Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Domenica 3 novembre 2019, abbiamo azzeccato una bella uscita in windsurf a Cannes Palm Beach, Francia, con vento da Ovest. Doveva essere un'uscita di riscaldamento con vento leggero, ed invece....

Windsurf, report: Cannes Palm Beach (Francia), 3/11/2019

Ancora una volta il modello Arome ci ha azzeccato, e ci ha assicurato una bella uscita, portandoci addirittura fino a Cannes. Così, è iniziata una bella trasferta di tre giorni, che ci ha portato poi Lunedi ad Imperia-Andora (leggi report), e Martedì ad Imperia, per un'uscita stupenda (leggi report). Partito da Monza, con calma (e senza traffico!) domenica mattina, ho attraversato tutta la Liguria, ricevendo gli aggiornamenti dagli amici che si erano fermati lì, per fare surf da onda, o nella speranza di fare windsurf. Ma Arome parlava chiaro...: SSW con pioggia la mattina (mai visto lavorare bene il Libeccio con tali condizioni), ed addirittura rotazione da Nord nel pomeriggio. E' così è stato. Io, allora, ho tirato dritto per la Francia. Il viaggio che ormai faccio con il pilota automatico conoscendo a memoria la strada, grazie anche ad un po' di bella musica, è sembrato più breve. Alle 12,50 circa, ero dalle parti di Cannes. Il vento era atteso per le 14,00-15,00, quindi, ero in perfetto orario. Appena passato il confine di Ventimiglia, come per magia, mi ha accolto un bel cielo azzurro e 21 gradi. Sensazioni positive....

Peccato che ho impiegato un'ora, poi, per arrivare allo spot di Cannes Palm Beach, perché i francesi avevano organizzato una bella Maratona sul lungo mare da Antibes fino a Cannes. E', quindi, risultato impossibile arrivare al comodo parcheggio di Cannes Palm Beach. Come gli altri rider francesi, non mi sono perso d'animo, ho parcheggiato il più vicino possibile allo spot, ho impacchettato al meglio tutta l'attrezzatura, mi sono messo la muta, ed ho camminato a piedi per 10 minuti per arrivare in spiaggia. Avevo, però, fatto prima un sopralluogo, misurando già alle 14,00, poco più di 20 nodi. Arome dava il vento in aumento, e così non mi sono fidato ad armare la 4,7, ma sono passato direttamente ad armare la Ezzy Elite 4,2 2017. Ho preparato il Tabou Pocket 94 2016, settato a thruster con le pinne di serie. Ho preso la tavola da poco, e ci sto prendendo confidenza.

 

Windsurf Cannes Palm Beach 10

In poche parole, il vento è risultato anche più forte delle previsioni! Sarebbe stato meglio se fossi uscito con la 3,7 e l'80 litri.... Meno male che doveva essere solo un'uscita di riscaldamento. Questo mi ha fatto presagire quello sarebbe successo i giorni successivi in Liguria.....

Ad ogni modo, sono entrato in acqua verso le 15,00, con una decina di altri windsurfers, e diversi altri kitersurfers, che hanno raggiunto lo spot più facilmente, con le biciclette, ed anche in monopattino elettrico!

Il vento è risultato subito bello teso, ma poi è aumentato ulteriormente. Comunque, la sovrainvelatura non è mai risultata ingestibile. Il piano d'acqua, invece, per i miei gusti, non è risultato troppo piacevole. Soprattutto in mezzo al canale tra Palm Beach, e l'Ile des Lerins, si è formato un chop molto fastidioso che ha messo ha dura prova le mia ginocchia e le mie caviglie. Così, sono andato a cercarmi una superficie d'acqua più regolare soprattutto sottovento all'Ile des Lerins, e sottovento alla spiaggia di Palm beach, dove però c'erano un po' di kiters, che saltavano spesso....

Sono stato piuttosto soddisfatto dei miei esperimenti in manovra, con strambate (meglio mure a sinistra), e virate veloci (meglio mure a dritta) decenti. Ma posso fare di meglio.... Il Pocket si conferma una tavola divertente e facile, anche se per la seconda volta, l'ho usata in condizioni di vento troppo forte per lei (vedi anche recente uscita al Lago di Garda).

Sono rimasto in acqua fino alle 17,00. Nel finale, è stato piacevole bordeggiare con il sole che stava per tramontare dietro le colline della Mandelieu, illuminando lo spot di una bella luce calda. Viste le sopra menzionate problematiche logistiche, ho potuto fare foto solo con la mia macchina compatta subacquea. In acqua, in particolare, mi ha colpito un ragazzo che faceva freestyle con vela North Sail e tavola Fanatic Skate, già visto qui altre volte, che ha chiuso diverse belle manovre.

Alle 18,00, sono ripartito per Imperia, dove mi sono ricongiunto con l'amico Davide, con il quale abbiamo condiviso la stanza d'albergo all'Hotel Croce di Malta, in modo da essere pronti sullo spot della Spiaggia d'Oro, per l'uscita del giorno dopo, e con il quale, la sera, abbiamo fatto la piacevole scoperta della sensazionale Pizzeria l'Oasi, proprio dietro l'albergo. Le basi logistiche per le prossime uscite alla Spiaggia d'Oro sono tutte state impostate!

Aloha. Fabio

Qui sotto, le foto della giornata a Cannes.

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

 

Il video della sessione

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.