Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

A più di un anno di distanza dalla mia ultima uscita alla Coudouliere (Francia), sono finalmente riuscito tornare in questo spot wave a cui sono tanto affezionato. E la Coudouliere mi ha ripagato con due belle giornate di windsurf, di vento, di sole, di onde, nel solito scenario naturale emozionante. In mezzo, un nostalgico ritorno a Hyeres...

 

Windsurf, report: Coudouliere/Hyeres (Francia), 19-20 settembre 2021

Non è mai semplice incastrare la trasferta in Francia in mezzo agli impegni lavorativi e familiari; oltre al fatto che purtroppo abito a più di 5 ore di macchina dalla Coudouliere. Ma anche questa volta, mi è bastato entrare in acqua, e guardarmi intorno, per dirmi che ho fatto bene a venire....

Vado rapidamente al sodo, e passo alla cronaca di questi due giorni.

Sono arrivato alla Coudouliere, domenica mattina verso le 10,30. Inaspettatamente, ho subito trovato parcheggio proprio alla spiaggia dello spot, e questo mi è apparso subito come un segnale positivo per il buon proseguimento della giornata.

Sullo spot, incontro subito Fred di Torino (me l'aspettavo da un vero globetrotter come lui). Io e lui saremo gli unici due italiani presenti.... Oltre a noi, le tante facce più o meno note dei rider francesi. Che invidia ho provato i mesi scorsi, quando vedevo le foto delle loro uscite tra le belle onde della Coudou.

Ad un certo punto, a fianco alla mia macchina, parcheggia un furgoncino Volkswagen blu, un po' datato, e salta giù Thomas Traversa, che credevo ancora in Islanda.... Thomas è molto alla mano, e parla allegramente con gli altri ragazzi, dispensando anche consigli. Thomas sarà presente anche il lunedì, accompagnato anche da un'altra celebrità del windsurf: Antoine Martin!

Nel frattempo, il vento inizia a crescere di intensità. Misuro 20-25 nodi, allo scogliera del porto, e decido di armare la Ezzy Wave 4.7, 2021, in modo da poter confermare i risultati del test che ho pubblicato da poco. E la Ezzy Wave si dimostra proprio una bella vela tra le onde più grandi, con un perfetto equilibrio tra potenza e leggerezza tra le mani. La abbino al Tabou Pocket 94 2016, settato come thruster con le pinne K4 (Scorcher 18 + Stubby 11). Muta lunga 3/2 (ma constaterò poi che si potrebbe usare anche una Shorty), ed alle 11,30 entro in acqua.

 

Windsurf Coudouliere Hyeres 002

Windsurf Coudouliere Hyeres 003

Windsurf Coudouliere Hyeres 003

Il vento è di buona qualità, anche se orientato da W; le onde sono ancora piccole (1,5 metri circa). Inizio subito a divertirmi, perché lo spot non è ancora troppo affollato, e c'è modo di fare pratica con le onde.

I primi anni che venivo qui, surfavo le onde a 50-100 metri da Cap Negre. In questo weekend (soprattutto il lunedì), mi sono fatto sempre meno problemi a cercare la sezione più ripida dell'onda a qualche decina di metri dalle rocce del capo. Molto adrenalinico, salvo poi stupirmi di quanto sia basso il fondale (cosparso di ricci), quando cado....

Con vento da W, surfare l'onda alla Coudouliere non è semplice, in quanto il vento viene quasi dalla stessa direzione dell'onda. Ogni volta che torno qui, constato i miei miglioramenti, e la confidenza sempre maggiore, con cui affronto la sessione. Ma confesso che ho ancora molto da lavorare per surfare in queste condizioni: ho imparato ad entrare bene in velocità nel bottom turn, ma faccio fatica ad uscirne con velocità sufficiente a risalire bene la parete dell'onda, ed eseguire un cut back efficace sul lip. Troppo spesso mi fermo davanti all'onda che sta per frangere.... Ho capito che devo spingere bene con la gamba di prua dritta durante l'uscita dal bottom, in switch, ma probabilmente devo portare ancora più all'esterno l'albero, per risalire l'onda bugna in avanti.

Poi, vedo Thomas Traversa (ma anche altri rider locali che conoscono a memoria lo spot) che fa girare la tavola in uno spazio minimo sull'onda, quante volte vuole, e mi sento un cretino.....

Sul finale della prima sessione, quando già ho in mente di rientrare perché inizio ad essere sovra invelato, spacco il piede d'albero, per fortuna vicino alla spiaggia e senza maggiori danni. Torno a riva, per cambiarlo, per mangiare e riposarmi, e per cambiare attrezzatura.

Armo la Ezzy Elite 4.2 2019, e tiro fuori il Tabou Da Curve 80 2016, sempre settato a Thruster con pinne k4 (Scorcher 16 + Shark II 10). Alle 14,00, rientro in acqua. Per via di qualche calo di vento, ogni tanto, la 80 litri è un po' al limite. Ma è bello riaverla sotto i piedi: apprezzo la sua agilità, ed il raggio stretto delle curve che mi consente di disegnare sulle onde. Il vento è più forte, si è alzata l'onda (che arriva ora a circa due metri), ma è anche entrato in acqua tutto il mondo..... E' domenica, e tutti vogliono surfare alla Coudou. Per me il traffico in acqua è eccessivo. Esco dall'acqua dopo un'ora, anche per fare un po' di foto. Bisognerebbe aspettare il tardo pomeriggio (come fa l'amico Guillame, che vive qui, e che vedo entrare in acqua verso le 17,00).

 

Windsurf Coudouliere Hyeres 009

Voglio anche concedermi una parte di giornata di puro relax. Decido, allora, di andare a Hyeres, con l'idea di godermi la sua spiaggia. Hyeres rievoca in me dei bei ricordi. Mi tornano in mente le prime uscite qui, quando stavo imparando a planare. Qui incontro gli inossidabili piemontesi, Caterina, Ivo, Dario. Che spasso chiacchierare con quel peperino di Caterina. Scopro che ora si è resa la vita comoda, e dopo tanti anni con un 55 litri, ora si è fatta fare un custom da 60 litri!!

Non so cosa mi prende... Sarei già abbastanza stanco, e dovrei risparmiare le energie per un'altra giornata wave alla Coudou l'indomani, ma mi viene voglia di tirare due bordi anche qui. Amarcord. 

Armo di nuovo la 4,2, il Pocket 94, e mi godo un'ora in acqua dalle 19,00, fino al tramonto, con pochi altri. E con mia meraviglia sono sovra invelato! Mi esercito a perfezionare le strambate, ed ho conferma che il chop di Hyeres non piace alle mie ginocchia, e mi rende un po' nervoso....

Esco dall'acqua poco prima delle 20,00, con il sole che tramonta ad Ovest, ed una luna enorme che sorge sopra la duna ad Est. Che magia....

 

Windsurf Coudouliere Hyeres 006

Windsurf Coudouliere Hyeres 007

Windsurf Coudouliere Hyeres 008

 

La mattina dopo (lunedì) il maestrale promette un'altra giornata piena di windsurf. Entro in acqua alle 10,30 con la 4.7 e il Pocket 94. La prima mezz'ora il vento è po' fiacco ed instabile, poi aumenta e si distende un po' meglio, anche se per buona parte della giornata rimarrà un po' ballerino, ed orientato da Ovest. Le onde, invece, sono migliori di domenica. Più ordinate, alte (due metri circa), e più distanziate. Tra le 11,30 e le 13,00, faccio una bella sessione, in cui non mi risparmio davvero. Sono soddisfatto delle mie virate e strambate, e surfo quante più onde possibili, andando a caccia di ricci sotto la scogliera..... Perché il più delle volte cado.... Ma se non provo, non imparo. Dopo queste altre due ore in acqua, però, affiora la stanchezza della due giorni; e poi devo guidare per 5 ore per tornare a Milano.... 

Rimetto a posto tutta la mia attrezzattura. Chiacchiero con Guillame, che mi rimprovera di essere sempre in giro.... Ma gli rispondo che dovrei aprire un altro sito internet come questo, per raccontare anche tutto il resto della mia vita piena di guai..... Ed aggiungo anche che, a 52 anni, è meglio cogliere l'attimo, ed approfittare di tutte le occasioni, prima che sia troppo tardi...

Verso le 16,00, riparto per l'Italia.

Il periodo delle perturbazioni autunnali/invernali è appena iniziato. Il bello del divertimento viene ora. Meglio approfittarne...

Hang Loose. Fabio

Clicca qui, per la slidegallery della Coudouliere (domenica).

Clicca qui, per la slidegallery della Coudouliere (domenica).

 

Visita il forum di Waterwind, ed unisciti alla nostra community.

Diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!   

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Il video girato alla Coudouliere (principalmente, domenica)

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.