Seleziona la tua lingua

Consigli aggiornamento attrezzatura freeride / slalom

  • previ
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Giovane Utente
  • Giovane Utente
Di più
09/10/2023 11:11 #16834 da previ
Ok capito, d'accordo.
In effetti ho usato il "cerca" del sito e trovato un paio di tue prove che in parte già mi danno le risposte che cercavo.
Magari apro un altro thread per qualche info in più, per feedback sulle varie marche,

Grazie
Roberto
I seguenti utenti hanno detto grazie : ita4012

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
09/10/2023 10:38 #16832 da ita4012
Come ho già avuto modo di far presente qui nel forum, le discussioni che partono con un tema, e poi passano ad altri, non vanno bene, in quanto diventano ad uso e consumo quasi solo di chi le ha generate, ma diventano illeggibili per gli altri, perchè dispersive.

Ti pregherei, quindi, di aprire una discussione a parte per la muta, ed io, o altri, ti risponderemo. Magari, leggiti anche, nel frattempo, i test più recenti sulle mute, che ho scritto qui su Waterwind.

Ciao. Fabio

Sostenete Waterwind: diventate Supporter! Sustain Waterwind: become Supporters!

Share your passion!

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • previ
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Giovane Utente
  • Giovane Utente
Di più
09/10/2023 09:39 #16831 da previ
Ciao Fabio, confermo la "scarsa simpatia" di una vela race (specie quelle moderne con tasca d'albero enorme) sommersa e allagata, per fare waterstart devi fare tutta una preparazione per farla emergere aiutandoti con la tavola, altrimenti è impresa epica. In manovra (strambata) per fortuna le cose vanno meglio (se c'è vento i camber ruotano subito) ma è chiaro che una vela senza camber (le stecche direi che sono un invariante) facilita.

Visto che accenni all'abbigliamento, altro fattore primario per la sicurezza, approfitto per chiedere un ulteriore consiglio: al momento uso una muta intera invernale, credo sia una 5/3 o 5/4, della tribord che devo dire non mi ha mai convinto troppo perché piuttosto scomoda da vestire e non così calda, ora oltretutto è vecchia e il neoprene sta cedendo.

Sono incerto se prendere nuovamente una 5/4 (stavolta di qualche marca più tecnica), oppure stare su una 4 da abbinare con un sottomuta con eventuale cappuccio integrato per l'inverno.
Tieni conto che non ho intenzione (proprio per mia sicurezza) di uscire in condizioni estreme, come nord forte a con temperature di aria e acqua ben sotto i 10°C, diciamo che vorrei coprire la stagione lacustre che va da inizio primavera fino a fine autunno, con la possibilità di uscire al mare (Tirreno) anche in inverno.
Tra l'altro vedo che adesso ci sono molti modelli "zipperless" o con zip sul petto che mi sembrano una buona soluzione tecnica rispetto alla zip sulla schiena.

Grazie ancora,
Roberto

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
09/10/2023 09:06 #16830 da ita4012
Beh, tieni conto anche di un'altra sostanziale differenza.
Un conto è fare una waterstart, una virata o una power jibe con una vela wave o freestyle, un conto è farlo con una vela con 7 stecche e 4 camber, che evidentemente ha un peso decisamente maggiore. In andatura magari risulta stabile, ma in manovra o in waterstart (anche solo per tirarla fuori dall'acqua) un rig del genere è molto più fisico.

Continua ad uscire tutto l'anno (adeguatamente abbigliato), ma si prudente, perchè con l'acqua fredda, andare in affanno può essere ancora meno simpatico.

Buon vento. Fabio

Sostenete Waterwind: diventate Supporter! Sustain Waterwind: become Supporters!

Share your passion!

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • previ
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Giovane Utente
  • Giovane Utente
Di più
08/10/2023 22:42 #16828 da previ
Ciao Fabio, si certo, mi è chiaro che una vela race, 7 stecche e 4 camber è ben diversa dall'equivalente wave o freestyle. Mi permetto di aggiungere: non tanto nella potenza (la race "tira" come e più di una wave di pari misura) quanto in stabilità e comportamento in soprainvelatura, che è la condizione per cui le vele race sono essenzialmente progettate.

L'uso che ne faccio io è invece essenzialmente freeride, ovvero sfrutto la stabilità dell'attrezzatura stando ben sotto il suo limite, e forse anche sotto le condizione di uso "ideale" (uno slalomaro "pro", oggi sarebbe probabilmente uscito con una 7, forse anche di più in base al suo peso).

Comunque: a me certamente interessa riprendere dimestichezza e riuscire a bordeggiare in sicurezza, che significa anche saper chiudere le manovre, giustamente.

Non penso che i miei limiti attuali siano l'attrezzatura, quanto piuttosto "fisici" miei (tenuta sotto sforzo e "memoria muscolare" da riprendere), per intenderci condizioni come quelle odierne, con questa attrezzatura, quando smisi oltre 10 anni fa, le gestivo abbastanza bene (spero di non avere falsi ricordi!).

Però concordo che dovrei provare, anche affittando dove possibile, qualche tavola freerace o FSW moderna, effettivamente anche stamattina chiacchierando si diceva che oggi con una tavola unica sui 100-110 litri si riesce a coprire quasi tutte le condizioni da lago (una volta no: le tavole da 110 non planavano con vento leggero e andavano in crisi in condizioni come quelle di oggi).

Ciao e grazie ancora per i consigli,
Roberto

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
08/10/2023 19:31 #16826 da ita4012
Ciao Previ.

Questa mattina c'ero anch'io. Valmadrera è stata semplicemente fantastica! A breve, report.

1) non paragonare, come misura e prestazioni, una vela race, con vele freestyle o wave. Sono due mondi diversi. Io, alla fine, ero fuori con una 4,2 wave, grossa sul finale.... Peraltro, posso solo immaginare la lunghezza della pinna che avevi sotto la tavola....
2) si, al momento, ti conviene uscire con condizioni più facili. 
Ma ti conviene anche decidere cosa vorrai fare da grande. Per uscire con attrezzatura race, con vento sui 25 nodi abbondanti, come oggi, ci vuole molta esperienza. Se vuoi imparare, prima, a manovrare (e sarebbe saggio) procurati delle vele freewave/all round (anche da battaglia), ed una tavola freewave con un po' di volume. Poi, quando sarai cresciuto tecnicamente, passa al race/slalom. Altrimenti, esci, almeno solo con meno di 20 nodi.

Speriamo, ora, che Valma regali almeno un po' di tivanate, anche più tranquille.

Ciao. Fabio

Sostenete Waterwind: diventate Supporter! Sustain Waterwind: become Supporters!

Share your passion!

Si prega Accesso o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.485 secondi
Powered by Forum Kunena