Articoli

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Indice articoli

Relativamente, a questo specifico tema, consigliamo di leggere anche il dettagliato articolo "Guida ai principianti". Qui, verranno date alcune dritte, per orientare i primi passi di chi si avvicina a questo sport.

A differenza degli altri sport con la tavola, dove un'attrezzatura top non facilita magari l'apprendimento, ma non lo rende però del tutto impossibile, per il windsurf la scelta di materiali errati può realmente stroncare sul nascere qualsiasi velleità, anche del più ostinato e coraggioso neofita. Questo perché, in fin dei conti, si tratta sempre di un'imbarcazione sulla quale navigare, e quindi, specie all'inizio, deve sempre essere più che proporzionata alla struttura e alle capacità del surfista.

Mi spiego: un neofita di 80 kg non galleggerà nemmeno, sopra una tavola di meno 90 litri; e se anche avesse una tavola di 110 litri, la stessa gli risulterebbe instabile sotto i piedi, e scivolosa come una saponetta, a meno che, appunto... non sia già esperto.

Per imparare da zero, quindi, la stessa persona avrà bisogno di una tavola di almeno 160 litri, e con una larghezza al centro di 70-80 cm o piu`. Più voluminosa e stabile sarà la stessa all'inizio, più riuscirà a prendere confidenza con l'equilibrio che dovrà man mano acquistare per restare in piedi su quel "coso", che all'inizio gli sembrerà assolutamente instabile ed impossibile da controllare. Ovviamente, non e' impossibile imparare su tavole un po' piu' piccole, diciamo, per lo stesso neo-surfista di 80 kg, su una tavola da 140 litri, magari pure senza deriva. Ma lo stesso dovrà essere preparato a maggiori difficolta` nel trovare un equilibrio sulla tavola, e non attribuire errori e frustrazioni conseguenti allo sport del windsurf....

Diciamo, per avere un riferimento, magari approssimativo, che per cominciare da zero sara` meglio una tavola che come volume sia intorno al doppio del proprio peso, e come larghezza al centro possibilmente non troppo inferiore al proprio peso.

Discorso simile, ma inverso, per le dimensioni della vela. All'inizio, sarà necessario limitarsi a vele medio-piccole, quelle previste per venti forti, da usare invece, almeno per i primi giorni, con venti deboli, diciamo inferiori ai 10 nodi. Anzi, se si affittasse l'attrezzatura presso un centro surf, l'ideale, specie per persone non particolarmente atletiche, saranno le cosiddette "vele scuola", a loro volta montate in rig appositi, leggeri e adatti ai primi tentativi. Se invece si inizia da soli, in genere adesso si consiglia l'acquisto di vela da circa 6-6,5 mq per una persona di media corporatura e peso intorno ai 75 kg, prevalentemente per il fatto che si tratta di un compromesso che permette di iniziare senza eccessivi sforzi, ma poi di passare anche a navigare e divertirsi un po' senza dover subito riacquistare un'altra vela.

La vecchia alternativa di reperire a prezzo irrisorio una tavola vecchio stile lunga e relativamente stretta, o addiritura un vecchio tavolone-incrociatore degli anni 80 con la classica vela a triangolo, è sempre meno consigliata, perchè se è vero che può avvicinare delle persone anche senza spendere molto, può per converso essere fonte di frustrazioni notevoli e di risultati scarsi se paragonata a quello che si puo' ottenere in poche ore con le moderne e facilissime tavole scuola; quindi semmai rinveniamo una tavola diciamo degli anni 90 siamone coscienti, ma ancor di più se "ci tirano dietro" un tavolone da 4 metri degli anni 80. In entrambi i casi, ma specie nel secondo, ricordiamoci che se abbiamo dei problemi non significa che il windsurf non è adatto a noi, ma piuttosto che abbiamo bisogno di un windsurf moderno!

E comunque, allora molto meglio un modello mediolargo e non eccessivamente lungo della fine degli anni novanta, che un siluro strettissimo da race e in genere con poco volume dei primi anni 90. Da tener conto quindi, in ogni caso, che in genere tutte queste vecchie tavole erano lunghe ma relativamente strette, e quindi non danno la stabilita` laterale e la confidenza dei nuovi "zatteroni".

Per converso, le moderne tavole scuola "portoncino" studiate per i principianti hanno spesso la capacita' di essere un'ottima soluzione come mezzo tuttofare per famiglie, per cui nonostante in genere siano piu' che altro destinate alle scuole, chi volesse un mezzo economico, tuttofare, divertentissimo come windsurf, ma trasformanbile in un prendisole, una canoa, una zattera per i tuffi, fregandosene delle prestazioni minori e di un ingombro un po' superiore, be` allora con 800 euro (di listino, meno nelle occasioni nell'usato) puo' fare un acquisto di cui non si pentira`!

Il migliore modo per iniziare comunque è sicuramente recarsi in una scuola specializzata, in uno dei centri surf presenti nelle più famose località windsurfistiche, come, solo per esempio, Torbole sul Garda, Porto Pollo in Sardegna, o Vieste sul Gargano; li' prima di fare acquisti sbagliati potremo provare diverse tavole e capire, anche coi validi consigli degli istruttori, quale tavola e' piu` adatta al nostro livello.

Altrimenti, ovvio per chi può, altro ottimo sistema e` programmare una settimana in un bel posto esotico, ma non solo per prendere il sole, ma per sfrecciare sull'acqua trasparente e tropicale! Lì, in genere, vengono organizzate delle "settimane azzurre" a prezzi molto vantaggiosi, oppure anche dei weekends, in cui si viene forniti di attrezzatura appropriata, istruttori provetti, ecc.
Come detto, in tutti questi centri e' possibile provare diverse tavole di differenti volumi e dimensioni, per capire anche quella con cui ci si trova piu` a proprio agio, anche in vista di un futuro acquisto, e comunque cambiarne diverse progredendo o al cambiare del vento.

Buon vento. Nico

 

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

Oppure, fai una donazione!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

Lista articoli windsurf pubblicati (per anno)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.