Articoli

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Anche quest'anno, il numero di marzo-aprile della nota rivista francese Windmag è dedicato ai test delle nuove tavole e vele da windsurf 2018 dei principali marchi. In questo, ed in successivi articoli, vi forniremo una sintesi, con alcuni spunti offerti dalla rivista relativi a questi prodotti. Partiamo con le tavole freestylewave 2018.

 

Windsurf test: tavole freewave 2018 

Come sempre, vi invitiamo a comprare la rivista, per poter approfondire tutti i risultati degli accurati test effettuati dal team di collaboratori. Per un confronto con i risultati dei test delle tavole freestylewave 2017, vi rimandiamo all'articolo da noi pubblicato lo scorso annoLeggete anche l'articolo sulle tavole wave 2018.

 

Windmag march april 2018

 

Le tavole testate sono le seguenti:

1) Fanatic Freewave STB 95 TE

2) Goya One 96 Pro

3) Jp Freestyle Wave 94 Pro

4) Novenove Style Wave 95 Pro 

5) Quatro Power 95 Pro

6) Starboard Kode Freewave 94 Carbon LCF

7) Tabou 3S 96 LTD

8) Tabou 3S Classic 97 LTD

 

Fanatic stubby freewave 2018 2

 

Il Fanatic Freewave Stubby è una delle tavole che hanno avuto la preferenza tra i tester. Questa tavola ha il compito impegnativo di sostituire la Fanatic freewave classica, molto apprezzata negli anni scorsi, che è stata definitivamente eliminata dal catalogo. Lo shape stubby (corto e con i rails paralleli) rimonta il vento per sua natura. In andatura, si rivela una tavola dinamica ma confortevole. La tendenza del modello 2017 a derapare è stata corretta. Nei salti, lo shape corto è un vantaggio, e la coda larga offre una buona base per staccare. La coda larga non si rivela però troppo penalizzante in surfata. Carva volentieri, rimanendo stabile. Nella sua categoria, si posiziona come una tavola orientata alle onde. Scassa centrale PB, laterali Slot Box.

La Goya One, nel nuovo shape 2018, ha molto più volume a prua. L'assetto del rider deve essere piuttosto avanzato, senza spingere troppo sulle pinne. E' una tavola chiaramente orientata al wave, per condizioni di vento discreto, confermato dalla posizione piuttosto centrale delle straps anteriori. La curva del rocker si rialza a poppa, per garantire agilità. Il passaggio rail to rail è nervoso, e garantisce precisione ai più esperti, ma instabilità ai principianti. E' una tavola molto veloce, che permette di muoversi al meglio tra le schiume, saltare e surfare. I bordi in acque piatte sono possibili, ma sarebbe un peccato non utilizzarla tra le onde. Scassa centrale US, laterali Mini Tuttle.

La Jp Freestylewave è l'altra tavola che ha ricevuto la preferenza dei tester. Shape nuovo corto, che si inspira al JP Slate, con prua arrotondata, rails sub paralleli, e poppa più larga. E' una tavola molto polivalente, con ottime qualità di planata, e che dà molte sensazioni sul piatto, ma sa essere anche dinamica tra le onde. Lo shape compatto risulta rassicurante in acqua ed in aria. Scassa centra PB, laterali Mini Tuttle.

 

jp18 freestylewave

 

La Novenove è una tavola accessibile, polivalente e che consente un buon primo approccio al wave. I suoi rails arrotondati, e la larghezza a prua, la sbilanciano leggermente verso il waveriding. Viene consegnata come trifin, ma può anche essere settata come single fin. Ha buone qualità di planata, e di accelerazione, regalando belle sensazioni di velocità, anche se settata come thruster. Tuttavia, la mancanza di una posizione esterna per le straps anteriori non consente di sfruttarne al meglio le potenzialità. In surfata, la tavola tiene bene la curva, dando sicurezza a chi si sta avvicinando al waveriding. Scassa centrale PB, laterali slot box.

banner pubblicita

 

La Quatro ha uno shape compatto (corto), e mantiene una buona larghezza sia a poppa (diamond tail), che a prua. Risulta, quindi, piuttosto stabile per riportarsi alla line-up, anche con poco vento. Garantisce una stabilità di direzione, singolare per un thruster, e quando è il momento di poggiare e strambare, garantisce una bella velocità (utile anche se si desidera saltare). I Pads sono confortevoli, e garantiscono un bel grip. In surfata, gira stretta ed in maniera precisa. Scassa centrale USB, laterali Mini Tuttle.

La Starboard kode Freewave ha rails smussati, e concavità approfondità per guadagnare in reattività, ed è fornita con una pinna MFC freewave da 28 cm. E' una tavola che può regalare sessioni freeride molto confortevoli, in assetto single fin, e straps esterne, grazie ai pads che ammortizzano in maniera efficace, ed alla carena che assorbe bene il chop. La pinna di serie garantisce una rotta stabile. In assetto thruster e straps interne (posizione nettamente distinta rispetto a quella per il freeride), la kode vi consente veramente di divertirvi tra le onde. In poche parole, la kode è un cross over che consente di avere 2 tavole in una! Scassa centrale US Box, laterali Star Box.

 

Goya one pro freewavethruster 2018

 

La Tabou 3S compatta è, in poche parole, una tavola molto reattiva per sessioni bump and jump. Lunghezza molto ridotta, poppa larga e prua troncata. La carena ha una V pronunciata alternata a due profonde concavità. Insieme alla 3s classica, questa è l'unica tavola della gamma che non può essere settata anche come thurster. Nel freeride è una tavola nervosa e molto viva (la posizione della pinna è molto arretrata), che vola sulla sua poppa, quasi con un comportamento da tavola slalom. Lo shape compatto la rende anche ideale per saltare, in condizioni bump and jump. Con la sua pinna MFC freewave il waveriding è solo moderatamente possibile, ma ragionevolmente divertente. Scassa Power Box.

La Tabou 3s Classica è uno shape reintrodotto dal 2018, affiancando alla versione compatta una tavola più lunga, anche se con carena quasi identica. Il comportamento della tavola in andatura è più dolce e meno destabilizzante della gemealla compatta. Le straps possono essere settate in posizione esterna per una condotta in linea più efficace, o più interna per una sessione più tranquilla. La tavola consente un approccio al waveriding moderato (la versione classica è più orientata al freeride e meno polivalente rispetto alla versione compatta). La poppa abbastanza larga garantisce stabilità nell'uscita dalla strambata, e rende più facile conservare la planata. Scassa Power box. 

Aloha. Fabio

 

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social). E ricordate che i commenti su facebook volano, qui rimangono.....

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre uscite con foto e video, o le vostre recensioni degli spot, o dell'attrezzatura. Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora!

Aiuta Waterwind.it a crescere: sostienici

Per le sveltine.... andate su Facebook...., per la passione venite su Waterwind.it

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

 

Lista articoli windsurf pubblicati (per anno)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.