Articoli

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Le vele wave da windsurf sono vele che devono soddisfare contemporaneamente molti requisiti, per offrire le migliori prestazioni tra le onde, e nei salti, ed anche nei brevi bordi effettuati per risalire al vento. Per conoscere allora le peculiarità dei prodotti del 2020, vi sintetizziamo alcuni risultati dei test condotti dalla rivista Windmag su ben 14 modelli.

 

Windsurf: test vele wave 2020

Come sempre, per tutti i dettagli e per gli approfondimenti, vi invitiamo ad acquistare il numero di marzo 2020 della rivista. Leggete anche l'articolo sui test delle tavole wave 2020.

Una vela wave deve permettere di posizionarsi al meglio per passare le barre, e risalire al picco, di accelerare per saltare, ma deve anche farsi dimenticare per permettere una surfata in tutta libertà, e di apportare la spinta necessaria nei momenti chiave. Deve offrire un ventaglio ampio di utilizzo, e deve anche essere capace di resistere a qualche frullata tra le onde.

Tipicamente, è una vela utilizzata dai rider, in abbinamento con tavole wave multifins, ma talora è anche cercata da rider, che intendono abbinarla a tavole freewave, o, addirittura, freeride, per navigare con vento forte.

I modelli testati sono ben 14 e sono i seguenti:

  1. Duotone Super Hero 4.5,
  2. Gaastra Manic 4.7,
  3. Goya Sails Banzai Pro 4.2,
  4. Goya Sails Fringe Pro 4.5,
  5. Gunsails Seal 4.5,
  6. Loftsails Purelip 4.7,
  7. Loftsails Wavescape 4.7,
  8. Nash Sails Force Four 4.5,
  9. Neil Pryde Combat Pro HD 4.7,
  10. RRD Compact Vogue 4.6,
  11. Severne Blade 4.7,
  12. Severne S-1 4.8,
  13. Simmer Style Blacktip Legacy 4.5,
  14. S2 Maui Dragon 4.6.

 

Simmer blacktip legacy 2020

 

05 07 2019 severne Blade 020 Blue Timo Hack

2020 WP Product Action MANIC HD 01

 

La Super Hero è, senza dubbio, uno dei riferimenti del mercato tra le vele wave moderne. E una vela polivalente, per tutte le condizioni, senza porsi troppe domande. Combina un'efficacia generale all'omogeneità di comportamento, per un campo di utilizzo molto ampio, offrendo sia la spinta necessaria, che la libertà di movimento, a seconda del bisogno.

  

Anche la Gaastra Manic è un riferimento del mercato tra le vele wave. E' ultra polivalente, ideale sia per saltare, che per surfare ai massimi livelli, in tutte le condizioni. Il suo controllo e il suo campo di utilizzo utilizzo molto ampio la rendono anche molto performante in sessioni Bump and Jump, con vento forte.

La Gaastra IQ 4.4 è superleggera, e veramente molto divertente. E' ultra maneggevole, pur non sacrificando la sua efficacia. E' una vela esclusivamente dedicata ai salti al surf ed ai tricks. Non è ideale nella navigazione sui bordi dritti. 

 

2020gw MANIC 47 C1 WEB

 

La Goya Banzai Pro è diretta e reattiva, e molto simile alla versione precedente. Guadagna ancora un po' in tolleranza, ed in morbidezza, ma rimane ancora un riferimento del mercato, soprattutto per i riders tonici.

La Goya Fringe Pro, in breve, è una vela per il waveriding puro, ideale per quelli che vogliono bordeggiare poco, e solo quanto necessario per riguadagnare acqua, e prendere la prossima onda. Nel surf si fa completamente neutra, e rende il rider completamente libero. Si caratterizza per uno stile più liscio e confortevole che la Banzai; è sicuramente una scelta interessante per gli spot side-off, per i rider poco pesanti, o per quelli che prediligono il surf all'efficacia generale della vela, che non costituisce un aspetto prioritario.

 

2020 Sails banzai product12x

2020 Sails fringe product12x

 

La Gunsails propone una nuova Seal nettamente migliorata in termini di maneggevolezza, e reattività, dimostrandosi ancora più piacevole ed efficace tra le onde, sulle tavole moderne. Essa guadagna ancora in polivalenza, con un campo di utilizzo che rimane molto ampio.

The Loftsails Purelip è una vela sempre apprezzabile, orientata al controllo ed alla stabilità. È un chiaro riferimento nella categoria tuttofare nelle vele wave, consentendo di alternare uscite tra le onde, e sessioni Bump and Jump, con un campo di utilizzo ampio, ed un comportamento molto omogeneo.

La Loftsails Wavescape riprende la qualità dei modelli degli anni precedenti, che ne hanno determinato il successo. E' una buona vela wave moderna, per rider attivi che vogliono saltare, e surfare al massimo delle loro possibilità.

 

 

gunsails seal 2 2

 

La Naish Force è una vela assai differente da tutte le altre, ma è veramente divertente in navigazione e non manca di pregi. Potente, giocosa, ultra maneggevole e leggera tra le mani, rimane polivalente per poter esplorare un ampio spettro di condizioni sia in condizioni wave radicali, che in Bump and Jump.

La Neil Pryde Combat, qui testata in versione pro HD, è una vela molto apprezzata per la sua leggerezza, per la sua reattività, ed il suo dinamismo. La sua polivalenza e la sua capacità di essere efficace sia nei salti che nel surf, in tutte le condizioni, non sono più da dimostrare. Rimane sempre un riferimento per la categoria.

RRD propone una Compact Vogue molto interessante e innovativa. Mostra un netto progresso quest'anno dal punto di vista dell'equilibrio, e della stabilità di profilo, ma anche in termini di finiture.

 

 

Neil Pryde Combat 2020 2

 

La Severne Blade non perde il passo quest'anno, ed eccelle nella performance generale, nel controllo, nella maneggevolezza, in un ampio campo di utilizzo, potendo coprire tutti i tipi di condizioni che si presentano gli spot wave, ed, addirittura, anche le sessioni freeride (per la cronaca, le misure vanno dalla 3.0 alla 6.7). E' destinata ai rider che cercano una vela di alta gamma confortevole, e leggera.

La Severne S-1 non tradisce la sua reputazione, e quest'anno risulta iper leggera ed ultra maneggevole. E' un'eccellente vela moderna, ed efficace in qualsiasi condizione. E' molto confortevole: la consigliamo ai rider di peso medio-basso, mentre la Blade è consigliabile per i pesi maggiori, visto che la S-1 si deforma molto sotto sforzo. La Severne Blade è stata anche oggetto di un test specifico fatto dai tester di Waterwind: clicca qui per leggere la loro recensione.

 

Severne blade 2020

 

La Blacktip Legacy si è rivelata una vela wave molto buona, con tutte le qualità per sfruttare un ventaglio di condizioni molto ampio nel waveriding. La versione Legacy risponde all'esigenza di sopportare meglio gli stress, ma i tester di Windmag consigliano anche la versione classica, che risulta già ben costruita, e che offre un feeling più diretto, e più omogeneo che soddisferà i waveriders più esigenti, negli spot che stanno lavorano in condizioni migliori (la versione Legacy è meno nervosa, e più leggera tra le braccia).

Infine, la S2 Maui propone una Dragon molto buona, come vela wave moderna, più orientata al waveriding rispetto alla media. Il suo controllo e la sua leggerezza sono particolarmente apprezzabili. Si caratterizza per una potenza limitata.

 

 

 

In conclusione, le vele sono state confrontate rispetto a 5 tipi di prestazioni: partenza in planata, rendimento, campo di utilizzo, maneggevolezza, neutralità.

Per quanto riguarda la partenza in planata, la migliore di tutte è la Neil Pryde Combat. Le altre vele risultano più o meno tutte equivalenti, ed a livello intermedio, eccezion fatta per la Goya Fringe, la Loftsails Purelip, la S2 Maui Dragon che risultano meno prestanti sotto questo profilo (meno potenti).

Per quanto riguarda il rendimento generale, la Goya Banzai e la Severne Blade sono le migliori, seguite, a breve distanza, da tutte le altre, ad eccezione della Fringe, della Naish, e della RD che offrono un rendimento generale inferiore.

Per quanto riguarda il campo di utilizzo, le migliori sono la Loftsails Purelip e la Severne Blade; tutte le altre sono solo di poco inferiori. La Goya Sails Fringe, la RRD Compact, e la Severne S-1 risultano avere un campo di utilizzo meno ampio.

Per quanto riguarda la maneggevolezza, la maggior parte delle vele risulta estremamente maneggevole; la Goya Banzai, la Loftsails wavescape, la RRD, la Severne Blade, e la Simmer Style sono leggermente meno maneggevoli delle altre, e la Loftsails Purelip risulta ancora meno maneggevole, rispetto agli altri modelli.

 

2020 Sails banzai action12x

 

Infine, per quanto riguarda la neutralità, la Goya Sails Fringe, e la S2 Maui Dragon risultano superiori a tutte le altre, che, però, offrono prestazioni solo di poco inferiori, e del tutto equivalenti tra di loro.

La scelta dei tester è ricaduta sulla Duotone Super Hero, sulla Gaastra Manic, sulla Goya Sails Banzai, e, come già detto, sulla Neil Pryde Combat Pro HD.

Buona scelta. Fabio Muriano

 

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Sei un windsurfer appassionato? Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Acquista i nostri gadgets, o le nostre Lycra.

Lista articoli windsurf pubblicati (per anno)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.