Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Matteo Zefferini, windsurfer di Empoli, ci ha mandato questo avvincente resoconto della giornata di Libeccio a 50 nodi a Calambrone, lo scorso 21 Novembre. Lo ringraziamo molto per averlo condiviso con noi, e, come sempre, invitiamo tutti ad imitarlo, mandandoci i report delle sessioni.  

 

Partenza da casa ore 10.30, arrivo allo spot alle 11.

Amici e altre 30 persone tra kiter e windsurfer erano già in acqua dalle 8 del mattino.

Viste le previsioni, ho voluto approfittare di qualche ora di sonno in più, per non stravolgermi troppo:

le previsioni davano un bel libeccio ballerino tra i 35 e i 50 nodi!!!!

Cielo coperto con minaccia di pioggia, ma per fortuna ha retto tutto il giorno.

Arrivato in spiaggia pareva d'essere in una scena apocalittica da fine mondo, mangiando qualcosa avevi anche il condimento di sabbia.

 

DSC 0318web

(come si può notare la sabbia che svolazza)

 

Dopo un piccolo sopralluogo per vedere un pò come buttava la situazione, decido di armare l'unica arma d'assedio, tramandata dal padre: una vecchia Gaastra WAVEFOIL 4.1, (per anno nuovo spero di farmi una 4.2 un pò più recente).

Unica tavola che mi sta facendo compagnia da questa estate: Starboard Kombat 90lt 2006, il che è tutto un dire in quelle condizioni di vento e di mare....

Mi infilo la muta intera 5/3mm (la cosa più fastidiosa da indossare durante una sessione di windsurf, inconcepibile direi....)

Entro in acqua e la situazione mi è molto più chiara... SONO ENTRATO NEL DELIRIO!!!!!!! 

Onde ogni metro, che frangevano. Arduo e impensabile uscire a più di 100 metri da riva (che non aveva più un limite, la battigia era diventata tutta la spiaggia).

In un'ora di sali e scendi dalla tavola, partenze dall'acqua e riposini per le braccia e mani distrutte, decido di darci un taglio e pranzare.

 

Di seguito, un po di foto della prima parte.

 

DSC 0239web

il "riposino" per riprendermi dalla costrizione degli avambracci per via delle odiosa muta

 

DSC 0224web

 

DSC 0284web

 

Passato il freddo, e ripreso con il pranzo, e grazie al sole appena spuntato, mi rifaccio forza e torno ad affrontare per un'altra ora e mezzo i 45/55 nodi che stava sparando nel pomeriggio.

 

 

DSC 0323web 

DSC 0333web

 

DSC 0357web

 

 DSC 0327web

 

Ringrazio l'amica Marta per le splendide foto, che in quella giornata non faceva altro che pulire l'obiettivo dal salmastro.

 

Insomma, tutto sommato è stata una giornata da segnare sul calendario, straziante dal punto di vista fisico, visto che è stata la prima volta che mi sono ritrovato in quelle condizioni, ma da ricordare.

 

Matteo Zefferini

 

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre uscite con foto e video. Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

 

 

Questo il video della giornata fatto con il cellulare per ricordarsi della situazione.

 

 

 

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.