Seleziona la tua lingua

Da tempo, mi ero ripromesso di esplorare la Valle Maggia, a Nord di Locarno, nel Canton Ticino, in Svizzera. Sabato scorso, anche per sfuggire dal caldo torrido della pianura, ho finalmente colto l'occasione, effettuando il trekking da Cimalmotto all'Alpe Magnello, in valle di Campo. Ed è stato amore a prima vista!

 

Trekking: Cimalmotto - Alpe Magnello, Valle Maggia, Svizzera. Un giorno in paradiso!

Il locarnese è davvero un bel territorio, che offre cultura, borghi e città suggestivi, ambienti lacustri e montani affascinanti.

A Nord di Locarno, si sviluppano due belle vallate, la Val Verzasca, e la Valle Maggia. Quest'ultima è la valle più ampia del Canton Ticino. Le vallate danno la possibilità di svagarsi con molteplici attività. Il fondovalle dei fiumi offre la possibilità di bagni refrigeranti nella calde giornate estive, in anse caratterizzate da rive a tratti sabbiose, e conche di acqua limpida e smeraldina. I versanti dei monti consentono di avventurarsi in mille escursioni adatte a tutti i gusti e livelli, inclusa la possibilità di ammirare il ghiacciaio del Basòdino, il più vasto del Canton Ticino, in alta Valle Maggia.

Dopo essere già stato anni fa in Val Verzasca, e più recentemente a spasso per le colline sopra Locarno (leggi descrizione dell'itinerario), sabato 18 giugno 2022, sono fuggito dai 35 gradi di Monza, e sono venuto ad approfondire la conoscenza di questo territorio, percorrendo l'itinerario da Cimalmotto all'Alpe Magnello, nella Valla di Campo, che è una valle laterale della Val Maggia.

Per raggiungere il punto di partenza dell'itinerario, da Locarno si sale in Val Maggia fino a Cevio (borgo che merita una visita per gli edifici storici). Da qui, si svolta ad Ovest, e si sale seguendo le indicazioni per Campo Valle Maggia, che si supera per arrivare a Cimalmotto (1343 metri s.l.m.). La strada che sale in Valle di Campo, a tratti, è tortuosa, ma in buone condizioni di manutenzione, e quindi percorribile in macchina senza problemi. Fate attenzione ai possibili ciclisti in discesa!

A Cimalmotto, si parcheggia nel comodo parcheggio dove c'è la fermata dell'autobus (vedete la nostra mappa nell'articolo). E' possibile raggiungere lo località anche con i mezzi, se si soggiorna a Locarno e dintorni, consultando bene gli orari.

Dal parcheggio, si può iniziare a camminare lungo l'itinerario seguendo la strada asfaltata che ha origine sul lato Sud; oppure, se volete dare un'occhiata al centro del paese, potete salire verso la chiesa, per poi, in corrispondenza della stessa, ridiscendere sulla strada asfaltata, prima menzionata, che aggira il paese dal lato sud.

Da Cimalmotto, con una semplice escursione, si può anche raggiungere il Rifugio La Reggia, dove è possibile mangiare e pernottare.

La prima parte dell'itinerario è in leggero saliscendi lungo la carrozzabile che conduce alle baite, sapientemente e magnificamente ristrutturate, disseminate intorno al villaggio. Questa prima parte è davvero piacevole, e vi fa immergere mentalmente nello scenario della valle.

 

Trekking Cimalmotto Valle Maggia Locarno 008

Trekking Cimalmotto Valle Maggia Locarno 001

Trekking Cimalmotto Valle Maggia Locarno 004 

Parte centrale dell'articolo omessa. La lettura della parte centrale di questo articolo è riservata ai Supporters di Waterwind.it. Per diventare un Supporter, clicca qui.

Da qui, inizia un tratto che perde dolcemente quota, e che scende per lo più nel bosco, salvo la parte iniziale, che taglia un pendio scosceso (fate attenzione, se siete con bambini piccoli). Si passa quindi dall'azienda agricola Coppini (attenti al cane...), per poi uscire definitivamente dal bosco, ed avvistare i prati intorno alle prime baite di Cimalmotto.

Raggiunta di nuovo la carrozzabile asfaltata, si può seguire la stessa fino in paese; oppure seguire le tracce per prati, e passare, come abbiamo fatto noi, dall'Agriturismo Munt La Reita, per una piacevole sosta.

 

Trekking Cimalmotto Valle Maggia Locarno 010

Trekking Cimalmotto Valle Maggia Locarno 011

 

In poco più di un'ora di discesa, siete di nuovo alla macchina (per un totale di 10 km circa complessivi). L'itinerario è alla portata di tutti, anche famiglie anche con bambini, purché già abituati a superare modesti dislivelli. 

Abbiamo scoperto un paradiso, e contiamo di tornarci spesso per le nostre future escursioni.

Buona passeggiata. Fabio Muriano

Clicca qui, per la slidegallery completa dell'itinerario.

 

Senza il vostro sostegno, Waterwind non esisterebbe. Diventa nostro supporter!

Se vuoi fare pubblicità con noi, leggi qui, o contattaci.

Collabora con noi. Leggi questo articolo!

 

Nessun commento