Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Andrea di Venezia ci ha mandato questo coinvolgente racconto dei suoi primi passi sulla tavola da windsurf. E' bello leggere storie come queste, da cui si evince l'eccitazione e la passione che, bordo dopo bordo, fanno definitivamente ammalare nuovi adepti di questo sport. Pubblichiamo volentieri il racconto, e lo ringraziamo Andrea per aver condiviso.

Ciao a tutti,

…mi presento sono Andrea da Venezia (terraferma), mi sono sempre piaciuti gli sport di squadra.

..non so per quale strano motivo durante una vacanza ho provato un corso di windsurf (di quelli per occupare qualche ora nei villaggi vacanza)…è stato un flash!

Guardate la postura :) mi faccio ridere da solo… ah ah!!

 

Andrea 1

 

 

Da allora quando posso, cerco di fare le vacanze con possibilità di provare a windsurfare ma senza convinzione….beh sapete com’è : famiglia, lavoro, casa, amici, hobby…

Nel 2014, faccio una vacanza diversa con la possibilità di andare ad una scuola di windsurf durante la vacanza ad Ibiza, e l’istruttore (uno sloveno che parlava italiano) mi dice che sono fortunato, perché ho “vicino” a casa il lago di Garda (in realtà è a 200km) che ha dei venti termici molto costanti.

Lui mi ha dato qualche dritta... ma era ancora poco...

 

Andrea 2

 

Domandando a colleghi vengo a scoprire che anche loro hanno iniziato provando dal lago di Garda...a Torbole.

 

Così incuriosito, provo ad andare ad inizio stagione 2015 a Torbole (suggerito dai colleghi) provo a Segnana. Visto che parto ad inizio stagione …sono solo, quindi lezione praticamente privata :) : ripasso su virata in 3 passi.

Consiglio a chi vuole iniziare…di provare da inizio stagione, così si ha diversi mesi per avere qualche base solida.

Durante l’anno scorso, lezione sui tavoloni con deriva: virate e virate, e qualche noleggio.

 

Provo a noleggiare anche al pomeriggio con la mitica Ora....ma è molto difficile stare in piedi con tutto quel chop che si trova appena sopra al Segnana.

Fine stagione …non poteva esserci posto migliore per un principiante come me …Porto Pollo in Sardegna: acqua piatta (basta scegliere il lato buono)

Decido di andare comunque anche li a scuola (scelgo Sporting Club Sardinia), e provo a fare tre lezioni funboard…che da volantino dovevano assicurare la prima planata.

Dopo un po’ di tentennamenti con gli istruttori…, poi vi spiegherò meglio l’argomento, mi viene finalmente spiegata la posizione che “dovremmo” avere in planata.

 

Andrea 3

 

Ecco qui come andavo dopo la seconda lezione …sempre vento da Est, non troppo rafficato.

 

Andrea 4

 

 

Ed infine, alla terza lezione abbozzo una pseudo planatina, con l’unico giorno che soffiava maestrale (per PortoPollo significa da Ovest-Nord-Ovest); soddisfatto della vacanza.

Quest’anno ho iniziato  a tornare a Torbole da maggio (anche perché quest’anno è un’impresa trovare giorni buoni).

Ad agosto tornerò a Porto Pollo …visto che ora sono attrezzato di  actioncam spero di poter portare la prova di una bella planata come si deve :) ....ma anche se non fosse, l’importante è che mi diverta…perché dopo ogni volta che prendo in mano la tavola…la cosa che mi resta dentro è la felicità, pensando a quanto fatto.

Con tutto questo, voglio condividere con voi i vari steps che ho fatto (e attendo i vostri, che dovrò affrontare anch’io :) ) …e a chi si avvicina, visto che sono ancora in quella fase, magari, condividere le difficoltà e le piccole conquiste.

Riguardando queste foto, devo dire che è fondamentale che qualcuno vi faccia una foto da terra, perché è utilissimo capire come stiamo sopra la tavola (io ad esempio penso di stare in un modo.....ma riguardadandomi, vedo che la posizione non è quella corretta), a anche per misurare i progressi!

Altra considerazione che credo possa servire: finché siete all’inizio fate corsi e con maestri diversi…io ad ognuno chiedo qualche consiglio e ottengo sempre qualche consiglio diverso e nuovo…

 

Esempio:

> Ibiza: posto dove iniziare a praticare windsurf, posizione eretta

> Segnana: stringere velocemente con la mano di bugna alla fine della virata e fare pochi passi

> PortoPollo: come far aumentare la velocità (per noi non plananti è come raggiungere la velocità del suono :) cioè mano albero ferma e movimento avanti indietro con mano bugna)

e, con questo, spero che qualcuno si ritrovi, e magari sia nella mia stessa situazione, o appena sotto (ma dubito, o comunque ci metterete poco a superarmi ;) ).

I prossimi passi ..che credo dovrò affrontare:

> waterstart (obbligatoria per faticare meno con l’Ora )

> abbozzo di planata…così magari riesco a perdere meno acqua

> …dovrò fare l’acquisto..non posso continuare sempre ad andare a noleggio/corso.

Se avete suggerimenti ..ovviamente sarò ad orecchi aperti…

Buon vento a tutti da Andrea.

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre uscite con foto e video. Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.