Seleziona la tua lingua

La montagna e lo sci di fondo mi hanno regalato un'altra giornata memorabile! Da tempo, mi ero posto l'obiettivo di andare ad esplorare il comprensorio dedicato allo sci di fondo a Saint Barthelemy, in Valle d'Aosta. Il 6 gennaio 2024 ho fatto la prova, e sono rimasto incantato.

 

Sci di fondo: Saint Barthelemy, Valle d'Aosta, 6 gennaio 2024

 

Solo settimana scorsa, al ritorno dalla Val Fex, in Engadina, ho scritto di aver fatto la pista di sci nordico più bella e più dura che mi sia capitato di provare. Beh, il 6 gennaio, sciando a Saint Barthelemy, ho avuto seri dubbi..... Il comprensorio di Saint Barthelemy mi ha davvero impressionato per qualità e varietà delle piste, con tracciati per tutti i livelli, e per la tranquillità, e bellezza dei paesaggi incontaminati. E' stato, anche questa volta, un tripudio appagante di emozioni.

Ho scelto la giornata scrutando le previsioni meteo. Il 6 gennaio, quasi tutto il Nord Italia, era sotto la pioggia, o la neve, con venti forti sulle creste e località alpine di confine. La vallata di Nus (capoluogo principale), invece, prometteva schiarite soleggiate, per effetto dei venti di foehn, turbolenti in quota, ma non nei pascoli innevati della valle. Inoltre, la nevicata del giorno prima, avrebbe regalato panorami ancora più fiabeschi.

Arrivare a Nus non è difficile. Si percorre l'autostrada A5, e si esce all'uscita omonima. Poi, si seguono le indicazioni per Saint Bathélemy. Purtroppo, non ci sono cartelli che indichino il centro di sci nordico, fino a quando non ci siete arrivati..... E questo è strano, e francamente poco comprensibile. Comunque, fate riferimento alla mia mappa qui sotto, oppure impostate la vostra applicazione per la navigazione in macchina, in modo da arrivare all'Osteria del Passet, nei pressi della quale avete il centro di sci di fondo, e la partenza delle piste. Potete parcheggiare nei pressi del centro, o in un parcheggio lungo la strada, qualche centinaio di metri sotto (area picnic Passet, su Google Maps, ma poi, dovete percorrere il tratto mancante a piedi). Se il parcheggio alla partenza delle piste risulta completo, alla mattina, è disponibile una navetta che va a prendere gli sciatori al parcheggio in basso. 

Cliccate qui, per la slidegallery completa della mia sciata 

 DSCN0062

DSCN0027

DSCN0091

DSCN0118

 

 

Parte centrale dell'articolo omessa. La lettura della parte centrale di questo articolo è riservata ai Supporters di Waterwind.it. Per diventare un Supporter, clicca qui.

La neve, per via della recente nevicata, è risultata ottima, mai ghiacciata, così come la preparazione delle piste. Chiaramente, la neve fresca tendeva ad accumularsi a centro pista, nelle discese lungo il tracciato, richiedendo notevole impegno, per rendere efficace lo spazzaneve in curva. Qualche ripido tornante è risultato davvero tosto, ma ha aggiunto adrenalina e divertimento alla giornata. La neve fresca, ovviamente, non è risultata particolarmente veloce; o meglio, avrebbe richiesto un'adeguata sciolinatura, che i miei sci da skating non avevano. Lezione imparata per le prossime occasioni.

Lungo i tracciati ho incontrato diversi altri colleghi sciatori, ma in numero relativamente ridotto, ed in molti tratti ho sciato da solo, immerso nel silenzio della natura (ho sciato il pomeriggio dalle 13,00 alle 16,30).

La valle si presta anche per stupende escursioni con le ciaspole, su sentieri dedicati (se battuti, scarponi e ramponcini possono essere sufficienti).

Direi che, d'ora in poi, Saint Barthélemy diventerà una meta fissa della mia stagione invernale di sci di fondo. Il posto mi è piaciuto così tanto, che sabato 13 gennaio 2024 sono poi tornato ad esplorare subito le piste che conducono all'alpe Pierrey e Praz Crou (leggi articolo).

Buona sciata. Fabio

Cliccate qui, per la slidegallery completa della mia sciata. 

Senza il vostro sostegno, Waterwind non esisterebbe. Diventa nostro supporter!

Se vuoi fare pubblicità con noi, leggi qui, o contattaci.

Collabora con noi. Leggi questo articolo!

 

Qui sotto il video di Saint Barthelemy

 

 

 

Nessun commento