Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Era da tempo che promettevo ad Adolfo di venirlo a trovare a Cremia sul Lago di Como, per una bella giornata di windsurf insieme, ed oggi finalmente la promessa è stata mantenuta. Giornata di piena estate che ci ha consentito di uscire addirittura a torso nudo!

 

Windsurf, report sessioni: Cremia (Lago di Como), 29 giugno 2019

In realtà, il programma era quello di portare una parte della famiglia sul lago a fare il bagno, per sfuggire al caldo tropicale di Monza. Ma, si sa, il windsurfer che è dentro di noi cova sempre qualcosa.... ed allora ho pensato bene di andare a fare il bagno si, ma in un luogo ventoso! 

 

 Windsurf Cremia Como 12

 

Dopo aver visto su Google Maps che la SS 36 era stata chiusa in corrispondenza della galleria del Monte Barro per caduta di calcinacci (una strada, un calvario), ho capito che l'unica soluzione era puntare sulla sponda comasca. E lo spot più vicino da quella parte, che lavora con la Breva, è Cremia. La strada statale Regina, che corre lungo tutto il lago, è un incanto (a parte qualche punto stretto), ed ormai ne sono innamorato e la conosco molto bene (un po' come la Gardesana Occidentale....).

Arrivati a Cremia, poco dopo le 15,00. ci siamo fatti subito un bel bagno rinfrescante. Poi, visto che c'erano parecchi colleghi surfisti in acqua, ho detto a mia moglie: "vado a fare qualche foto". Ho subito individuato l'amico Adolfo in acqua con Challenger 5.8 e Tabou Rocket 135.

Quando Adolfo, dopo qualche minuto, è rientrato, ci siamo salutati, e mi ha fatto un bel regalo: "vuoi farti un giro?" - mi ha detto. Come diceva Marlon Brando nel Padrino, un'offerta che non ti puoi rifiutare. Così, non sono neache andato su alla macchina parcheggiata, a prendere la muta (e neanche ho dovuto perdere tempo ad armare - ah, fosse sempre così!). Ho indossato il trapezio, e sono partito.

E' stato un tuffo nel passato. Ho avuto un fantastico Tabou Rocket 115, anni fa. Salire sul Rocket 135 di Adolfo, mi ha, in un attimo, restituito le sensazioni di ingresso in planata, di risalita al vento, e di stabilità che ti dà un bel freeride di questo tipo. Easy riding puro, che oggi ci stava proprio bene, per godersi appieno la calda giornata estiva. Mi sono anche trovato bene con le regolazioni usate da Adolfo, tranne che per le straps anteriori un po' strette, che mi hanno messo un pelo in difficoltà in virata.

 

Windsurf Cremia Como 6

Windsurf Cremia Como 17

 

banner pubblicita

Cremia si è confermata uno spot piacevole, e divertente, con un piano d'acqua bello regolare, e non incasinato come Gera o Colico. Raffiche più intense, come previsto, sotto riva, e vento abbastanza teso anche a centro lago (in media, 13-15 nodi).

Ad un certo punto dell'uscita, mi è capitata una cosa che mi era successa a Noli anni fa. Nel bel mezzo di una strambata, praticamente mi è rimasta in mano la vela, svincolata dalla tavola: piede d'albero svitato.

Ho fatto tesoro delle riflessioni fatte dopo la precedente occasione. Benchè fossi vicino a riva e potessi tornare a nuoto, ho deciso di staccare il piede d'albero dalla prolunga, di riavvitarlo sulla tavola, e poi - operazione più complicata - innestare nuovamente il piede d'albero nella prolunga. Alla fine, con un po' di pazienza ci sono riuscito. Sono ripartito, e dopo qualche altro bordo, ho riportato la tavola ad Adolfo, pensando che magari volesse ancora stare in acqua (ed infatti....). Mentre bordeggiavo, ho pensato: quando ti piace così tanto il windsurf, basta che ti danno una tavola ed una vela (anche se l'attrezzattura di Adolfo non è roba qualunque...), e ti diverti un mondo.

Adolfo si è fatto un altro giretto. Io mi sono rimesso, per qualche minuto, a fotografare lui e gli altri surfisti in acqua. Poi, sono tornato da moglie e figlia (ma mia moglie mi aveva sgamato con il windsurf in acqua ....).

Finale di pomeriggio, come al solito, piacevolissimo al lago, con la brezza che  andata scemando, ma che continuato a rinfrescarci piacevolmente, ed il sole che ha iniziato ad illuminare i monti della sponda lecchese con una bella luce calda.

Alle 18,30, ottima pizzetta come i tedeschi, al Lumin (ma che fame!), ed alle 21,00 siamo arrivati a casa, senza neanche un po' di coda! Proprio una bella giornata.

Ed ora si parte per l'Oman!

Aloha. Fabio

Qui sotto, una selezione di foto della giornata.

Invece, clicca qui, per la slidegallery completa della giornata (free download).

 

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Il video della giornata

 

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.