Report sessioni
0
0
0
s2sdefault

Il 14 settembre 2014, il lago di Como ci ha regalato finalmente una bella domenica d'estate, con un'ottima Breva sui 15 - 20 nodi. Il gruppo di uscite di Waterwind si è trovato a Gera Lario (Co), agguerrito, e deciso ad esercitarsi con la navigazione back winded. Ne è uscita proprio una bella giornata, in piacevole compagnia, durante la quale abbiamo imparato qualche trucco in più, e, come sempre, ci siamo scambiati parecchi consigli.

 

Una giornata di windsurf a Gera Lario (Lago di Como), per imparare la navigazione backwinded

Gera Lario. Boris

Ci siamo trovati alla spiaggia di San Vincenzo intorno alle 11,30. Il sottoscritto ha portato dietro la seconda edizione del Tricktionary, la bibbia del windsurf, e Mik aveva fatto qualche utile fotocopia. Dopo aver armato un rig completo, ed averlo collegato alla tavola, abbiamo provato a simulare la manovra a terra. Io ho letto il testo in inglese ad alta voce, mentre Mik, aiutato da Boris, si è prestato a fare da simulatore, eseguendo i movimenti spiegati nel testo.

Ci siamo concentrati sulla spiegazione dell'ingresso in navigazione back winded, sia attraverso una sorta di virata normale, sia attraverso una semi heli tack. Abbiamo anche esaminato la spiegazione, riportata nel testo, su come gestire gli scarsi e le raffiche.

Poi, siamo entrati in acqua con il vento ancora relativamente leggero della tarda mattinata, anche se Domenica la Breva ha iniziato a soffiare presto.

Personalmente, finché il vento è rimasto debole, sono riuscito ad entrare abbastanza facilmente in navigazione back winded attraverso una semi heli tack. Anche gestione della vela in tali condizioni non mi è sembrata impossibile. Pertanto, i primi momenti sono stati di una certa soddisfazione.

Gera Lario. Mirko in back winded

Poi, ho provato ad entrare in navigazione back winded attraverso l'esecuzione di una specie di virata normale, ma devo dire che l'esercizio mi ha generato una certa confusione, in quanto richiedeva di eseguire diversamente l'uscita dalla virata, mettendo in discussione i movimenti abituali, che ormai ho quasi automatizzato.

Intorno a me gli altri compagni di sventura si sono tutti dimostrati piuttosto svegli ed abili (forse anche più del sottoscritto). Se qualcuno apprenderà alla perfezione la manovra prima del sottoscritto, ovviamente verrà depennato all'istante dalla mailing list e dal gruppo di uscite di Waterwind Risatona

Nel frattempo, il vento si è alzato bene, superando i 10 nodi. La maggior difficoltà nell'esecuzione della manovra, e la voglia di planare ci hanno portato a rientrare a terra tra le 13,30 e le 14, per uno spuntino, e per armare vele un po' grosse di quelle usate durante le esercitazioni.

Ed è qui che ho commesso l'errore....

Abituati alle Breve di questa estate, spesso insoddisfacenti, abbiamo sotto valutato l'intensità di quella di questa Domenica. Mi risuonano ancora in testa le parole di Boris, che ha armato una 7.5: "io vado sul sicuro...."

E, infatti, ad un certo punto del pomeriggio, come dimostra il video, ho beccato Mik schizzare come un missile con la 5,2 e la sua 100 lt. Ed io, a quel punto, mi sono chiesto: ma che ci faccio in mezzo al lago con una 7,2?

Gera Lario

Devo dire che la 6,3 sarebbe stata molto più divertente. Il vento andava a folate, ma quando il lago, più o meno omogeneamente, per quasi tutta la sua larghezza, s'increspava e si scuriva, arrivavano delle botte, che con la 7,2 veramente toglievano il fiato, e consentivano di attraversarlo quasi da sponda a sponda in planata. Facevo, però, troppo fatica a chiudere la vela, anche se molto cazzata di caricabasso per sventare. Anche la 125 in tali condizioni si è rivelata troppo grossa (voglio una 110 FSW!!), e sul chop discreto che si è formato, mi sono ritrovato diverse volte con la pinna completamente fuori dall'acqua. Al rientro a fine giornata, ho scoperto con stupore che Carlo era uscito con una Ezzy 9,5..... Dicono, e lui lo ha confermato, che le Ezzy hanno un ampio range di vento di utilizzo, e che sotto raffica danno una risposta graduale e non brusca, ma una 9,5 con 20 nodi, per me è da superman. Complimenti!

In alcune planate, mi sono trovato affiancato a Boris, e, come anche lui ha riconosciuto, è stato bello viaggiare in parallelo a tutta birra. In una di queste occasioni, su uno scarso, ho poggiato un po' per non perdere velocità, e poi mi sono dovuto buttare in acqua per non andargli addosso.

Il vento, infatti, per quasi tutto il giorno non è mai stato stabile nè per intensità nè per direzione, costringendo in planata a fare continue correzioni di assetto. Non il top!

Gera lario. Mik

I miei propositi di esercitarmi a manovrare, se ne sono andati a benedire abbastanza presto, sia perchè arrivavo alla fine delle planate troppo affaticato, e sia perchè, soprattutto, in occasione della strambata power, decisamente troppo veloce.

Nella prima parte della sessione, ho preso a cuore il caso di Boris, che vuole imparare a fare la waterstart..... Beh, anche perchè spero, presto, di portarmelo dietro in qualche spot giusto....

Ho imparato la waterstart solo da un anno, ma questa estate, con la 86 litri, ho fatto talmente tanta pratica..... da progredire rapidamente.

Così, ci siamo messi in mezzo al lago, e gli ho mostrato la posizione giusta della tavola e della vela, e come arrivarci, per sollevare la vela dall'acqua, cercando si sfruttare la galleggiabilità della tavola. Il trucco, infatti, è utile soprattutto con vele grosse e quando si è un po' stanchi (mentre con vele piccole conviene sempre prendere la vela dalla penna, puntandola un po' nel vento, e farsela sollevare completamente da questo rapidamente).

Gli ho spiegato, anche come orzare e poggiare, tenendo la vela sollevata, e con il corpo immerso completamente in acqua. Ad un certo punto, siamo tornati vicino a riva per provare gli esercizi più comodamente (quanto mi manca la spiaggia della Punta...!). Boris impara presto l'arte e mettila da parte.....!

Insomma la giornata è stata di soddisfazione, e se non fosse stato per la mia 7.2, e per la coda al rientro... quasi perfetta.

Aloha. Fabio Muriano

Qui sotto, il video della giornata (settarlo a 1080 hp per vederlo in HD, in caso di connessione veloce)

 

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social). E ricordate che i commenti su facebook volano, qui rimangono.....

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre uscite con foto e video, o le vostre recensioni degli spot, o dell'attrezzatura. Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora!

Aiuta Waterwind.it a crescere: sostienici

Per le sveltine.... andate su Facebook...., per la passione venite su Waterwind.it

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

0
0
0
s2sdefault

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

    • Avatar di nakaniko
    • agosto 2018 - vacanza Windsurf
    • Per gli alberghi sicuro, vedo che la maggior parte però viene in camper e i campeggi sono diffusi e ben organizzati, e magari nemmeno cari (non ho verificato, io da buon veneziano il camper non ce l'ho perchè saprei dove metterlo...). Però poi autostrade e strade dall'Austria in su sono tutti gratis, anche i parcheggi, e perlomeno da Venezia la strada per arrivare alla frontiera nello Jutland...
    • In Waterwind Bar / Organizzazione trasferte/uscite Windsurf
    • da nakaniko
    • 06/07/2018 09:55
    • Avatar di ita4012
    • 22-24 giugno 2018 - Lago di Como
    • Domani, sarò sul lago di Como. Se farà, qualcosa la mattina (credo che lavorerà più Dervio che Valma, ma punterò Notiwind), cercherò di prendere il foehn la mattina prima del lavoro. Ma scometterei di più nella Breva rinforzata da est nel pomeriggio (Gera o Domaso). Dovrei dormire sul lago domani sera, con la famiglia. Sabato, sarò a Domaso con la famiglia, per prendere il vento a Piona....
    • In Waterwind Bar / Organizzazione trasferte/uscite Windsurf
    • da ita4012
    • 21/06/2018 10:35
    • Avatar di ita4012
    • 25aprile-1°maggio - Sardegna?
    • Ciao. Nella zona di San Teodoro, io conosco solo gli spot della Cinta e di Murta Maria. Più a sud hai Siniscola, che è un altro spot che mi dicono sia molto bello (dovrebbe fare un termico). Altrimenti, devi scendere ancora più giù negli spot di Arbatax, e Museddu (vedi recensioni nella sezione spot di Waterwind). Ciao. Fabio
    • In Waterwind Bar / Organizzazione trasferte/uscite Windsurf
    • da ita4012
    • 18/06/2018 19:11
    • Avatar di ita4012
    • 2-3 Giugno 2018: Garda Tour
    • Oggi, sono stato al Pier. Vento accettabile per un'ora e mezza. Poi, le nuvole in alto lago, hanno ammosciato tutto. Bordello notevole a terra. Molti tedeschi sono in partenza oggi. Però, domani e dopo, penso che non sarà avvicinabile, a meno di non arrivare presto. Condivido lo spirito di Cristina. Non credo che sarà un weekend memorabile, ma meglio stare al lago che a casa. Il peler è un...
    • In Waterwind Bar / Organizzazione trasferte/uscite Windsurf
    • da ita4012
    • 01/06/2018 16:09

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.