Report sessioni

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Cosa ci può essere di meglio che passare il proprio compleanno alla Coudouliere, in Francia del Sud, in una giornata di maestrale? Sabato questo spot, che apprezzo sempre di più, mi ha regalato proprio una bella giornata.

 

Windsurf, report uscite: Coudouliere, Six Fours les Plages, Francia 

Per questa tre giorni di Maestrale in Francia, sono partito venerdì mattina, con l'idea di puntare (per ragioni di tempo, e comodità) a Hyeres (spot de La Madrague). In prossimità della meta, sono rimasto notevolmente stupito dalla temperatura segnata dal termometro della macchina: 36 gradi a Hyeres non li avevo ancora mai visti. Comunque, arrivato sullo spot, ho trovato un buon vento ad attendermi ed una serie di facce note. Nicola era già indaffarato a ridurre vela (dalla 6,2, è sceso prima alla 5,3, e poi alla 4,5). Lo spot è risultato anche piuttosto affollato (anche di zanzare), come mai mi era capitato altre volte ad agosto (ma forse le altre volte, il maestrale forte, e la conseguente minor temperatura), aveva allontanato i bagnanti dallo spot.

Comunque, in breve, Hyeres mi ha regalato, stavolta, un'uscita mediocre. Il maestrale entrato in giornata, e con una direzione molto da sud ovest, non si è mai stabilizzato per tutto il pomeriggio, e l'accoppiata 4,7 e Fanatic Quad 87 (anche se settato a Twinzer), non ha funzionato a dovere; una meno pretenziosa accoppiata 5,5 e Tabou 106 3S mi avrebbe consentito di sfruttare meglio l'uscita. Ma nel momento in cui sono arrivato sullo spot, il vento sembrava piuttosto buono (misurati tra i 20 e 30 nodi).

banner pubblicita

 

Windsurf Coudouliere France GP4

 

Windsurf Coudouliere France 1

Windsurf Coudouliere France 2

Windsurf Coudouliere France 3

Windsurf Coudouliere France 15

 

Comunque, di positivo della giornata di Venerdì a Hyeres, voglio ricordare l'incontro con Caterina, la piemontese da combattimento, minuta, ma grintosa, e sempre cordiale. Non l'incontravo da un pezzo (è un abituè della Madrague), ed è stato un piacere rincontrarla: ci siamo raccontati un po' di fatti della vita, per aggiornarci. E poi, mi è capitato, senza saperlo, di parcheggiare vicino alla macchina di Enrico ed Anna, due supporters di Waterwind, che ho avuto il piacere di conoscere.

Il giorno dopo, sabato, le previsioni di maestrale erano proprio buone, ed io ho deciso di passare il compleanno alla Coudouliere, a Six Fours Les Plages. E' uno spot che amo sempre di più, e devo dire che è meno difficile di quanto si racconti. Sabato, è stata una giornata piena, e sullo spot, si sono visti riders in acqua dalla prima mattina fino al tramonto. Che spettacolo!

 

 

Io sono arrivato di buon ora al parcheggio a ridosso della spiaggia dello spot. Il divieto di parcheggio per i fuochi d'artificio, per fortuna, è stato annullato (con il maestrale i fuochi sono stati rinviati). Il parcheggio è comodo per armare (sull'asfalto, senza sporcare le vele); è riparato dal vento (come la spiaggia, a ridosso del punto di entrata in acqua), e si ha la possibilità di riposarsi e scaldarsi (quando serve, d'inverno). I ragazzi del posto, mediamente, sono gentili e disponibili. Si vede subito che, qui, il livello dei surfisti, e la qualità dell'attrezzatura sono, mediamente, superiori ad altri spot. In acqua, poi, le condizioni sono sempre divertenti, anche se sabato, a tratti (e soprattutto la mattina), l'ho spot non ha lavorato al meglio, per via di salti di vento troppo da Ovest (in tal caso, l'isola di Saint Pierre disturba il vento). Il pomeriggio il vento è stato più bello. Io ho fatto tre sessioni.

 

Windsurf Coudouliere France GP3

Windsurf Coudouliere France 4

Windsurf Coudouliere France 5

Windsurf Coudouliere France 13

 

Al mio arrivo, sul molo del porto ho misurato un vento in media sui 25 nodi, con raffiche quasi di trenta, e scarsi vicini ai 20.

Ho così deciso di armare la Ezzy Elite 4,7 2018, cazzandola bene di bugna e di caricabasso.... Alla Coudouliere, con il Fanatic Quad 87 TE 2013, non voglio correre il rischio di essere sottoinvelato. La Ezzy Elite, così trimmata, ha fatto alla grande il suo dovere, sventando e risultando maneggevole sulle raffiche più toste, ma garantendomi potenza, soprattutto nel momento, qualche volta delicato alla Coudouliere, subito dopo la partenza dalla spiaggia, quando si deve rapidamente guadagnare il largo, ed allontanarsi il più possibile dalla scogliera del porto sottovento. Ed anche il Fanatic Quad si è comportato alla grande (settato con le 4 pinne), risalendo bene di bolina, girando a piacimento, e rimanendo bene in controllo anche nei momenti in cui la vela era un po' grossa. L'acqua è risultata calda, e la shorty sarebbe andata bene comunque, ma io, per non rischiare, sono uscito con una 3/2 mm lunga.

Delle due sessioni mattutine, mi è piaciuta soprattutto la prima, per la migliore qualità del vento (leggermente più ruotato da Nord-Ovest): partenza dalla spiaggia facile, poco affollamento, e possibilità di posizionarsi bene sopravento nella zona migliore per prendere le onde sotto Cap Negre. L'onda sabato non è stata delle migliori, a dire il vero. Essendo il maestrale entrato da poco, l'onda non era alta, ed era poco ripida, con maggiore difficoltà a leggerla. In compenso, era, però, molto perdonante nei confronti dei principianti del waveriding come me. Ne ho prese diverse, anche se, spesso, mi sono trovato quasi fermo a galleggiare dopo il bottom. Da un lato, probabilmente, chiudevo troppo la vela dietro di me, senza che ciò sempre servisse; dall'altro, finendo spesso a prendere le onde più ripide fin sotto Cap Negre, finivo in una zona con un buco di vento (devo conoscere meglio lo spot). Ho invidiato parecchio quelli poi ho filmato dalla sommità di Cap Negre, che tengono le onde a lungo, e rimangono sul lip a piacimento.... Mi è capitato di finire spesso nella zona delle schiume, formate dalle onde che si sono rotte, dove il fondale è poco profondo, e dove ho dovuto fare attenzione a non mettere il piede su qualche riccio, essendo uscito, ovviamente, a piedi nudi.

 

Windsurf Coudouliere France GP1 

Windsurf Coudouliere France 6

Windsurf Coudouliere France 7

 

In manovra, ho fatto un po' di casino, forse per poca concentrazione in uscita, quando spesso mi convinco di averla chiusa e mi "rilasso".

Invece, mi sono divertito un casino con i salti, alcuni dei quali veramente alti (almeno per me), come si vede nel video. Adoro saltare mure a dritta, ed ormai la tecnica è buona. Sarebbe ora di provarlo sto forward (o magari un back loop?).

La seconda sessione della mattina, mi è piaciuta un po' di meno per una rotazione del vento da Sud Ovest, che mi ha reso anche più insidiosa l'uscita, passando non lontano dalla scogliera del porto.... Ed, allora, come ha detto Ezio Papalia (Riwmag), presente sullo spot, meglio mangiare, e tenere le energie per il pomeriggio.

Ecco, la cosa bella di queste giornate di maestrale è che non finiscono mai..... I rider più allenati stanno in acqua anche 4 ore consecutive... Quelli umani come me, si possono permettere di fare più uscite da un'ora/un'ora e mezza l'una.

Ne ho, quindi, approfittato anche io per mangiare qualcosa, e per fare video e foto dalla sommità di Cap Negre. Oltre ad Ezio, sullo spot, ho beccato qualche altra faccia nota (Alessandro Tignosini, Guillame, ecc.), ed anche qualche alcuni Pro, in particolare Adrien Bosson, il fortissimo freestyler francese, che ha fatto così bene al recente PWA di Fuerte. Adrien, sabato, rimaneva sotto riva ad allenarsi, mostrando la sua abilità. Altri freestylers molto bravi si allenavano, sempre vicino a riva, o in qualche loop nella baia (uno di questi, durante un salto molto alto, ha perso l'attrezzatura, rischiando che finisse addosso ad un altro rider....).

Windsurf Coudouliere France 12

Windsurf Coudouliere France 14

 

Windsurf Coudouliere France 8

Windsurf Coudouliere France 9

 

Nonostante il maggior affollamento, nel pomeriggio, lo spot è stato ancora godibile, con il vento che a momenti è risultato buono (da NW), e leggermente più forte, in altri più instabile, per transitorie rotazioni da SW.

Io mi sono goduto un'altra ora e mezza. Appena entrato in acqua, ho avuto l'impressione che la vela potesse risultare troppo grossa, ma in realtà, solo a tratti, il vento si è avvicinato ai 30 nodi, per rimanere invece in media sui 25, e, quindi, sono rimasto con la Ezzy 4,7 durante tutta la sessione.

Le onde sono cresciute leggermente, sopratuttto in centro baia (qui, poco oltre i due metri). Peccato che quelle davanti alla scogliera del porto non siano più di tanto sfruttabili per il waveriding, perchè sono le più alte, le più ripide, e le più facili da leggere: ma se si scade troppo sotto vento, o si perde l'attrezzatura qui, ci si avvicina troppo pericolosamente alla scogliera del porto.

Finita la terza sessione, ho smontato con calma, ho fatto ordine in macchina. Prima di andare via dal lungomare, mi sono fermato, incantato, a Le Brusc ad ammirare un altro tramonto mozzafiato sul golfo e sulle isole sullo sfondo, con ancora gli ultimi surfisti in acqua, alle ultime luci del giorno.

 

Windsurf Coudouliere France GP2

 

Windsurf Coudouliere France 16

Windsurf Coudouliere France 10

Windsurf Coudouliere France 11

 

E' stato proprio un bel compleanno, che ricorderò a lungo. Quando si viene via dalla Coudouliere, si inizia subito a sentirne nostalgia.

Hang Loose. Fabio

 

Clicca qui, per vedere la slidegallery completa della giornata.

P.s. Leggi anche l'articolo sull'uscita a Le Brusc del 26 agosto.

 

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social). E ricordate che i commenti su facebook volano, qui rimangono.....

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre uscite con foto e video, o le vostre recensioni degli spot, o dell'attrezzatura. Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora!

Aiuta Waterwind.it a crescere: sostienici

Per le sveltine.... andate su Facebook...., per la passione venite su Waterwind.it

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

 

Il video della giornata

 

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.