Le vostre recensioni dei prodotti

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

La Goya Guru è la vela wave 4 stecche del marchio hawaiano di attrezzatura da windsurf. Viene definita Control wave, comparandola all'altra 4 stecche di Goya, la Banzai, definita Power wave. Dopo aver recensito il modello 2020/2021, abbiamo avuto occasione di testare anche il modello 2018.

 

Windsurf, test vele: Goya Guru Pro 2018

 

Anche se si tratta di un prodotto di qualche anno fa, ci è sembrato interessante condividere con voi le nostre impressioni sul modello 2018, perché sono emerse alcune differenze, oltre che con la Banzai, anche con il modello più recente. Inoltre, a qualcuno potrebbe capitarne una da valutare, nel mercato dell'usato.

Prima di illustrare le nostre considerazioni sulla vela, in primo luogo, vediamo insieme quali sono le caratteristiche tecniche di questo modello del 2018. Qui sotto riportiamo i dati tecnici della vela, nelle varie misure, ripresi dal sito della Goya sails.

 

Windsurf Goya Guru 2018 1

 

2018 Sails guru specs2x

 

A differenza della Banzai, nel 2018 la Guru non è stata prodotta sia nella versione tramata che nella versione con l'X-Ply non rinforzato (Clear window), ma solo nella versione Pro, quasi completamente tramata (ad eccezione della finestra/pannello centrale), più robusta. Anche Il modello 2020/2021 è stato prodotto solo nella versione X Pro, con X-Ply rinforzato (leggi la recensione della Goya Guru 2020/2021 XPro). Come ormai è prassi sulle vele Goya, anche su questo modello della Guru, sono presenti due anelli di bugna distinti, che consentono di mandare in tensione due diverse Controlo Stretch, quella superiore in caso di vento più leggero, quella inferiore in caso di vento più forte. In tal modo, la vela offre un ampio range di vento gestibile.

Qui sotto, vi riportiamo alcune foto del modello 2018 e del modello 2020, per evidenziare alcune differenze.

Le differenze principali che si notano sono:

1) La parte alta della vela, vicino alla balumina, risulta divisa in due pannelli obliqui, nel modello 2020 tra balumina e Control Stretch (vedi pannello giallo vicino al logo, e pannello viola adiacente), mentre risulta indivisa nel modello 2018.

2) Le mezze stecche (ed in particolare quella più alta) non arrivano alla prima control Stretch nel modello 2018, mentre la raggiungono nel modello 2020 (che non ha più, infatti, il rinforzo smerlato in balumina per stabilizzare il profilo della vela).

3) Si notano differenze anche nei pannelli vicino alla tasca d'albero (nel modello 2018, è semitrasparente).

4) Nel modello 2020, si nota un rinforzo in corrispondenza dell'estremità della stecca bassa, vicina alla tasca d'albero.

Non si notano particolari differenze in corrispondenza della bugna.

 

Windsurf Goya Guru 2018 1

Windsurf Goya Guru 2020 4

Windsurf Goya Guru 2018 4

Windsurf Goya Guru 2020 8

Windsurf Goya Guru 2018 5

Windsurf Goya Guru 2020 6

 

Per quanto concerne la costruzione, Goya riporta quanto segue:

Ferzi in Scrim principali. Lo Scrim colorato utilizzato nei pannelli principali offre una resistenza super forte, un peso ultraleggero e una sensazione elastica e viva in tutta la vela.

Pannelli X-Ply della finestra. X-Ply offre lo stesso peso e la stessa sensazione di una finestra pulita (non rinforzata). La differenza è una maggiore durata, grazie ad una migliore resistenza allo strappo.

Finestra in vinile. Il vinile offre una sensazione di flessibilità alla vela nel suo insieme, e la finestra, e, con un po' di manutenzione, rimarrà trasparente per tutta la vita della vela.

I pannelli ibridi in dacron/scrim vicino all'albero, il Carbon Stretch Control, gli anelli di bugna in titanio, ed il manicotto Rip Stop completano il pacchetto di alta qualità.

Il trattamento della finestra della tasca d'albero i rinforzi sul piede e sui bordi sono progettati per aumentare la durata, e prevenire gli sfilacciamenti. Un rinforzo superiore smerlato più largo della balumina impedisce che la balumina svolazzi in condizioni di vento forte come Omaezaki, Gorge e Pozo.

 

Per quanto riguarda il comportamento della vela, il produttore la descrive come segue:

La Guru offre una potenza fluida e facile, e una manovrabilità senza sforzo con vento forte. Il taglio della vela, combinato con la finestra in vinile, fanno sentire la vela facile e leggera nelle vostre mani, consentendo lunghe sessioni in condizioni difficili con il minimo affaticamento. La Guru eccelle in tutte le condizioni di navigazione wave e freestylewave, nel surf down the line, tra le onde con vento onshore, e nel chop di un certo rilievo. Si accoppia con tutti i possibili set up di pinne: singole, gemelle, thruster o quad.

Le nuove forme delle finestre aumentano l'area di visualizzazione attraverso la vela. La nuova combinazione di mini stecche nylon / composito della balumina stabilizzano il bordo d'uscita della balumina rendendo la vela più docile  tra le mani, e anche più resistente contro la rottura del materiale causata da una balumina eccessivamente svolazzante.

Per tutti i dettagli, vi rimandiamo direttamente al sito del produttore,

 

Le nostre impressioni

La vela è stata provata con un albero Ezzy Hookipa 370 RDM al 91% di Carbonio, leggermente più rigido rispetto all'albero Goya raccomandato (anche se entrambi prodotti dalla Nolimitz), e che rende, pertanto, la vela più potente.

La vela finora è stata provata al Pra' de la fam, Lago di Garda, con 30-35 nodi di Peler, in condizioni bump and jump. Aggiungeremo, eventuali ulteriori considerazioni quando avremo occasione di provare la vela anche in condizioni wave degne di nota.

Le prime prove condotte al lago di Garda hanno confermato la piacevole sensazione di leggerezza e neutralità tra le mani, di stabilità in andatura, e di ampio range gestibile (sfruttando al meglio i due anelli di bugna esistenti). Sicuramente, è una vela più docile e che dà accelerazioni meno brusche, sotto raffica, rispetto alla Banzai. La partenza in planata è meno repentina, in andatura sul bordo è meno nervosa. Inoltre, come emerso nei precedenti test, la Guru tollera meglio della Banzai il vento rafficato, rispondendo in maniera meno diretta ed immediata alle variazioni di intensità del vento. 

La vela nella versione 2018, però, ci è apparsa leggermente più potente e meno neutra rispetto alla versione 2020, con accelerazioni, sotto raffica, più decise. E' la stessa impressione che avevamo avuto provando la Banzai 2018 (leggi la recensione) e la Banzai 2019 (leggi la recensione). Probabilmente, Goya ha fatto la scelta di rendere le vele un po' più neutre (rispondendo alle richieste del mercato), passando dai modelli 2018 ai modelli degli anni successivi, come ci aveva anche confermato Paul Karaolides, fotografo di Goya (proprietario dell'agenzia Fishbowl diaries), incontrato in Oman, nel luglio 2019. Vi terremo aggiornati se avremo altre valutazioni da condividere.

Aloha. Fabio Muriano

Leggete anche la recensione della Goya Banzai 2020.

 

Visita il forum di Waterwind, ed unisciti alla nostra community.

Diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!   

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Un video che mi ritrae durante il test della vela, al Pra' de la Fam (Lago di Garda)

 

 

Lista recensioni attrezzatura (per tipo di prodotto)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.