Manovre e fai da te

Indice articoli

Per i principianti armare una vela da windsurf e preparare al meglio la tavola, valutando il risultato ottenuto, è un'operazione piena di incognite. Riceviamo nel forum di Waterwind tante richieste al riguardo. Visto che dalle performance della vela e della tavola in acqua dipende una parte importante del nostro divertimento, abbiamo ritenuto opportuno pubblicare questo articolo - scritto a 4 mani da Nico e Fabio - per alleviare le pene dei "giovani" surfisti.

 


Windsurf: la preparazione della tavola e della vela

Eccoci qua. Dopo aver scelto (grazie anche alla nostra guida per i principianti per la scelta dell'attrezzatura), noleggiato o acquistato l'attrezzatura per iniziare, è il momento di passare all'azione… o quasi!

Sì, perché se siamo andati in un centro specializzato come quelli sul Lago di Garda, la tavola ed il rig sono già pronti per essere messi in acqua, altrimenti dovremo preparare il tutto per la nostra prima avventura. Vediamo allora questo secondo caso.

Avremo: la sacca in cui è custodita la vela, due pali in vetroresina o carbonio, cioè le due sezioni dell'albero, un tubo più o meno ad elisse, cioè il boma, un innesto a tappo con carrucole, ormai sempre provvisto di un tubo-prolunga, il piede d'albero, ormai sempre con snodo flessibile da attaccare alla tavola, nel binario del track.

Il "pezzo di tubo" di cui si parlava sopra, in alluminio (o carbonio), è appunto la prolunga, e va messa tra il piede d'albero e l'albero, e serve per allungare l'albero di quel tanto che basta per la vela che possediamo. Teniamo conto che, invece, se la vela ha il vario-top, cioè una specie di cappuccio in cima da regolare con un nastro o con delle corde, e l'albero è appena più lungo della tasca d'albero della stessa, la prolunga potrebbe non servire (questo avviene di solito sulle vele scuola e sulle misure piccole delle vele wave). Non è però detto che con questa soluzione, si ottenga il miglior risultato in termini di performance. L'albero più lungo potrebbe risultare più rigido di quello raccomandato per la vela, che, quindi, potrebbe risultare in acqua più "nervosa", con accelerazioni indotte alla tavola più nervose.

 Windsurf tavola vela spiaggia

Dalla parte della tavola, avremo: la tavola appunto, la deriva a scomparsa (nelle tavole beginner), la pinna attaccata sotto a poppa, e la basetta d'albero, molto spesso, oramai diremmo sempre per le moderne attrezzature, integrata con lo snodo flessibile (l'insieme è detto piede d'albero); è un componente che andrà avvitato nel track della tavola, e collegato solo all'ultimo momento al rig.

Consiglio pratico: indipendentemente dalla presentazione che segue, sarà meglio preparare e portare in spiaggia prima la tavola, completa di pinna e piede d'albero, e solo dopo poi il rig, specie in presenza di vento medio o forte, e in luoghi dove la vela se lasciata da sola potrebbe volare via.

 

I consigli del forum di Waterwind (solo agli abbonati possono scrivere nel forum)

    • Avatar di ita4012
    • Quizzone Boma in Carbonio
    • Premesso che consiglio sempre tutti di fare una ricerca in questo forum per verificare se è già stata data una risposta ad una vostra domanda, comprendo che può non essere facile ritrovare quanto vi interessa, anche perché ormai di discussioni ne sono state aperte veramente tante. E comunque chiedere per avere una conferma è sempre ammesso! Fate i buoni se potete. Già ci si mette il weekend quasi senza vento.... Ciao. Fabio
    • In Windsurf - Forum Italiano / Chiedi un consiglio
    • da ita4012
    • 25/09/2022 09:31
    • Avatar di ita4012
    • Principiante in cerca di indirizzo
    • Mi sembrano normali segni di usura dei quali non mi preoccuperei troppo, salvo riattaccare il softskin per evitare che il danno peggiori. Poi, ovviamente, dipende da quanto ti sta a cuore l'estetica della tavola. L'importante è usare colle e materiali compatibili con quelli della tavola, per evitare reazioni (leggi nelle indicazioni dei prodotti). Non ho particolare esperienza con il softskin....
    • In Windsurf - Forum Italiano / Chiedi un consiglio
    • da ita4012
    • 24/09/2022 20:14
    • Avatar di ita4012
    • Loop and go su boma Al360
    • A beneficio di tutti, riporto la risposta ricevuta da AL360: "Ciao Fabio, Con la tua culatta non puoi utilizzare il sistema loop and go, solo il giro classico. Dovresti montare la culatta con questo sistema di sgancio, ma il sistema di montaggio è a 2 buchi laterali e non uno centrale come il tuo e ti troveresti 3 buchi nella struttura in carbonio, che potrebbe inbebolirla e criccarsi. Ciao Alessandro "
    • In Windsurf - Forum Italiano / Chiedi un consiglio
    • da ita4012
    • 02/09/2022 12:09
    • Avatar di Maurizio
    • Vela maggiore di 7mq
    • Ciao, la mia esperienza nell'utilizzo di una vela grande è positiva. Peso 77Kg, ho una freemove 110Lt Atomiq e due vele "grandi" una 6.3 Torro della Gun e una 7.5 NCX della Severne. Sia al lago che recentemente al mare mi è capitato di armare prima la 6,3 per poi passare alla 7,5. La differenza l'ho sentita, nel senso che planavo molto + facilmente con la 7,5. Con la 7,5 riesco comunque a...
    • In Windsurf - Forum Italiano / Chiedi un consiglio
    • da Maurizio
    • 05/08/2022 11:26
Salva
Preferenze dell'utente per i Cookies
Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Se rifiuti l'uso dei cookie, questo sito Web potrebbe non funzionare come previsto.
Accetta tutto
Rifiuta tutto
Leggi altro
Marketing
Insieme di tecniche che hanno per oggetto la strategia commerciale ed in particolare lo studio del mercato.
DoubleClick/Google Marketing
Accetta
Rifiuta
Facebook
Accetta
Rifiuta
Quantcast
Accetta
Rifiuta
Analytics
Strumenti utilizzati per analizzare i dati per misurare l'efficacia di un sito web e per capire come funziona.
Google Analytics
Accetta
Rifiuta
Functional
Strumenti utilizzati per darti piu' funzionalita' durante la navigazione sul sito Web, questo puo' includere la condivisione sui social.
AddThis
Accetta
Rifiuta