Recensioni spot
0
0
0
s2sdefault

Per coloro che sono interessati a provare Moulay, in Marocco, pubblichiamo questa recensione dello spot inviataci da Giuseppe Polix, rider romano. Giuseppe ci racconta di uno spot che assicura vento ed onde, anche in piena estate.

Windsurf, recensioni spot: Moulay, Marocco


La partenza


E dopo il Sudafrica (leggi recensione), ci siamo buttati in una nuova avventura approfittando di un caro amico, Gigi Le Carrò, nonché grande professionista, che ha organizzato dal 26 maggio al 02 giugno un clinic di perfezionamento tra le onde presso lo spot Moulay in Marocco, home-spot anche del fortissimo atleta PWA/IWT Boujmaa Guillol.
Partiamo io ed il mio amico romano da Ciampino con Ryanair, mentre gli altri ragazzi partono da Milano Malpensa con Easyjet. L’appuntamento è presso l’aeroporto di Marrakech, dove una volta sbrigate le pratiche d’ingresso e affittata una fiat Panda, partiamo alla volta di Moulay. Il viaggio è abbastanza lungo, circa 200 km. Lungo la strada, si assiste ad episodi bizzarri: gente che viaggia su carretti trainati da cavalli, asini che pascolano liberi ai bordi della strada, e lungo i paesini incontrati, gente che attraversa senza far troppo caso al traffico locale.

 

IMG 6588

marocco 002

marocco 004

banner pubblicita

 

Alloggio


Decidiamo per la comodità e la vicinanza allo spot, a discapito di un luogo più turistico e vivace (Essaouira), alloggiamo presso l’albergo Lawama situato direttamente sullo spot.
L’albergo non è proprio un 5 stelle e occorre avere uno spirito friendly, e non badare troppo se qualche mosca svolazza nella struttura. L’albergo dispone di 4 camere matrimoniali, e di una stanza multipla fino a 5 posti letto. Offre un bel terrazzo dove riposarsi nelle ore centrali e prendere un po’ di sole, e alla sera, a fine session, godere di bellissimi tramonti. La colazione al mattino è molto ricca e all’italiana: cornetti, nutella, toast burro e marmellata, spremute d’arancia e caffè espresso. Anche la sera se non si decide di andare ad Essaouira dispone di molti primi di pasta e pollo servito in diverse alternative.

Essaouira by night 003

 


Condizioni dello spot e attrezzatura consigliata


Le condizioni dello swell e l’intensità del vento possono variare di molto. Basti ricordare che ad aprile, durante il PWA, ci sono state delle vere e proprie mareggiate con onde che superavano abbondantemente i 4 metri. Noi siamo stati fortunati, beccando solo il primo giorno 20 nodi con vele da 4.7-5.0, e per i successivi giorni, 25 nodi di media con picchi di 30 e raffiche fino a 35 nodi, e onde che potevano variare dal metro fino a picchi di 2,5 metri.
In acqua, personalmente la vela più utilizzata è stata una 4.2, e alle volte anche la 3.7. Il vento è prevalentemente side, anche se a volte veniva un po’ da mare (side-on) e rafficato; in altri momenti, quasi sempre al pomeriggio dopo le 16, si dispone side-off, rafforzando e offrendo onde di livello da surfare di circa 2-2.5 metri.
Lo spot in questione lavora mure a dritta. Litraggio tavole consigliato 75-80 litri (per surfisti di peso intermedio), e tavole non troppe radicali per superare shorebreak, ed i buchi di vento.

 

 

marocco 022

marocco 023

marocco 029

 


Rimessaggi windsurf


Moulay non è un vero e proprio paesino, ma un piccolo raggruppamento di case; quindi, non aspettatevi Saint Tropez. Ma se amate immergervi nella natura selvaggia, scambiare due chiacchiere col campione Boujmaa, e desiderate vento assicurato, e onda, nei mesi di giugno, luglio, e agosto, allora il posto potrebbe piacervi.
Come dicevo, ci sono due centri per affittare attrezzatura. In primis, avete il BoujXsports center dell’omonimo campione, che dispone di tavole Starboard e vele Severne. Per una settimana occorrono 300 euro per l’affitto dell’attrezzatura. Poco più avanti, c’è il Magic Fun di Bruno e Cecilia, che dispone di tavole Fanatic e vele North.
Da segnalare, che al secondo piano della loro struttura, vi è il maggior ritrovo di surfisti, per pranzare con snack e insalatone servite dalla gentilissima Cecilia. Il cibo è molto economico.
La moneta locale è il Diram che vale 1/decimo di Euro (cambio estate 2018). Quindi, 100 Diram sono scambiati a circa 10 Euro. Accettano anche gli euro, e il costo di un’insalatona è di 50 diram/5 euro.

 

Bouj X Sports

Magic Fun di Bruno e Cecilia

 

 

Considerazioni


L’ acqua non è particolarmente fredda: l’ideale è una muta 4/3 mm. Fortemente consigliati, i calzari, in quanto è presente sotto riva un tavolato di roccia, non tagliente, ma pur sempre roccia. Per chi ha mani delicate, è consigliato l’utilizzo dei guanti; per via della lunga esposizione al vento fotonico, prolungato nei giorni, le mani tendono a spellarsi.
Il posto a me ed al mio amico di viaggio è talmente piaciuto che abbiamo prolungato la nostra permanenza fino al 7 giugno, avendo avuto tutti i giorni vento. Si è a contatto con surfisti che arrivano da tutta Europa, e si ha la possibilità di scambiarsi consigli, ed allacciare piacevoli amicizie. Il popolo marocchino è gentile anche se un po’ insistente, ma con 4 ore dall’Italia si trova un ottimo spot ventoso, e con onde per il periodo estivo, e non si rimane delusi.


Magnifici anche i tramonti sul mare.

Ciao. Polix

Clicca qui, per la slidegallery delle foto della vacanza.

 

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social). E ricordate che i commenti su facebook volano, qui rimangono.....

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre uscite con foto e video, o le vostre recensioni degli spot, o dell'attrezzatura. Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora!

Aiuta Waterwind.it a crescere: sostienici

Per le sveltine.... andate su Facebook...., per la passione venite su Waterwind.it

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

Booking.com
 

 

Un bel video che dà una precisa idea dello spot

 

Ed un video che mostra Moulay in condizioni toste

0
0
0
s2sdefault

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.