Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Questa domenica siamo andati a provare lo spot di Albenga, che avevamo già perlustrato, ma che non avevamo ancora provato. Giornata di Tramontana sui 20-25 nodi, rafficata.

 

 

Dopo la trasferta di Hyeres di settimana scorsa, l'idea per questo we era quella di sfruttare i laghi, per una sessione che non richiedesse viaggi troppo lunghi. Così anche se gli spot del Veneto, e dell'alta Emilia, promettevano Grecale-Levante, avevamo puntato il Garda, dove meteotrentino e windyty prevedevano Peler. Ma domenica mattina alle 6,30 gli anemometri del Garda davano vento scarso. I laghi, probabilmente, hanno bisogno di condizioni meteo più stabili, per iniziare a regalarci dei termici, che ci facciano divertire. Così, recuperato Pietro, ho deciso di dirigermi verso la Liguria (per noi più vicina del Veneto), e di raggiungere Davide ad Albenga.

 

IMG 3719

La curiosità era quella di verificare se questo spot con Nord/Nord-Est lavora meglio di Noli, dove, con tale direzione, il vento risulta sempre molto bucato.

Abbiamo parcheggiato sul lungomare, zona giostre, ed abbiamo iniziato a perlustrare le spiagge. Quando ormai avevamo deciso di uscire dalla spiaggia subito ad Est della locale sezione della LNI, abbiamo incontrato Salvatore, windsurfer locale, che ci ha consigliato di uscire invece, dalla spiaggia in zona giostre (dove altre volte avevo visto uscire i locals con NE), e ci ha fatto presente che il vento sarebbe girato da Grecale nelle ore centrali della giornata.

 

RIMG0358

Seguito il consiglio di Salvatore, abbiamo iniziato ad armare. Il vento alle 10,30 risultava sui 20-25 nodi rafficato ed orientato da Nord, con qualche momentaneo salto da Nord Est, direzione migliore in quanto associata ad un vento più costante, più da mare, e side on. Per prudenza, ho deciso di armare la 5,5 e di preparare la tavola freeride (Tabou Rocket 115 ltd). La tavola wave è stata lasciata in macchina.....

Pietro, che va in windsurf da 8 mesi, ma che vuole provare tutto...., ha armato una 5,7 da associare al suo BIC Techno 293, un 150 litri da guerra.... Davide 5,8, con Jp Magic ride 118.

 

RIMG0365

 

Andando al sodo, il vento è rimasto orientato prevalentemente da Nord tutta la giornata, risultando in alcuni momenti addirittura diretto offshore. Purtroppo non è girato da Grecale, come prospettatoci. Anche se non così instabile come a Noli, è risultato comunque fastidiosamente rafficato, con momenti in cui la 5,5 era decisamente troppo grossa, ad altri in cui non si riusciva planare. Sulle raffiche, come mostrato nel video, la Tabou Rocket decollava, e partiva a velocità stratosferica, risultando talora un cavallo imbizzarrito da gestire, soprattutto, nella prima parte della sessione in tarda mattina. Nel pomeriggio il vento è calato leggermente, ma è rimasto sempre instabile, consentendo di rimanere più in controllo. Difficile manovrare in tali condizioni, perchè bisognava sempre cogliere l'attimo.

 

Personalmente, all'uscita darei un 7 come voto, più che per le condizioni offerte dallo spot (a quelle darei un 6 scarso), per la bella giornata al mare passata in piacevole compagnia (sempre meglio che poltrire a casa in una giornata grigia), e, soprattutto, per il piacere di constatare e condividere le emozioni e le sensazioni dei neofiti, o di coloro che stanno progredendo, ed alternano momenti di scoraggiamento, ad altri di grande eccitazione. E' bello, soprattutto, percepire la soddisfazione per i piccoli successi portati a casa, con i denti stretti, passo dopo passo.... Anch'io ci sono passato, ed, anzi, ancora sperimento queste sensazioni, quando finalmente capisco come chiudere una nuova manovra.

Davide, si è divertito. Ha tirato bei bordi in planata, come visibile nel video. A lui, ulteriori commenti.

 

RIMG0348

Pietro ha combinato di tutto.....Nella prima parte dell'uscita lo seguivo con il terzo occhio perchè l'ho subito notato scarrocciare in direzione dell'Isola Gallinara. Mi sono, quindi, tranquillizzato quando l'ho visto rientrare a terra.... Presto è passato dalla 5,7 alla 4,7, anche se per la sua corporatura (ma non evidentemente per le sue capacità), la prima sarebbe stata più giusta. L'ho seguito un po' nella seconda uscita, con la vela più piccola. Dopo qualche esitazione in partenza, ha preso il volo ed è partito a razzo, facendomi quasi credere che è davvero in grado già di planare (ancora a caso...) dopo soli 8 mesi... con un macigno di tavola.... Nononstante le raccomandazioni, si è spinto un po' a largo.... Devo dire che da questo punto di vista, con tramontana, Albenga non mi è apparso sicurissmo, anche se con vento sui vedi nodi, intermittenti, in caso di problemi, in qualche modo si dovrebbe almeno riuscire ad arrivare a terra.

 

In acqua anche Salvatore (mentre altri locals, invano, hanno atteso che girasse più da NE), che ha mostrato esperienza, e di cui mi ha colpito la bella tavola Naish (credo un FSW), che ha esibito ottime doti boliniere (merito anche del piede di Salvatore, probabilmente).

 

Siamo stati in acqua quasi fino alle 14,30. Partenza alle 15,40 e arrivo verso le 18 a Monza, in tempo per gli impegni familiari...

 

Ora speriamo che i prossimi we, i laghi vicino a casa, ci regalino un po' di bei termici primaverili!

 

Aloha. Fabio 

 

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre uscite con foto e video. Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

 

 

Clicca qui, per visualizzare la slidegallery completa della giornata.

 

 

Qui sotto, il video della sessione.

 

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.