Manovre e fai da te

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

La virata è una manovra più ostica della strambata, e la virata veloce su tavole da windsurf piccole è veramente una manovra complicata da imparare, perché esige movimenti e tempismo perfetti, e non perdona quasi nulla.

 

Windsurf, teoria: la virata veloce su tavole piccole

(Podcast disponibile per gli utenti supporters, nella parte centrale dell'articolo)

Infatti, comporta di infilarsi nel vento, e di superare una fase in cui la vela non ha portanza, e non si ha nulla a cui aggrapparsi. In questo articolo, cercherò di condividere la mia esperienza maturata fino ad ora al riguardo.

Saper virare bene su ogni tavola è importante, anche quando non ci sono ostacoli sotto vento, che ci impediscono la strambata. Ci serve, infatti, per guadagnare acqua sopra vento. Quando si è correttamente invelati, o addirittura sovrainvelati, bolinare in planata guadagnando acqua non è un problema. In tal caso, anzi, strambare diventa quasi una scelta obbligata per perdere volutamente un po' di acqua. Ma quando non si è invelati correttamente, o il vento è instabile, o quando si stanno provando nuove manovre, e conseguentemente si perde acqua, o si bordeggia al traverso, virare risulta veramente importante. Anche nel waveriding frontside (vento che viene principalmente da poppa, e faccia del rider rivolta verso la cresta dell'onda, quando punta verso di essa), virare è importante, in quanto, surfando l'onda in favore di vento, si tende a scarrocciare parecchio. Peraltro, le tavole wave in planata bolinano poco, e, quindi, non consentono di guadagnare granché sul bordo.   

Fatta questa premessa, vediamo di esaminare insieme le fasi della manovra, ed i movimenti essenziali da eseguire su tavole piccole (in rapporto al peso del rider).

Siamo in planata. Se non abbiamo una buona velocità, e soprattutto se, entrando nel vento, incontreremo un piano d'acqua formato, è meglio accelerare prima di cominciare ad orzare. Per fare ciò, conviene percorrere un breve tratto al traverso. Acquisita buona velocità, si inizia ad entrare nel vento. 

 

banner pubblicita

 

Windsurf Bordighera Liguria 263

Windsurf Bordighera Liguria 264

Windsurf Bordighera Liguria 265

 

  

A questo punto, si estrae il piede dalla strap posteriore, e lo si porta quanto più vicino possibile al piede anteriore (ancora infilato nella strap), posizionandolo sul bordo sopravento della tavola. Personalmente, ritengo che, soprattutto su tavole fsw o wave, non sia necessario calcare molto con il tallone del piede posteriore per far orzare la tavola. Piuttosto, conviene arretrare leggermente il rig verso poppa (elemento in comune con la virata base), in quanto questo ci tornerà vantaggioso nel momento in cui dovremo passare davanti all'albero: il peso del corpo risulterà meglio contrapposto al peso del rig. Se il rig è troppo avanzato in tale passaggio, quasi inesorabilmente si cade in avanti, o comunque si determina l'affondamento della prua, che non sempre è rimediabile. Ritengo, però, molto importante, quando il piano d'acqua è mosso (e tende a frenare la tavola), e/o quando si è su tavole piccole (magari wave), che perdono rapidamente la planata, effettuare il cambio di mure con la tavola ancora planante, o, almeno, con buona velocità. Ciò consente di avere un buon sostegno al corpo, nel momento in cui si passa davanti all'albero.

Windsurf Bordighera Liguria 266

Windsurf Bordighera Liguria 267

Windsurf Bordighera Liguria 268

Windsurf Bordighera Liguria 269

Windsurf Bordighera Liguria 270

Windsurf Bordighera Liguria 271

Windsurf Bordighera Liguria 272

 

Parte centrale dell'articolo omessa. La lettura della parte centrale di questo articolo è riservata ai Supporters di Waterwind.it. Per diventare un Supporter, clicca qui.

 

 

Virata 8b

A prescindere dalle varianti prescelte, in virata sono fondamentali il timing giusto (vietato dormire....), e la velocità di esecuzione. Per quest'ultima, solo l'allenamento continuo consente di automatizzare i movimenti, ed interiorizzarli. Per il timing, osservate il piano d'acqua ed abituatevi a cogliere l'attimo.

Questo è quello che ho capito io sinora. Mi farebbe piacere ricevere commenti, suggerimenti e le vostre opinioni su come eseguire questa manovra.

Buon vento. Fabio

Diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!   

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Oltre a quello pubblicato sul canale Youtube di Waterwind, di seguito, vi propongo qualche altro video (qualcuno in slow motion), per capire meglio i movimenti della manovra.

 

Ed, infine, un gran bel video, in cui Colin Dixon spiega questa manovra in modo molto efficace

 

 

 

 

I consigli del forum di Waterwind

    • Avatar di Paolol
    • Set iniziale
    • Benissimo ! Ora subito in acqua. Alcuni consigli. E' importante passare tanto tempo in acqua. Scegli uno spiaggione, stai lontano da posti con gli scogli. Esci con venti non forti ma soprattutto che non soffino da terra e considera le correnti. Privilegia i posti con acqua piatta, tipicamente insenature o ridossati a moli o promontori. Evita di uscire con vento perpendicolare alla spiaggia;...
    • In Windsurf - Forum Italiano / Chiedi un consiglio
    • da Paolol
    • 17/06/2021 11:42
    • Avatar di Marco Q
    • Consiglio acquisto tavola tutto fare
    • Ciao, SE la waterstart è nel tuo bagaglio… Una fsw recente (Fanatic, Tabou, JP, rrd, Simmer) da almeno 110 lt, meglio 115. Oppure una fs (ma più limitante con un bel peler) da 105/110; non fossilizzarti SOLO sul volume, anche la destinazione d’uso è importantissima, soprattutto per la sensazione di stabilità che ti trasmette. Andare al Pier o da segnana a Torbole e noleggiare un fsw accoppiandolo al tuo rig? Valuta Marco Q
    • In Windsurf - Forum Italiano / Chiedi un consiglio
    • da Marco Q
    • 15/06/2021 11:32
    • Avatar di nakaniko
    • tavola no foil ready
    • Guarda, io uso il Np Glide Wind con testa powerbox e il piattello su tavole con scassa NON rinforzata e finora non ho avuto problemi, ovvio si va caso per caso, ma a rinforzare la scassa spendi quanto a sostituirla in caso di rottura, per cui... Semmai io uso un pezzo di cavo in dynema ex kite con moschettone come leash di sicurezza del foil attaccandoo ad una strap. Verifica che il piattello specie davanti aderisca bene alla carena della tavola
    • In Windsurf - Forum Italiano / Chiedi un consiglio
    • da nakaniko
    • 28/05/2021 12:09
X

Right Click

No right click

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.