Report sessioni

La prima volta a Capo Mannu non si scorda mai... La Sardegna ci ha regalato una settimana di vento ed onde in piena estate, e così io ho avuto la possibilità di provare, finalmente, quello che, probabilmente, è il miglior spot wave del Mediterraneo.

 

Windsurf, report: Capo Mannu, Sardegna, 13 luglio 2021

Devo ringraziare Alessio Pears Negrelli per questa uscita, visto che il ragazzaccio di Modena, con il suo entusiasmo, ha trascinato me, impegnato a piantare ombrelloni a Stintino...., in questa bella trasferta nella penisola del Sinis, a prendere lo swell ed il vento di questa anomala perturbazione in piena estate.

Inutile dire che è stato amore a prima vista...

La zona di Oristano è sempre molto bella, con la sua campagna dolce, verde, disseminata di stagni, e la sua costa selvaggia. Due ore di macchina attraverso la Sardegna, e da Stintino ho raggiunto Funtana Meiga. Ma a Funtana, il vento, side/side-off da Nord, risulta rafficato e non c'era onda.

Il Negrelli nel mentre, mi aggiorna sulle condizioni a Putzu Idu. Vento sui 20-25 nodi, perfettamente side, con i primi riders già plananti in baia. Ed un paio di metri d'onda abbondanti al Capo.... Condizioni ottimali per partire direttamente e comodamente dalla spiaggia di Putzu Idu, senza complicarsi la vita da Mini Capo, o dalla spiaggetta di uscita al Capo, che rimangono più coperte, e ricevono solo vento debole.

20 minuti di macchina, e sono anch'io a Putzu Idu. Parcheggio la macchina comodamente al Ristorante Lepori. La spiaggia è poco affollata (non come a Stintino....). Giornata di sole meravigliosa, come quelle che, in genere, regala il maestrale. Armo la Ezzy Wave 4.7 2021, e preparo il Tabou 3s 106 LTD 2015, con pinna MFC freewave da 25. In previsione di venti leggeri, e zero onda, durante la vacanza, ho fatto l'errore di essermi portato dietro solo il freestylewave 106, e la tavola freestyle da 93 litri. Scartata l'ipotesi di entrare in acqua con il freestyle, con il quale fare un bottom sarebbe complicato, scelgo la tavola più wave che ho dietro.... Muta shorty e via, entro in acqua a Putzu Idu; mi lascio scarrocciare un po' con il vento alle spalle, ed inseguo il Negrelli, che sta già filando con il suo Quatro Pyramid 77, e la Goya Banzai 4.2 2020/2021, a caccia di onde al Capo... Con noi anche Corrado, cugino di Alessio, pure lui alla sua prima volta al Capo.

 

Capo Mannu Oristano Sardegna 002

Windsurf Capo Mannu Sardegna 003 

Il promontorio del Capo fila rapidamente alla mia destra, mentre bordeggio in planata verso le onde della sua estremità a Sud Ovest. Improvvisamente, si materializzano tutti i windsurfers della zona. In acqua, sono una decina, più qualche kiter. Cerco di capire come lavora lo spot. Al largo, ed in mezzo alla baia, le tipiche onde di swell che arrivano dal largo, sui 3 metri abbondanti, in genere non frangenti. Invertita la rotta, e passato anch'io mure a sinistra, inizio a cavalcare e bolinare al largo, avvicinandomi alla scogliera del Capo. Già alle prime onde, capisco che, oggi, il Capo è "piccolo", e le onde non diventano ripide oltre un centinaio di metri dalla scogliera sopra vento. Sono delle destre, e per surfare la parete che diventa abbastanza ripida, bisogna buttarsi dentro. Non sembra troppo pericoloso, In caso di wipe out, le schiume più vicine alla scogliera sembrano tranquille, e vento e corrente ributtano fuori, al largo.

Stando attento alle precedenze, inizio ad osare un po' di più, e navigo al galleggio per risalire, e poi cerco di bolinare le onde in planata, fino a quando diventano più ripide. Ci vuole anche la fortuna di beccare qualche set migliore. Inoltre, avvicinandosi alla scogliera, il vento cala un po' di intensità per la copertura del promontorio di Capo Mannu. Questo è un bene quando si è si è già sull'onda e la si sta surfando, ma rende più difficoltoso avvicinarsi alla zona delle onde migliori, sotto riva.

Intorno a me, lo spettacolo dei ragazzi del posto, e di quelli più bravi, che si buttano dentro, scendono dalle onde fino a quando queste iniziano a frangere alla loro sinistra, e poi partono in una serie di bottom e cut back, sparendo dietro la cresta dell'onda, da cui spunta solo la penna della loro vela. In occasione, dei set migliori, 3 metri ci sono tutti. Molti rider sono motorizzati Ga Sails, e Tabou. Nel pomeriggio, vedo sullo spot anche l'Enfant prodige, Niccolò Spanu, ITA 15 (vedi foto della slidegallery), che si distingue subito per qualche Goiter...

Prova e riprova, riesco finalmente, a prendere qualche set buono anch'io, e parto di bottom e cut back. Niente di fenomenale rispetto ai più bravi, ma la sensazione di guardarsi dietro, vedere l'onda che diventa ripida, e partire con il bottom, per poi farsi spingere di nuovo dall'onda per il cut back, è sempre stupenda (vedi foto). Che fortuna che hanno quelli che possono uscire qui spesso: quanta pratica possono fare nel waveriding serio!

 

Capo Mannu Oristano Sardegna 005

Capo Mannu Oristano Sardegna 006

 

Lo spot, almeno oggi, dà fiducia. Belle onde, senza essere cattivo, ed io passo due ore in acqua, che non vorrei finissero mai. Anche Alessio, ci dà dentro, e pure Corrado, alla fine, presa fiducia, vedo che si butta all'interno nelle onde più sotto costa. Bravi!

Esco dall'acqua, dopo due ore abbondanti, per la fame, e perché devo tornare a Stintino dalla famiglia. In me, monta il desiderio di tornare quanto prima al Capo, a fine estate, o in autunno, per provarlo con onde un po' più grosse. L'impressione è che, pur essendo uno spot impegnativo, almeno quando non è enorme per vento forte e misura delle onde, dia la possibilità di fare waveriding in sicurezza, cercando le onde più adatte al proprio livello, e senza pericoli oggettivi sotto vento (non ci sono scogliere sotto vento, tipo quella della Spiaggia d'Oro d'Imperia, o della Coudouliere).

 

Windsurf Capo Mannu Sardegna 002

Capo Mannu Oristano Sardegna 003

Prima di andare via, percorro la sterrata che conduce alla falesia del Capo, e faccio qualche foto ai riders ancora in acqua. Incontro Nemo, giramondo, shaper di tavole da surf, che "abita" in Portogallo, e che, come me, è entusiasta per le condizioni che Capo Mannu sta regalando oggi.

Lascio l'Oristanese con un po' di malinconia, e con la voglia di tornarci quanto prima: un tocco di vera Sardegna (almeno per me), nel bel mezzo dell'estate.

Hang loose. Fabio

Clicca qui, per la slidegallery completa della sessione

 

Visita il forum di Waterwind, ed unisciti alla nostra community.

Diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!   

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Video della sessione

Organizzazione trasferte/uscite in Windsurf

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.