Articoli di montagna

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Anche in pieno gennaio, in giornate molto fredde, il lago di Como offre un po' di tepore per poter passare una giornata intera all'aria aperta, passeggiando tra panorami mozzafiato.

 

Trekking: il Sentiero della Regina sul lago di Como, da Colonno a Villa Balbianello

Il sentiero della regina ripercorre un'antica via usata dalle popolazioni locali e dai pellegrini (che dal Nord Europa viaggiavano verso Roma) che un tempo si spostavano a piedi, o a cavallo, lungo la sponda occidentale del Lago di Como. Collega Como a Chiavenna.

DSCN1394

Oggi, il sentiero, offre la possibilità di passeggiate lontano dal traffico, in mezzo ai centri storici dei paesi che si susseguono lungo la costa del lago, ed attraversa i dolci pendii verdi che dai monti scendono al lago, disseminati di olivi e di altra vegetazione mediterranea, e sempreverde. Io ne ho percorso il tratto da Colonno ad Ossuccio, contraddistinto anche dai cartelli segnaletici "Greenway del lago", che si segue lo stesso percorso nella zona della Tremezzina (partenza a Colonno, da Via Luigi Civetta - vedi mappa a fine articolo).

banner pubblicita

 

DSCN1283

DSCN1289

Ossuccio, si distende su un pendio rivolto a sud, ed assolato anche d'inverno, posto di fronte all'Isola Comacina. Questa volta ho deciso di superarlo, e di raggiungere la famosa Villa del Balbianello, uno dei posti più affascinanti mai visti, che attrae visitatori da tutto il mondo, e dove sono anche stati girati alcuni film (tra cui alcune scene di uno degli episodi di Guerre Stellari). La villa sorge sulla punta di Lavedo, in posizione estremamente spettacolare.

DSCN1300

La villa è stata donata al FAI dall'ultimo proprietario, l'imprenditore ed esploratore Guido Monzino, figura dalla personalità forte, che ha dedicato parte della propria vita ad organizzare spedizioni nei luoghi più selvaggi del pianeta.

DSCN1302

La visita in una giornata invernale con la luce dorata del sole radente ad illuminare il loggiato, i giardini, e l'edificio principale è stata qualcosa di magico, che raccomando a tutti di effettuare. Ovviamente, anche in primavera, quando i giardini sono fioriti, e l'aria è tiepida, la visita è molto gradevole, ma la scena invernale ha costituito una piacevole meraviglia e sorpresa.

Buona passeggiata. Fabio

 

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

Oppure, fai una donazione!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Vuoi collaborare con noi? Leggi questo articolo, allora!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

 

Per visualizzare la Slidegallery completa della passeggiata, clicca qui.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.