Trekking

Sono più di 40 anni che cammino in montagna, ed ancora non mi sono stancato.... Anche perché se l'itinerario di cammino è come quello di ieri in Val Fedox, in Engadina, in Svizzera, con i suoi incantevoli scenari autunnali, la noia è uno stato d'animo davvero sconosciuto. In questo articolo, vi descriviamo il trekking che porta a scoprire questa valle, e l'adiacente Val Fex, con partenza da Maloja, sulle rive del Lago di Sils.

 

Trekking: l'incanto autunnale della Val Fedox e della Val Fex, Engadina, Svizzera

C'è un periodo breve, di circa una settimana/dieci giorni ad ottobre, in cui l'alta montagna si veste con un abito autunnale quasi commovente, dominato dai toni accesi della natura che si prepara all'inverno. E' una finestra temporale che offre uno spettacolo che vale davvero la pena non perdere.

Così dopo la bella escursione di settimana scorsa in Val Trupchun, ho voluto completare l'esplorazione dell'Engadina, andando a scoprire la Val Fedox, dove ancora non ero mai stato. La zona dell'itinerario si presta a molte varianti possibili. Oltre ad addentrarsi in Val Fedox, si può, più semplicemente, raggiungere Ca d'Starnam, e poi rimanere a mezza costa, e portarsi in Val Fex, con un bellissimo itinerario in quota, alla portata quasi di tutti.

Per raggiungere il luogo di partenza dell'itinerario (vedi mappa nell'articolo), si abbandona la strada principale di fondo valle dell'Engadina, all'estremità Sud del Lago di Sils, svoltando in Via Plan Cuncheta; si posteggia nel parcheggio libero, sterrato, che si trova poco meno di 1 km dopo la svolta, subito prima che la strada diventi a traffico limitato. Lasciata la macchina, si prosegue quindi lungo la carrozzabile, asfalta, verso Nord, che porta verso la frazione di Isola. 

Poche centinaia di metri dopo la partenza, la strada passa davanti ad un luogo a me caro, il Camping Plaun Curtinac, dove spesso trascorro in tenda alcuni dei miei weekend estivi più belli in Engadina.

La strada, dopo il campeggio, sale qualche decina di metri ed entra nel bosco (volendo, ci sarebbe anche un sentiero che rimane sulla riva del Lago di Sils, e che potete seguire sino alla svolta per la Val Fedox, in località Brusciabraga).

Dopo 2 km circa dalla partenza, in vista della frazione di Isola, dove si passa al ritorno, in località Brusciabraga, si trova la svolta (a destra) per imboccare la strada, sempre carrozzabile, che conduce in Val Fedox (ma non solo). La segnaletica è chiara e non potete sbagliare. Da qui in poi, la strada inizia a salire moderatamente, e consente di ammirare alcune immagini del lago di Sils, e dei monti intorno, davvero magnifiche, e che vi scateneranno lo scatto fotografico compulsivo.... (vedi la nostra ricca slidegallery dell'escursione). Il lago azzurro, i prati bruni, i larici gialli, che spiccano in mezzo ai cembri ed ai pecci verde scuro, sono un insieme davvero emozionante.

 

Trekking Val Fedox Engadina 002

Trekking Val Fedox Engadina 003

Trekking Val Fedox Engadina 001

 

Parte centrale temporaneamente omessa. Articolo completo disponibile in anteprima solo per i Supporters di Waterwind.it. Per diventare sostenitore, clicca qui.

Dopo aver girovagato per Crasta e la bassa Val Fex, abbiamo iniziato a scendere per tornare verso Maloja. Prima abbiamo seguito le indicazioni per Sils (dalla chiesa di Santa Margherita), ma siamo rimasti lungo la strada asfaltata (Fexerstrasse e poi Crastatscha), per cercare di stare nella parte Sud della conca verdeggiante di Fex. Poi, abbiamo seguito alcuni cartelli per Isola, ed abbiamo imboccato una strada, in località Vauglia (vedi nostra traccia), dapprima sterrata, poi diventata un sentiero, che ci ha riportato di nuovo a superare il dosso, a circa 1940 metri di quota, oltre il quale abbiamo riavvistato il lago di Sils.

Questo tratto di percorso è molto bello; scende nel bosco, tra cui filtrano i raggi di sole, e tra cui si intravede il lago scintillante più in basso. I km, però, si fanno sentire, e può affiorare un po' di stanchezza. Il sentiero, con alcuni tornanti, perde quota rapidamente, fino a raggiungere Isola. Fate attenzione all'acqua ghiacciata sul percorso, in alcuni punti dove si intersecano dei ruscelli. Isola merita una breve sosta. E' una di quelle frazioni contadine, che sopravvivono ancora oggi nel turismo moderno dell'Engadina. Se volete potete dissetarvi o rifocillarvi al bar-ristorante dell'Hotel Lagrev.

 

Trekking Val Fedox Engadina 006

Trekking Val Fedox Engadina 007

 

Da qui, avete ancora circa 40 minuti di piacevole passeggiata (d'inverno è la pista di fondo), lungo la riva del lago per tornare a Maloja. Tutto l'itinerario da noi percorso vi avrà portato a coprire quasi 21 km, in 4 ore e mezza di cammino effettivo, e 514 metri di dislivello positivo. Tecnicamente non difficile, ma fisicamente non banale. Ma, soprattutto, rigenerante.

Grazie ancora, Engadina.

Grüezi mitenand! Fabio Muriano.

Clicca qui, per la slidegallery completa dell'escursione.

 

Visita il forum di Waterwind, ed unisciti alla nostra community.

Diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!  

Vuoi collaborare con noi? Leggi questo articolo, allora!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.