Articoli

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy
0
0
0
s2sdefault

Oggi abbiamo dedicato l'intera giornata di stage alla virata, manovra meno banale di quel che sembra. Ci siamo trovati nello spot di Cremia, dove la mattina, con vento leggero, si è tenuto lo stage sulla virata semplice, ed il pomeriggio, con vento più sostenuto, lo stage sulla virata veloce. Giornata molto calda e tipicamente estiva (finalmente l'acqua non è più fredda!), che ci ha regalato, comunque, buone condizioni di vento.

Nella parte della giornata dedicata alla virata semplice, Giorgio il nostro istruttore, si è concentrato sulle fasi, e sui movimenti principali della manovra: assetto del corpo, posizione dei piedi e movimenti della mani sul boma. Christopher, l'allievo messo sotto torchio, ha dimostrato buone capacità di apprendimento, dimostrando presto di riuscire a chiuedere la manovra, nonostante una tavola old style, un po' stretta, che non lo ha agevolato. Suo commento a fine giornata: bene ora sono in grado di tornare indietro...

 

RIMG2059

 

Nei video qui sotto, la spiegazione teorica della manovra, le prove in acqua di Christopher, ed un po' di circo del nostro istruttore, che si è messo anche a fare la virata bugna in avanti....

 

RIMG2076

Nella seconda metà della giornata, si è alzato un bel vento (intorno ai 15 nodi scarsi), più disteso al largo, e più instabile sotto riva. Giorgio, ha proposto ai tre allievi di concentrarsi su una particolare fase della manovra, l'uscita anticipata in push (navigazione backwinded), condizioni in cui spesso si finisce anche involontariamente, e che, quindi, è bene saper gestire.

 

RIMG2096

 

Francesco ha dimostrato di saper passare molto rapidamente sulle nuove mure in push. Purtroppo, come da lui ammesso, in tali condizioni va un po' in confusione (ma è naturale), ed invece di portare la vela a poppa per orzare (e poi poggiare sulle nuove mure), porta avanti la vela finendo per chiudere quasi una heli tack. Alessandro ha chiuso qualche bella virata sotto riva, mentre poi al largo, ha ceduto un po' troppo alla tentazione della planata.

Walter, infine, deve lavorarci ancora un po', stando attento, soprattutto all'inizio della manovra, a non arretrare la vela appoggiandola nell'acqua sotto vento, ma sull'asse longitudinale della tavola.

 

RIMG2104

 

Sullo spot presente anche la nostra vicepresidente Lucia, con Furio, sempre pronto a dare una mano, e che prima o poi cederà alla tentazione di salire su una tavola...!

 

Il sottoscritto, oggi, per via della febbre avuta la notte scorsa, era un po' giù di tono. Ho tirato qualche bordo, ma poi sentendomi poche energie, ed ancora un discreto mal di gola, ho preferito chiudere rapidamente la sessione.

 

Il prossimo stage avrà come tema l'importantissima waterstart, manovra fondamentale, per navigare in sicurezza anche con vento forte ed onda. Ma sui temi già oggetto dei precedenti stage, ci sarà sempre possibilità di fare delle lezioni private con Girogio, previa prenotazione. Proseguono inoltre, visto il notevole interesse riscontrato, le lezioni riservate ai principianti.

 

Aloha. Fabio

 

 

Per vedere l'intera slide gallery della giornata, clicca qui.

 

 

 

I video della giornata

 

 

 

 

 

 

{youtube}n0kedla0Bo4{/youtube}

 

 

0
0
0
s2sdefault

Lista articoli windsurf pubblicati (per anno)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.