Articoli di montagna

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

La Riserva naturale del Sasso e Parco Lacuale di Manerba del Garda è un'area protetta, sulla sponda bresciana meridionale del Lago di Garda, caratterizzata da un territorio collinare suggestivo che consente di effettuare semplici escursioni a piedi, con panorami sul basso lago di Garda emozionanti. Ma non solo: l'area si presta anche a piacevoli escursioni in Mountain Bike ed a cavallo. 

 

Trekking: riserva naturale del Sasso e Parco Lacuale di Manerba del Garda

Per chi non la conosce ancora, questa riserva naturale sarà sicuramente una piacevolissima sorpresa. L'area naturale si trova nel bel mezzo della Valtenesi, una zona di campagna, tranquilla e rilassante del basso Garda tra Desenzano e Salò.

Situata in Comune di Manerba, per accedere all'area protetta conviene arrivare in macchina fino all'area di parcheggio di Via Agello (vedi mappa sotto). Il parcheggio è chiuso in inverno, ed in tal caso conviene lasciare l'auto lungo le vie di accesso alla riserva, oppure al Porto di Dusano, dove si può lasciare l'auto per proseguire a piedi. L'itinerario che vi proponiamo è circolare della durata di circa due ore scarse tra andata e ritorno con dislivelli molto contenuti, ed alla portata praticamente di tutti. Nel caso di deviazione alla Rocca ed alla spiaggia di Pisenze, considerate 2-3 ore aggiuntive (a/r).

Lasciata l'auto, proseguite per via Agello (sterrata - divieto di transito per non residenti), e girate poi subito in via Marinello. Vi suggeriamo, caldamente, di fare una piccola deviazione per la chiesetta di San Giorgio, di epoca romanica, da cui si gode un panorama sulla penisola di Sirmione e su tutto il basso Garda, che vi stupirà ed affascinerà subito.

 Trekking Riserva Sasso Garda 9

 

Trekking Riserva Sasso Garda 1

Trekking Riserva Sasso Garda 2

 

Dopo la sosta alla chiesa (che costituisce anche un punto ideale per un pic-nic), tornate indietro verso via Marinello (oppure seguite il "sentiero della roverella", in discesa dietro la chiesa, seguendo le indicazioni per Punta Sasso, e raccordandovi con il sentiero che viene dal Porto di Dusano).

 

Trekking Riserva Sasso Garda 3

 

Se tornate in Via Marinello, raggiunta questa, girate e proseguite verso Est (ovvero verso il lago), seguendo anche in questo caso sempre le indicazioni per Punta del Sasso (o Rocca di Manerba). Salirete quindi sul costone roccioso che strapiomba nel lago con una ripida falesia. Il sentiero corre verso Nord sul costone. Ad est, avete il lago, mentre ad Ovest (nascosti dalla boscaglia) avete dei bei campi di ulivi. Proseguite verso Nord. Il sentiero guadagna progressivamente quota, ma con solo alcuni brevi strappi ripidi. Ben presto arriverete ad alcuni punti panoramici, uno più bello dell'altro. Con molta attenzione e cautela (soprattutto, se avete bambini), perchè non ci sono protezioni, affacciatevi a guardare la falesia e le spiagge di sotto del lago, per lo più caratterizzate da alcuni tavolati rocciosi, che fanno risaltare la limpidezza ed il colore smeraldo delle acque del lago di Garda. Le falesie sono luogo di nidificazione di alcuni uccelli, tra cui il gabbiano comune. Rimarrete davvero stupiti, perché non vi sembrerà di essere sulle rive di un lago, ma in qualche tratto di costa selvaggia di un'isola in mezzo al mare.

 

Trekking Riserva Sasso Garda 7

Trekking Riserva Sasso Garda 11

Trekking Riserva Sasso Garda 10

 

 

 

Proseguendo lungo il sentiero, vi avvicinerete alla Punta del Sasso (155 m s.l.m.), meta finale, o intermedia, del vostro itinerario. Il sentiero, dopo circa 30 minuti di cammino, sbucherà, ad un certo punto, dalla boscaglia che cresce sulla cresta della falesia, e proseguirà sul pendio erboso che conduce alla cima di questo modesto rilievo. In realtà, il rilievo appare modesto se ci camminate sopra, e vi guardate intorno, anche per semplice confronto con la Rocca di Manerba, immediatamente ad Sud Ovest. Ma se vi affacciate dalla Punta, per guardare giù la superficie del lago, il rilievo non apparirà più così modesto, ed avrete la sensazione di essere sospesi, in posizione aerea sul lago.

Il panorama dalla Punta è veramente meritevole: ad Ovest avete prima la spiaggia di Pisenze, poi la baia di Manerba fino a San Felice del Benaco, ed all'isola di Garda. Alle spalle di questa il Golfo di Salò, il Monte San Bartolomeo. Più a Nord, avete Gardone Riviera e Toscolano Maderno, fino alla falesia di Campione del Garda. Poi, ruotando lo sguardo in senso orario, verso Nord Est, avete la mole imponente del Monte Baldo, e, sotto, la baia di Garda, la costa veronese del lago, fino a ritornare alla penisola di Sirmione, e Desenzano. Verso Sud, invece, la vista abbraccia i campi coltivati e le colline intorno a Manerba, e, come detto, proprio di fronte a voi, svetta la Rocca di Manerba.

 

Trekking Riserva Sasso Garda 8

Trekking Riserva Sasso Garda 6

Trekking Riserva Sasso Garda 4

 

Dopo un eventuale pic-nic, o, comunque, una piacevole sosta, potete ritornare alla macchina, oppure proseguire verso la Rocca. Nel primo caso, potete imboccare il tracciato che scende per il pendio sud della Punta, e poi, passando in mezzo ai campi di ulivi, lungo sentiero e strada sterrata, tornare in via Agello. Nel secondo caso, imboccando il medesimo sentiero, seguite le indicazioni per la Rocca, che raggiungerete dopo un tratto finale breve ma ripido. Dalla Rocca, poi, se avete tempo, voglia e gamba, in circa mezz'ora potete scendere, imboccare via Pisenze e raggiungere l'omonima spiaggia, che vi affascinerà per la quiete (tranne, ovviamente, i weekend estivi), e per l'incredibile trasparenza delle acque del lago. Imboccando via Leutelmonte, vicolo del Colle, e via Pralungo, poi, potrete tornare al parcheggio in meno di un'ora dalla spiaggia di Pisenze (vedi mappa).  

L'itinerario è percorribile tutto l'anno. D'estate, sconsigliamo le ore centrali della giornata, per il caldo che potrebbe essere intenso. Per altre informazioni, potete consultare il sito web della Riserva.

Buona passeggiata. Fabio

Clicca qui, per la slidegallery completa dell'itinerario.

 

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Vuoi collaborare con noi? Leggi questo articolo, allora!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.