solito qui, verso le 12,00. Io ho armato subito la Ezzy Elite 5,3 2019, comprata da recharge-store.com, per completarne il test, e con l'idea di uscire prima possibile (anche con vento meno intenso), per sfruttare un piano d'acqua migliore (più piatto), che caratterizza il lago prima che entrino in acqua troppi rider, e che a me piace molto.

Come tavola, questa volta, ho preparato Il Tabou 3s 106 2015 (si avete capito bene, non il mio solito 2013), comprato recentemente, in quanto colpito dallo shape un po' più wave della versione di quell'anno. Avevo già provato a Colico la tavola venerdì (ma con piano d'acqua caotico), e l'ho portata al Pier, ritenendo che fosse uno spot ottimale per testarla. E così è stato.

 

Windsurf Pier Riva Garda 33

Windsurf Pier Riva Garda 36

 

Alle 13,00 la Ora ha raggiunto i canonici 18-20 nodi, minimo sindacale per il Pier, e tutti sono immediatamente entrati in acqua. Io ho mangiato al volo qualcosa, e sono entrato in acqua alle 13,30. La vela è risultata proprio giusta. Avevo in mente di passare alla 4,7, ma poi l'ho tenuta per tutta la sessione, fino all'uscita dall'acqua, verso le 16,00. La Elite 2019, che avevo già provato con soddisfazione nell'ottima uscita al Prà dell'1 maggio scorso, si conferma una vela stupenda, che oltre ad avere le leggendarie doti delle Ezzy, si sta rivelando ancora più leggera tra le mani rispetto alle versioni precedenti.... Ancora qualche uscita. e pubblicherò l'articolo con il risultato del test.

Ma ciò che, almeno per me, ha reso l'uscita veramente di soddisfazione, è stata la prova del Tabou 3S 2015. Cercavo una tavola più reattiva, e la versione 2015 in effetti lo è. Pubblicherò prossimamente l'articolo completo con il test, ma posso anticipare che questa tavola si è rivelata molto divertente e facile, con una distribuzione dei volumi coerente con l'idea di renderla più wave, come anche per quanto concerne il disegno della poppa. Fabien Volleinweider è davvero uno shaper geniale.

Il vento si è mantenuto buono, fin verso le 15,00, poi è calato leggermente. Non è stato sicuramente il miglior Pier, ma io me la sono goduta comunque, e quando il vento ha mollato un po' sono andato a cercarmi il vento più forte allo scoglio dei maiali.

 

Windsurf Pier Riva Garda 40

Windsurf Pier Riva Garda 49

Windsurf Pier Riva Garda 97

Windsurf Pier Riva Garda 105

 

Sono tornato a terra verso le 16,00, e, quando sono uscito dall'acqua, ho fatto l'errore di chiedere a Livia se voleva fare un giro sulla mia tavola. Come chiedere ad un bambino se si vuole tuffare in barattolo gigante di Nutella.... Quello che non mi aspettavo, è che la ragazza sarebbe entrata in acqua in costume!!! Per la cronaca, ieri c'erano 27-28 gradi, ma la temperatura dell'acqua del lago, pur non essendo gelida, è ancora di 13 gradi circa, per colpa di questo mese di maggio piovoso. Io sono uscito senza calzari o berretto, ma con muta 5/4! Livia ci ha fatto preoccupare (per la mia attrezzatura, ovviamente!), ma ha dimostrato di saperci fare, e non cadendo mai in acqua, mi ha riportato la mia roba dopo 15 minuti. Ed ovviamente a riva, si è fatta un bel tuffo. Cosa fa l'astinenza da windsurf!

Prima di andare a cambiarmi, ho fatto anche qualche foto a Tommy il figlio di Fabrizio, che, per l'età che ha, sta dimostrando davvero di avere talento, e ci ha stupiti con un trick (passaggio bugna avanti) proprio a due passi dalla scaletta del Pier. Complimenti al papà maestro (prenoto una lezione)!

Finale di pomeriggio estramemente piacevole: con Andrea, Michele, Sergio e Thomas, ci siamo rilassati e goduti una bella Weiss (io e Andrea), una birretta (Mik) e degli Spritz (i "crucchi") al bar del Pier, chiacchierando e ridendo delle nostre varie avventure.

L'estata al Garda è davvero iniziata, e noi ce la vogliamo davvero godere tutta!

Hang loose. Fabio

Cliccate qui, per gustarvi la slidegalley completa (download gratuito)

 

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.