Report sessioni

Quella di ieri è stata una bella giornata di windsurf sul Lago di Como, tipicamente estiva, calda e piena di sole, e che ci ha regalato una Breva di buona qualità, quasi inaspettata.

 

Windsurf, report sessioni: Gera Lario, Lago di Como

Giornata piena, per me quella di ieri al lago, iniziata alle 4,50, con una sveglia per il caldo, che ha anticipato di poco quella programmata per prendere il Tivano a Valmadrera. Purtroppo, il Tivano, questa volta, è stata una bella fregatura. Il vento da Est in pianura lo ha fatto finire quasi immediatamente, come del resto anche il Peler sul Garda.

Est in pianura è spesso indizio di una Breva (il termico del pomeriggio) di buona qualità. Pertanto, mi sono spostato presto a Gera Lario (alto Lago) per sfruttare il possibile termico del pomeriggio.

La scelta di andare a Gera non è stata scontata. Dopo tanti anni di windsurf sul lago di Como, sono ancora alla ricerca dello spot migliore per uscire sul lago di Como con la Breva. Ma, probabilmente, lo spot perfetto (qualità del vento, piano d'acqua, logistica a terra) non esiste.... Comunque, nella seconda parte della stagione, farò un po' di perlustrazione, e proverò alcuni spot anche poco frequentati, come Gravedona (la Serenella), Dorio, Pianello...Chi vuole mi segua.... (vedi post nel forum per le uscite).

Ma, comunque, va detto che la giornata di ieri a Gera (spot della cappelletta), è stata proprio piacevole, oltre che per la qualità del vento, e per le condizioni meteoclimatiche ormai proprio piacevoli (al lago, ormai si fa il bagno senza problemi), anche per l'ottima compagnia di colleghi windsurfers presenti, che è sempre un gran valore aggiunto per la giornata (vedi considerazioni nella seconda parte dell'articolo).

 

Windsurf Lago Como Gera Lario 23

Windsurf Lago Como Gera Lario 7

Windsurf Lago Como Gera Lario 12

Windsurf Lago Como Gera Lario 48

Windsurf Lago Como Gera Lario 15

Windsurf Lago Como Gera Lario 118

Windsurf Lago Como Gera Lario 128

 

 

Per quanto concerne la cronaca surfistica della giornata, la Breva ieri è entrata sorniona, quando i veterani ormai iniziavano a presagire una giornata fiacca. Ed, invece, dopo le 13,00, il vento ha iniziato a distendersi sul lago in maniera uniforme, e sempre più decisa, fino a che, dalle 13,30 in poi, ha superato stabilmente i 15 nodi. L'aspetto piacevole della Breva di ieri è stato il fatto che non è risultata a folate, come spesso capita, ma anche negli intervalli tra le raffiche, è risultata di buona intensità, ed in grado di garantire la planata stabile, da costa a costa, solo con qualche zona un po' più coperta. Sulle raffiche, il vento ha raggiunto i 20 nodi. La spinta dell'est in pianura dà sempre un contributo importante.

Io sono uscito con il Tabou 106 3s LTD, e la Ezzy Zeta 6,4, peraltro lasciata bella grassa, e poco sventata, non aspettandomi (vista la partenza fiacca) una giornata particolare. Nel momento migliore, mi sono ritrovato un po' grosso con la 6,4, e la 5,5 avrebbe avuto più senso. Ma la situazione non è mai risultata ingestibile. Solo il piano d'acqua è risultato piuttosto chopposo (anche se non in maniera impossibile): il traffico di barche a motore domenicale, e la presenza di tanti kiters e windsurfers in acqua, ha spesso creato quelle condizioni di onda incrociata che odio, e che ha messo a dura prova la mia dentiera.....

Nella prima parte della sessione, quando ero più fresco, ho manovrato abbastanza bene, riuscendo a chiudere anche un po' di virate veloci (ed anche mure a sinistra, il mio lato debole), nonostante il peso della vela, ed il chop di prua, che fermava presto la tavola, quando entravo nel vento. Anche la strambata è andata bene, anche se le condizioni del piano d'acqua, vicino al porto di Gera (dove l'acqua, talora, si spiana un po'), rendevano la manovra quasi una prova da rodeo. Purtroppo, le Duck Jibe non sono entrate. Manovra da ripassare.

Per il resto, ho consolidato la tecnica della planata, con il piede posteriore fuori dalla strap per alleggerire la poppa. Bisogna fare un po' di attenzione che il chop non ti disarcioni in catapulta, ma è una tecnica che paga veramente tanto in termini di risalita di bolina. Il resto lo fa il Tabou 3s, tavola fantastica, e forse ha ragione l'amico Nicola: prima di venderla per una tavola fsw un po' più wave, è meglio pensarci bene...

 

Windsurf Lago Como Gera Lario 67

Windsurf Lago Como Gera Lario 19

Windsurf Lago Como Gera Lario 16

Windsurf Lago Como Gera Lario 27

 

banner pubblicita

Io sono prudentemente uscito con la 3/2 mm lunga, ed ho avuto a tratti caldo (ma sul lago di Como, a fare windsurf, di caldo non è mai morto nessuno....ed io non sopporto di sentirmi infreddolito mentre surfo). Da notare, però, i molti windsurfers a petto nudo, e non solo tra gli slalomari, e le shorty molto diffuse.

All'inizio ho fatto cenno alla piacevole compagnia.

Tra i primi a comparire, l'immancabile valtellinese Carlo "A Bombazza" Giotta, e Paolo di Lecco.

Per Carlo, sarà una giornata intensa. La Ezzy Legacy 7,5 (decisamente grossa per i quasi 20 nodi raggiunti ieri dalla Breva, e per il peso di Carlo) lo farà, come al solito, volare, con il suo Patrik Slalom. Procedono i suoi esperimenti con le strambate, e, nel video qui sotto, ho il piacere di averne ripresa una chiusa completamente. C'è ancora da lavorarci, ma questo è il bello del windsurf: avere degli obiettivi. Putroppo, la giornata, per Carlo, è finita con un piede insanguinato, e nastrato con il grey tape, per un brutto taglio rimediato a piedi nudi in spiaggia con qualcosa di accuminato.

 

Windsurf Lago Como Gera Lario 31

IO Gera 8 Luglio

IO Gera 8 Luglio 2

 

 

Paolo di Lecco, noto esperto windsurfer del lago, era già pronto ad ammaliarci tutto il pomeriggio con i suoi mitici racconti di windsurf (ma con lui ho parlato a lungo anche di altro...). Ma, ad un certo punto, ha dovuto interrompere il suo secondo sport, "il talk windsurfing", in cui lo battono solo certi esponenti gardesani..., ed è entrato in acqua anche lui con la Ezzy Taka 5,3 ed il Quatro Thruster (quanti litri?), dimostrando a tutti, come, per planare con 84 kg e 18 nodi, basti una 3 stecche da 5,3 ed una tavola wave, e non servano vele enormi.

E'  una lezione su cui io sto riflettendo sempre di più, perchè la minore manovrabilità di una vela da 6,4, dovuta all'ingombro ed al peso, mi pesa sempre di più, e sto meditando di passare, come vele più grosse per me, a vele freestyle sui 5 metri e mezzo.

Presente sullo spot, anche Michele, milanese trasferitosi a Zurigo, con il quale non avevo il piacere di passare una bella giornata insieme da una delle ultime trasferte francesi invernali. L'ho incrociato diverse volte nei bordi, e gli ho dato un po' di consigli per correggerli l'assetto in planata. Piacevolissima la birretta insieme a fine giornata (una volta tanto mi sono concesso di non scappare via subito dal lago, e godermi il tardo pomeriggio). E' valsa la pena di sopportare un po' di coda al rientro, essendo partito un po' più tardi dal lago.

Ho conosciuto, finalmente, Chiara del gruppo whatsapp di Waterwind. Teniamocele strette 'ste donne surfiste, che sono, ahimè, una rarità. Dopo un'uscita mattutina con l'RRD firemove a mò di SUP, ho visto chiara planare bene con la medesima tavola ed una Gaastra Pure 5,2, rosso fuoco.

Rincontrato anche un vecchio amico dei tempi della barca a vela, Luca Sina, che piano piano cresce surfisticamente, ed incrociato a terra anche il Norby da Legnano, che ci ha raccontato che questa estate, dopo tanti anni a Tarifa, volerà nella capitale del windsurf (Maui)! Jason Polakow scànsate....

 

Windsurf Lago Como Gera Lario 33

Windsurf Lago Como Gera Lario 37

Windsurf Lago Como Gera Lario 53

Windsurf Lago Como Gera Lario 101

Windsurf Lago Como Gera Lario 109

 

Presenti anche tanti altri appassionati, che non conoscevo, ma con cui, ovviamente, viene immediato condividere le sensazioni (è il bello di questo sport). Ormai, capita sempre più di frequente che le persone che non conosco, negli spot, mi chiedano se sono il Fabio di Waterwind.it. Non posso nascondere la soddisfazione per l'apprezzamento ed il seguito sempre maggiore che Waterwind si è saputo conquistare in questi duri anni di lavoro....

La voglia di organizzare uno stage su waterstart o planata, per aiutare tutti a divertirsi di più, da parte mia c'è, il tempo un po' di meno.... Ma vedremo cosa fare in questa seconda parte della stagione.

Intanto, per un po', il sottoscritto non frequenterà i laghi. Il 13 luglio partirò per il Portogallo, e le prossime notizie vi arriveranno da lì.

Buon vento e buona estate. Fabio

 

Clicca qui, per la slidegallery completa della giornata. Per l'occasione, abbiamo deciso di rendere possibile il download gratuito per tutti e non solo per i supporters. Ma ricordatevi che Waterwind.it sta in piedi anche grazie al prezioso sostegno di tutti i supporters (a partire da soli 6 euro all'anno!).

 

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social). E ricordate che i commenti su facebook volano, qui rimangono.....

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre uscite con foto e video, o le vostre recensioni degli spot, o dell'attrezzatura. Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora!

Aiuta Waterwind.it a crescere: sostienici

Per le sveltine.... andate su Facebook...., per la passione venite su Waterwind.it

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Il video della giornata

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.