Teoria e Tecnica

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

La Power jibe è una manovra molto ambita da tutti i windsurfer di medio livello. Chiedendo agli amici, si sentono diverse versioni su come eseguire la manovra. Con questo articolo, vorrei fare un confronto tra le diverse tecniche, stimolare la discussione, e ricevere commenti al riguardo.

Danilo Lanteri, noto costruttore di pinne e tavole custom, ci ha mandato questo spunto di riflessione, in merito ad un tema fondamentale per chi pratica windsurf: l'effetto delle pinne sotto la tavola. Le parole di Danilo sono, come sempre, molto interessanti, e ci invitano a ragionare, e a sperimentare.

Il waveriding è la disciplina del windsurf che più mi affascina. Giocare con la potenza di un'onda è una sensazione magica. In questo articolo, raccoglierò alcuni concetti di base per chi, come me, si vuole avvicinare a questo modo di praticare il windsurf.

Osservare i campioni ed i windsurfer di talento può essere molto utile. Analizzando i loro movimenti, si può carpire qualche segreto e qualche trucco, per eseguire al meglio alcune manovre (anche se raggiungere il loro livello per la maggior parte di noi è impossibile). Studiamo insieme, allora, la virata veloce e la power jibe di Loick Lesauvage - F780, giovane talento francese.

La planata, nel windsurf, è in genere un punto di non ritorno.... Se si è avuta la pazienza di superare le prime difficoltà, ed apprendere le manovre base, l'emozione della planata rende definitivamente dipendentI da questo sport. Vediamo, allora, di capire come raggiungere e mantenere questo stato di grazia.

Domenica 1 marzo, grazie all'aiuto dell'amico Carlo ho avuto modo di capire bene come si armano le vele Ezzy, e di verificare come funziona l'abbinamento tra gli alberi Ezzy ed alcune vele di altra marca. E' stato un momento importante per capire ancora meglio che le vele non lavorano tutte nella stessa maniera, e per constatare in maniera concreta le diverse curvature degli alberi.

I consigli del forum di Waterwind

    • Avatar di pepwind
    • seconda tavola - FSW?
    • Ciao Ale, ti racconto i miei passaggi per farti riflettere su alcuni aspetti. Avevo una rrd zride 145 con la quale ho imparato a planare ma dopo aver cavalcato la prima onda insieme a Fabio l’ho cambiato subito con una rrd fsw 115 con la quale mi sono divertito tantissimo oltre ad imparare a gestire 30 litri in meno. Il problema di quella tavola era uno solo : con le breve leggere guardavo gli...
    • In Waterwind Bar (Italian forum) / Chiedi un consiglio
    • da pepwind
    • 18/05/2019 10:32
    • Avatar di nakaniko
    • Foil - avete esperienza o pareri?
    • Mah, in realtà anche io leggevo così, poi però il Glide lo hanno fatto proprio per tavole normali e anche strette di poppa, come si legge qua, https://www.neilpryde.com/collections/foils/products/glide-wind A sto punto l'Echo come poppa non è dissimile da una tavola freeride, é solo più lungo. Edit, comunque lo sviluppo del Glide lo hanno fatto sul Magic Ride, che pure ho, con l'adattatore...
    • In Waterwind Bar (Italian forum) / Chiedi un consiglio
    • da nakaniko
    • 15/05/2019 19:32
    • Avatar di Marco Q
    • Nuovo Boma Carbon con terminale largo
    • 1) il boma Fiberspar, complice il diametro superiore a 30 mm, la curva stretta e l’ottimo carbonio utilizzato è ancora oggi uno dei più rigidi. 2) le righe sulle estensioni sono dovute al fatto che molti non vogliono capire che l’attrezzatura va trattata bene, soprattutto se costruita in materiale sofisticato; nello specifico lasciano il boma chiuso (accorciato) ma con le clip aperte (i due...
    • In Waterwind Bar (Italian forum) / Chiedi un consiglio
    • da Marco Q
    • 09/05/2019 21:49
    • Avatar di nakaniko
    • Jp superlight wind
    • Giusto per capirsi ecco il test di ieri, che ha confermato quanto temevo circa la trasportabilità del Slw nella mia configurazione attuale. . Ritenterò col windsup sotto, però a fianco niente da fare a meno di prendere barre trasversali lunghe ed andare a filo sagoma auto, ma con un effetto cappello a falde larghe un po' rischioso in autostrada. Ci sarebbe la configurazione semisovrapposta...
    • In Waterwind Bar (Italian forum) / Chiedi un consiglio
    • da nakaniko
    • 03/05/2019 18:30
    • Avatar di ita4012
    • Ezzy: Zeta o Cheetah
    • Ciao Marco. In termini di partenza in planata, è chiaro che la Chetaah ha più spunto. Fa partire prima la tavola, e passa anche meglio i buchi di vento. E' una vela progettata per la planata facile. Ma tutto ciò ha un prezzo. In manovra, è più ingombrante e pesante (7 stecche!). In particolar modo in virata. La Zeta spinge di meno, ma è meglio in manovra. Anche se, a quest'ultimo...
    • In Waterwind Bar (Italian forum) / Chiedi un consiglio
    • da ita4012
    • 03/05/2019 16:16

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.