Articoli di montagna

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Le giornate di sci di fondo in Engadina sono sempre piacevoli e varie, e sono un ottimo allenamento dal punto di vista fisico. Sabato 22 febbraio 2020, abbiamo effettuato un tracciato ad anello, con partenza dal Beach Club di Sils-Maria, arrivo a Surlej e ritorno a Sils. Condizioni della neve ancora discrete.

 

Sci di fondo: Sils Maria-Surlej, Grigioni, Engadina, Svizzera 

Tante volte siamo partiti da Sils-Maria per le nostre giornate di sci di fondo (leggi, ad esempio, report del 25 marzo 2018). In genere, però, siamo partiti dalla chiesetta di San Lurench, o dal parcheggio della funivia Furtschellas. Questa volta abbiamo deciso di partire dal Beach Club di Sils, un po' più a nord, sfruttando il comodo parcheggio che si trova proprio nei pressi dell'omonimo ristorante.

La scelta si è rivelata valida in quanto il parcheggio è comodo, con molti posti disponibili a prezzi ragionevoli (la prima ora è gratis). Le piste di fondo inoltre partono proprio dal parcheggio, e per chi volesse, ovviamente, c'è anche la possibilità di mangiare qualcosa al punto di ristoro sopra citato. D'estate, peraltro, questo è un punto piacevole anche per la pratica degli sport acquatici (windsurf, vela, kayak).

I tracciati di fondo si originano sia sul lato sud che nord del parcheggio (vedi mappa). Noi abbiamo imboccato quello che si dirige verso Nord (ma anche quello sul lato Sud, si raccorda dopo poco con la pista principale che percorre tutta la vallata, consentendo di dirigersi verso Maloja o Silvaplana). Il percorso è stato effettuato con sci da skating (ma è fattibile anche con gli sci da passo alternato).

 

Sci Fondo Engadina Svizzera Sils 3

Sci Fondo Engadina Svizzera Sils 2

 

La pista diretta verso Nord attraversa il lago di Silvaplana (quando è ghiacciato, e quindi tendenzialmente è aperta da gennaio in poi). Sabato la pista è risultata in buone condizioni, anche se con neve trasformata un po' dura (veloce, ma con presa degli sci in spinta non troppo efficace). Da segnalare, peraltro, la temperatura anomala che ha caratterizzato la giornata: 7-8 °C a 1800 metri di quota a febbraio sono un po' tanti, soprattutto per fare sci di fondo. Presto, mi sono tolto guanti e cappello. In qualche punto, lontano dal tracciato, il lago di Silvaplana mostrava già segnali un po' inquietanti di disgelo.

 

 

In breve, la pista porta prima al Windsurfing Club Silvaplana, ed al vicino campeggio, e poi davanti al campo di Hockey. Qui, se volete, avete un altro punto di ristoro. 

Questo punto dell'itinerario, è dominato dallo scenografico Castello Crap da Sass. Sotto il castello, avete un bivio: potete passare sotto il ponte (di via da Surlej) e proseguire verso Nord, ovvero verso Saint Moritz, oppure potete girare a destra, costeggiare il lago e tornare verso Sils (salvo una piccola deviazione che sale in paese a Surlej). Dopo una piacevole pausa pranzo, qui a Surlej, godendoci il sole una delle tante panchine di legno disseminate per la valle, noi abbiamo imboccato il tracciato che riporta verso Sils.

Da qui, si può percorrere o l'altra pista che passa sul lago (leggermente più ad est di quella percorsa all'andata), oppure quella che segue la sponda est del lago di Silvaplana, e che è percorribile quando il lago ancora non è ghiacciato. Noi, per variare l'itinerario, e per rimanere più in ombra e patire meno il caldo (!), abbiamo imboccato quest'ultimo tracciato, che è più vario, e, più o meno a metà percorso, abbandona il lago, e sale nel bosco per aggirare un promontorio roccioso con pareti scoscese sul lago. Le salite e le discese vivacizzano l'itinerario e mi piacciono molto. Arrivati all'estremità sud del lago di Silvaplana, la pista si unisce a quella centrale che attraversa il lago ghiacciato, e tramite il tracciato di raccordo sopra citato, abbiamo raggiunto il parcheggio di partenza da Sud.

 

Sci Fondo Engadina Svizzera Sils 1

Sci Fondo Engadina Svizzera Sils 4  

Le condizioni di innevamento in Engadina sono ancora buone (neve ancora abbondante) in questo periodo, ma settimana dopo settimana, la neve si sta sciogliendo rapidamente. Bisognerà vedere se nelle prossime settimane ci sarà un inversione di tendenza, o se la stagione terminerà precocemente.

Ciao. Fabio

Clicca qui, per la slidegallery dell'itinerario.

Waterwind.it esiste grazie al vostro contributo: diventa nostro supporter, ed accedi ai contenuti riservati!

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social).

Vuoi collaborare con noi? Leggi questo articolo, allora!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, vai alla sezione Cookie Policy.