Articoli

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Di seguito, riportiamo un ricco glossario di termini tecnici di windsurf in Italiano ed Inglese.

 

Glossario del Windsurf (Italiano ed Inglese)


Italiano

A

Antibreak - protezione posta alla base della vela sulla tasca d'albero o da aggiungere sopra, atta ad evitare che i colpi della base dell'albero danneggino la coperta della tavola.

Antisdrucciolo - particolare finitura molto ruvida posta sulla coperta della tavola atta appunto ad evitare lo scivolamento dei piedi nelle manovre (non presente nelle tavole in polietilene).

B

Bicchierino - talvolta usato come sinonimo di piede d'albero o ad indicare un semplice innesto in contrapposizione a quello dotato di prolunga.

Balumina - parte alta ed esterna della vela, che nelle vele moderne assume anche la funzione di sventare sotto raffica, cioè di aprirsi un po' per evitare che la vela venga strappata dalle mani del rider.

Bolina - andatura nella quale si cerca di dirigersi più possibile verso la direzione da cui proviene il vento, tenendo un'andatura che fa un angolo più o meno stretto rispetto ad essa.

Boma - (o boom) attrezzo normalmente in alluminio, talvolta in carbonio, a forma più o meno elissoidale che viene fissato da un'estremità sull'albero, e dall'altra sull'anello di bugna della vela e serve per reggere e dirigere con le mani la vela.

Bordo - termine che indica sia un lato di un'imbarcazione o tavola, specie rispetto al vento (es. bordo sottovento), sia un tratto di andatura di bolina a zig-zag che si fa per risalire li vento.

Bugna - estremità del boma e corrispondente punto di attacco sulla vela posizionati all'opposto della maniglia ovverosia del punto di attacco del boma sull'albero. Angolo "basso e infuori" della vela. Anche della scotta che serve per tendere la bugna della vela (in inglese outhaul).

C

Carena - parte inferiore o fondo della tavola e di ogni imbarcazione, in particolare riferito a quella parte che è in contatto con l'acqua in navigazione.

Caricabasso - (cima, corda) si passa dal piede d'albero nell'anello o carrucola che sta alla base della vela e che, nel montaggio, si tira verso il basso con forza facendo inarcare l'albero (in inglese uphaul).

Cazzare - tirare la vela verso di noi, in pratica stringere; anche di tensionare bene ogni scotta o corda (per es. cazzare il caricabasso).

Channels - letteralmente canali, solchi paralleli talvolta posizionati sulla parte anteriore del fondo della tavola, per dare direzionalità nelle manovre all'indietro in particolare nel freestyle.

Concavo - (monoconcavo, biconcavo, triconcavo) costruzione della tavola con fondo non perfettamente piatto ma dotato di una o più concavità per aiutare la planata.

Coperta - parte superiore della tavola e di ogni imbarcazione.

D

Dacron - materiale col quale sono costruiti i rinforzi ed alcuni particolari delle vele, opaco e colorato; alcune vele da principianti non molto performanti ma molto durature e resistenti, sono costruite in dacron.

Deriva - particolare appendice normalmente a forma di lama che sporge dal centro del fondo di alcune tavole da windsurf, specie da principianti; serve ad evitare lo scarroccio laterale con vento debole. Invece andare alla deriva significa navigare senza controllo dell'imbarcazione sospinti dal vento o dalle correnti.

F

Flapper - particolare tipo di tavole moderne da race corte e larghe, con la poppa tronca o a diamante, talvolta dotate di una linguetta sporgente all'indietro per evitare fenomeni di turbolenza e spin-out.

Ferzi - pannelli di monofilm o altro cuciti ed incollati assieme che formano la vela.

Fin - termine inglese che indica la pinna posteriore.

Forward - letteralmente avanti, anche difficile salto mortale in avanti nel wave (forward loop).

G

Gommino - parte normalmente in gomma (uretano) o meccanica che serve per collegare con uno snodo flessibile l'albero alla base dell'albero e quindi alla tavola, detta anche piedino o snodo flessibile.

Grip - rivestimento morbido ma ruvido del boma, atto a favorirne la presa con le mani.

H

Harness - vedi trapezio.

I

Imcs - sigla indicante l'indice di flessibilità o rigidità dell'albero, riferito ad una certa lunghezza; a volte messo dopo la misura di lunghezza; per es. 460/25 significa 460 cm di lunghezza con imcs 25 di rigidità, che cresce al crescere del numero.

L

Lascare - spingere la vela lontano da noi, in pratica allentare; anche di allentare ogni scotta o corda (per es. lascare il caricabasso).

Lasco - andatura nella quale si viaggia con un angolo superiore a 90° rispetto alla direzione di provenienza del vento, allontanandosi un po' da essa; oppure di una cima non tesa o cazzata.

M

Maniglia - meccanismo a leva di attacco del boma sull'albero posto all'altra estremità rispetto alla bugna.

Mast - albero da windsurf in inglese, il termine è di solito anche stampato sulla base della vela o sulla sua sacca per indicare quello che serve per quella vela.

Monofilm - materiale plastico trasparente con sui sono formate la quasi totalità delle vele da windsurf.

Mura - lato di una barca a vela e di una tavola rispetto al posizionamento della vela, dicesi mura a dritta per esempio il lato destro e in quel caso la vela sarà sottovento e posizionata sul lato sinistro.

N

Neoprene - tessuto composto di gomma morbida, con cui si confezionano le mute ed alcuni particolari, come antibreak e imbottitura delle straps.

Nodo - miglia nautica per ora, corrisponde ad una velocità di 1,85 Km / h.

Nose - letteralmente naso, dicesi in genere della punta della tavola.

O

Off-shore wind - vento che soffia dalla spiaggia verso l'acqua. Solitamente questo corrisponde ad una situazione di acqua piatta e vento rafficato.

On-shore wind - vento che soffia dall'acqua verso la spiaggia. Solitamente questo corrisponde ad una situazione di vento costante e acqua mossa.

Orzare - dirigersi verso la direzione da cui proviene il vento; dal traverso si orza portando l'albero verso poppa; inclinando la vela indietro ti "avvicini" alla direzione da cui viene il vento, cioè orzi.

P

Pads - specie di tappetini di gomma incollati a poppa della tavola dove i piedi s'infilano nelle straps, atti ad evitare di scivolare e ad ammortizzare un po' i colpi.

Penna della vela - parte sommitale della vela.

Piede d'albero - apposito innesto "a tappo" da posizionare alla base dell'albero, dotato di carrucole per cui passa il caricabasso, cioè la corda che serve per fissare e fendere la vela sull'albero; vi si attacca lo snodo flessibile che lo connette alla basetta sulla tavola.

Piedino - (o gommino, o snodo flessibile) snodo generalmente in gomma dura che serve a collegare il piede d'albero alla basetta e a poter inclinare il rig in tutte le direzioni.

Pinna - detta anche pinnetta, è l'appendice posta sotto la poppa della tavola che funziona come da timone fisso della stessa.

Poggiare - dirigersi verso il sottovento; dal traverso si poggia spostando l'albero verso prua; portando in avanti la vela ti "allontani" dalla direzione da cui proviene il vento, cioè poggi.

Prolunga - breve tubo metallico o in carbonio da posizionare alla base dell'albero fra la stessa e il piede d'albero, con dispositivo per poter regolare la lunghezza utile, atto ad allungare di alcuni centimetri o decimetri l'albero per adattarlo alla lunghezza della tasca d'albero della vela che s'intende utilizzare.

Prua - la parte davanti della tavola.

Poppa - la parte posteriore della tavola.

R

Raffica - colpo di vento.

Rails - bordi inferiori della tavola, corrispondenti alle lamine dello snowboard, influenzano il comportamento della stessa.

Rig - termine che indica complessivamente l'insieme di albero, vela, boma, ed elementi di connessione alla tavola.

S

Sandwich - modalità di costruzione delle tavole da windsurf che le rende molte leggere, rigide e performanti, ma anche relativamente delicate agli urti.

Scarroccio - fenomeno di scivolamento laterale della tavola con poco vento nelle andature di traverso e di bolina, ridotto dalla presenza della deriva.

Scassa - fessura dove si posiziona la deriva (scassa della deriva) o si blocca e si avvita la pinna posteriore (scassa della pinna.

Scotta - cima o corda atta a tirare un'estremità della vela (scotta di bugna, scotta di caricabasso) o a connettere altri elementi del rig (scottine del trapezio).

Side-Shore - vento che soffia parallelo alla spiaggia. Questo è il vento migliore, solitamente non crea acqua mossa e vento rafficato e, in presenza di onde, ci permette sia di surfarle che di spararvici contro a manetta contro usandole come trampolino per salti intergalattici.

Shaper - è quell'omino geniale che, come un folletto, lavora nella sua bottega per creare le tavole che ci faranno sognare durante le nostre uscite.

Sopravento - lato della tavola posto dalla parte o bordo dalla quale proviene il vento, ed ogni oggetto posizionato in quella zona ed oltre.

Sottovento - lato della tavola posto dalla parte o bordo opposto rispetto a quella dalla quale proviene il vento, ed ogni oggetto posizionato in quella zona ed oltre.

Spin-out - particolare fenomeno che si verifica talvolta planando, per cui la tavola si mette ad andare di traverso e sembra che la pinna sia rotta; dipende da una pinna sbagliata o da un'errata distribuzione delle spinte e dei pesi.

Stecche - aste sottili e flessibili, in vetroresina o carbonio, posizionate in apposite tasche equidistanti sulla superficie della vela, atte a darle forma semirigida.

Strambata - manovra che permette di cambiare bordo passando con la poppa controvento (si usa scendendo con il vento nelle andature di lasco e poppa).

Straps - cinghie avvitate sulla coperta a poppa della tavola, necessarie per controllare e dirigere la tavola in planata nella pratica del funboard.

Strozzascotte - particolare dispositivo con rilievi, posto nel passaggio terminale di carrucoline e simili, atto a bloccare le scotte e le cime in genere ed evitare il loro lascamento.

T

Tendistecca - dispositivo posto all'estremità della tasca della stecca e atto a mantenere in tensione la stecca stessa e la relativa tasca; a volte fatto con una fettuccia e un blocco, o spesso adesso con un dispositivo con chiave a brugola.

Termoformato - modalità di costruzione delle tavole da windsurf che le rende meno leggere delle tavole in sandwich ma più resistenti agli urti.

Tail - letteralmente coda, o parte posteriore in particolare della tavola.

Top - estremità superiore della tasca della vela provvista di un cappuccio o simile per bloccare la punta dell'albero; talvolta è possibile variare la sua distanza dalla cima della vela (vario-top). Anche la parte superiore delle due che compongono l'albero.

Tip - cima della vela, per esempio lo shear-tip è un tipo di vela con la parte superiore tagliata di netto.

Tramato - tipo di monofilm con un'anima in filo di kevlar o simile posto ad intreccio largo, che rende il tutto più resistente e duraturo, anche se un po' più pesante, utilizzato specie nelle vele wave.

Trapezio - accessorio a forma di imbragatura costruito per poter scaricare la forza di trazione della vela direttamente sul corpo ed opporsi alla stessa con il proprio peso, alleggerendo le braccia.

Traverso - andatura nella quale si viaggia più o meno a 90° rispetto alla direzione del vento, normalmente la più performante nel windsurf.

Trim - significa settaggio del rig e della tavola, il corretto trim fa navigare con il miglior equilibrio fra i vari elementi dell'attrezzatura.

Track - binario posto longitudinalmente al centro della coperta della tavola dove si avvita in diverse possibili posizioni la basetta dell'albero.

Twinzer - particolare assetto con due pinne parallele in poppa al posto di una, usato anni fa per alcune tavole wave, oggi invece adottato da alcune tavole freeride per principianti

V

Vario-top - dispositivo posto - solo talvolta, purtroppo - all'estremità superiore della tasca della vela che rende possibile variare la distanza dalla cima della vela della punta dell'albero, onde poter usare anche alberi più lunghi di quello previsto per la vela stessa (di solito c'è nelle vele wave).

Vento apparente - vento percepito dal rider mentre è in navigazione. Normalmente è maggiore del vento reale che sta soffiando in quello stesso momento. Se per esempio spira vento da nord a 10 nodi e la vela si sta muovendo verso ovest sempre a 10 nodi il vento apparente, quindi percepito dal rider è di 14 nodi La direzione del vento apparente si muove nella direzione in cui si naviga d'accordo con l'aumento della velocità.

Vento termico - vento originato dalla differenza di temperatura delle masse d'aria presenti in due zone differenti. Normalmente la massa di aria fredda presente sul mare rispetto a quella calda presente sulla terra.

Virata - manovra che permette di cambiare bordo passando con la prua controvento (e si usa normalmente risalendo il vento per non "perdere acqua").

W

Wave - letteralmente onda in inglese, si dice anche della specialità nella quale si surfano le onde (waveriding) o si saltano (wave jumping).

Widebody - shape di alcune tavole da freeride e da race relativamente corte ma molto larghe, oramai verso 1 metro.

Wind range - il campo di utilizzo di una vela, normalmente espresso i nodi.

Wishbone - boma in inglese, sulle specifiche stampate sulle vele e sulle sacche è anche scritto boom.

Inglese

 Across Wind - at 90° to the wind direction

Apparent Wind - combination of true wind and induced wind
Back Loop - a windsurf trick in which the sailor launches the windsurf board off the wave lip and rotates backwards to land and sail away
Balance Point - the point where the sail is drawn across the board and feels light
Battens - stiff, flexible rods providing strength and shape to a sail
Beach Start - a technique for start sailing away in low water levels, close to the beach
Beam Reach - a direction approximately 90° away from the direction of the wind
Bear Away - to steer the board away from where the wind is coming from
Beaufort Scale - an international scale of wind speed described in numerical forces from 0 (calm) to 12 (a hurricane)
Blasting - moving quickly across the water
Boom - the "handlebars" of a windsurfer
Boom Head - the part of the boom where the mast is attached
Booties - shoes designed especially for water activities
Broad Reach - a direction approximately 135° away from the direction of the wind
Buoyancy Aid - foam-filled jacket providing positive buoyancy when immersed
Butterfly Rescue - a form of rescue where the sail is laid on the back of the board and the sailor paddles
Buys Ballot's Law - a way to determine positions of high and low pressure systems.
Catapulted - being propelled forwards off the board by the sail
Carve Gybe - high wind planing gybe
Centre of Effort - a central point on the sail from where the drive comes from
Centre of Lateral Resistance - a combination of the fin, dagger board and wetted area of the board that creates directional stability and resists sideways movement
Centreline - imaginary line going through the centre of the board from nose to tail
Cleat - a metal or plastic device with teeth located in the mast foot or boom end to prevent a line from slipping
Clew - rear (lower) corner of sail, which attaches to the end of the boom
Close Hauled - a direction approximately 45° away from the direction of the wind
Counter Balance - to oppose the weight of the rig with our body - rig goes one way, body the other
Cross-Shore - when the wind direction blows directly across the shore/land
Daggerboard - large flat retractable plate providing the board with sideways resistance
Deck Plate - fitting in board into which mastfoot is secured
Deck - top of the board
Downhaul - a rope used to attach the tack of the sail to the mastfoot
Downwind - in a position further away from the wind then you are
Duck Gybe - carve gybe achieved by "ducking" the sail
Eye of the Wind - the exact direction of the true wind, that is twelve o'clock
Fin - curved foil attached to underside and tail of board providing directional stability
Flagging - a downwind rescue, the sailor, board and rig drift with the wind
Gear Gazing - Looking at rig too much instead of where you are going
Goal Point - a point chosen to aim for when sailing
Groundswell - swell in sea which has travelled a long distance
Gust - a short and temporary blast of wind
Gybe - a turn that takes the nose of the board away from the wind
Harness Lines - lines linking harness to rig
Harness - equipment to attach the body to the rig
Head Up - to steer the board closer to where the wind is coming from
Hooking In - attaching harness to harness lines
Horizontal Tide - the parallel or sideways motion of the tide along the coastline
Hull - bottom of the board
IMCS - Indexed Mast Curve System - international standard for measuring stiffness of mast
Induced Wind - wind created by forward movement of board
Isobars - lines of equal atmospheric pressure on weather maps
Jury Rig - temporary repair to rig enabling self-rescue
Knots - nautical miles per hour
Laminar Flow - smooth airflow across sail providing lift
Laydown Gybe: gybing tightly by "laying" the rig lower on the water
Leech - trailing edge of sail
Leeward - a place or side of a board/craft that is away or sheltered from the wind
Lift - force acting on sail to power the board forward
Luff Tube - tube in leading edge of sail into which mast is fitted
Luffing - altering course towards wind
Mast Extension - an adjustable version of a mastfoot
Mast Track - a recess on the top of the board to attach the rig
Mast - long tapered pole used to hold the sail up
Mastfoot - an attachment joining the board and rig together
Miles Per Hour - a measurement of speed
Neap Tide - smaller tide range caused by phase of Moon
No-Go Zone - an area approximately 45° either side of the wind direction into which it is not possible to sail or windsurf
Nose Over Toes - stance keeping head above feet
Nose - front of the board
NPCG - non-planing carve gybe
Offshore - when the wind direction blows directly off the shore/land
Onshore - when the wind direction blows directly on to the shore/land
Outhaul Rope - used to attach clew of the sail to end of boom
Outhaul - a rope used to attach the clew of the sail to the end of the boom
Overfalls - inconsistencies and obstructions on seabed causing tidal flow to be uplifted
Overpowered - when the sail that is too large for the actual wind conditions
Planing - where board reaches sufficient speed to travel on the minimal of wetted area or surface of water
Port Tack - a nautical term used to describe the direction to which we are sailing - left side of our body is furthest forward on the board/craft
Port - a nautical term - the direction to the left of somebody facing the front of a board/craft
Rail - edge of board
Rash Vest - a T-shirt like garment worn either on its own or under a wetsuit to provide protection
Rig - sail, mast and boom assembly
Rig Rotator - specific movement of the rig in gybes
Rotational Sails - sails where battens provide aerofoil shape by being set (rotating) around mast
Rule of Twelves - rule relating to variation in water flow as tide rises/falls
Run - a direction approximately 180° away from the direction of the wind
Sail Quiver - set of different-sized sails
Sail - the 'engine' of the windsurfer - delivering power to the windsurfer
Sailing Position - the position we adopt to go windsurfing
Sea-Breeze - thermal wind generated by temperature difference between land and sea
Secure Position - a stationary positioning of the board where the sail has no power and the board is directly across the wind
Sheeting In - pulling the boom in, back and down
Shifting and Switching - specific footwork movement during a transition
Spinning Out - board slides sideways after loss of grip
Spring Tide - larger tide range caused by phase of Moon
Stance - body position while sailing
Starboard Tack - a nautical term used to describe the direction to which we are sailing - right side of the body is furthest forward on the board/craft
Starboard - a nautical term - the direction to the right of somebody facing the front of a board/craft
Steer - to turn upwind or downwind
Survival Gybe: gybe used in strong winds using an upwind approach
Tack - a turn that takes the nose of the board through the wind
Tail - back of the board
Tidal Range - vertical movement of water
Tidal Stream - movement of water parallel to coastline
Towing Eye - a small hole in the nose of the board used to attached a rope to enable towing
Trade Winds - prevailing winds in tropics close to equator
Transit - position judged by lining up two objects
Transitions - tacking and gybing
True Wind - prevailing wind when standing still
Tuning - adjustment of rig to find most efficient set-up
Turbulent Flow - disturbed airflow over sail
Turtle Rescue - a form of rescue where the sailor detaches the sail, lays it on the board, climbs inside it and paddles
Twin-Cam Sails - sails with larger luff tubes accommodating device to hold the batten against the mast
Universal Joint (UJ) - part of mastfoot, allowing flexible movement of the rig
Uphaul - combined rope and elastic attached to the boom enabling the rig to be pulled out of the water
Upwind - in a position closer to the wind than you
Vertical Tide - the effect of tidal rise or fall on the land
Windswell - wave formation and height caused by direction and strength of wind
Windward - a place or side of a board/craft that is closer to the wind

 

Lista articoli windsurf pubblicati (per anno)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.