Articoli di montagna
0
0
0
s2sdefault

Cristina Palmieri, nostra collaboratrice per la sezione Montagna, è stata in Tirolo, a Seefeld, uno dei paradisi alpini per lo sci di fondo, e ci ha mandato una dettagliata descrizione della regione, e di alcuni itinerari di diversa difficoltà. Il testo invoglia decisamente ad andare alla scoperta di questi luoghi.

 

Sci di fondo a Seefeld, Tirolo, Austria

 

Quattro proposte nell'Olympiaregion

L'Olympiaregion è un'area molto bella e attrezzata per lo sci di fondo. Composta da due grandi vallate collegate tra loro, offre alcuni lunghi tracciati pianeggianti e molti percorsi più tecnici che salgono sulle alture circostanti. Allo stesso tempo l'Olympiaregion si sta preparando per ospitare i mondiali di sci nordico nel 2019 e quindi sta implementando i percorsi tecnici su cui si cimenteranno gli atleti, che già in queste settimane accorrono numerosi sull'abbondante neve del posto per provare la pista. Seefeld è quindi un'area sciistica completa, che può soddisfare sia chi cerca una appagante salita nel bosco, sia una tranquilla sciata in pianura, sia un atleta che sta testando la sua preparazione.

Alcune informazioni pratiche:

Per il 2018 lo stato delle piste è ottimo, la neve è abbondante e le piste sono state tutte tracciate. Potete monitorare lo stato dell'innevamento consultando questo sito.

Tutte le piste sono accessibili in tecnica classica, mentre solo un numero limitato di tracciati offre la possibilità di essere percorso anche in pattinato. Se si vuole sciare qualche giorno e cambiare sempre percorsi, è consigliabile portare attrezzatura per entrambe le tecniche o comunque non limitarsi al solo paio di sci per pattinato. I dettagli tecnici delle singole piste sono consultabili al seguente sito.

banner pubblicita

Seefeld, Tirolo, Austria

In tutte le località ci sono ottimi centri fondo, con negozi per il noleggio e la preparazione degli sci. Gli sci da tecnica classica da sciolinare vanno preparati bene prima di partire perché, soprattutto a Seefeld, le salite sono importanti e richiedono degli sci con ottima tenuta. Se non siete sicuri della sciolinatura, consiglio o di rivolgersi agli skiman locali o di preferire un paio di sci scagliati o con pelli.

Per quanto riguarda l'ospitalità, la regione è molto turistica e offre varie strutture di alloggio e ristorazione. Tutte le piste sono costellate di piccoli rifugi che preparano ottimi piatti e torte e sono un confortante riparo anche nelle giornate di brutto tempo. Seefeld e Leutasch hanno molte strutture sportive, comprese due moderne piscine con saune e centro benessere e Seefeld è famosa anche per la sua vita notturna e lo shopping invernale. Noi abbiamo preferito alloggiare nella più economica Scharnitz, alla Gasthof Risserhof, con camere pulite e confortevoli, ottime cene e colazioni.

La zona è anche facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, molto ben servita sia dai treni che dagli autobus di linea. E' al momento la località migliore per gli sciatori che non utilizzano l'automobile.
Il nostro viaggio è stato organizzato dal CAI Edelweiss, che ringrazio, e che propone questa meta in calendario già da qualche anno. È, per gli sciatori milanesi e lombardi, un ottimo modo di vivere questa esperienza con un gruppo di esperti e appassionati fondisti.

 

Seefeld, Tirolo, Austria

Scharnitz-Seefeld

Località di partenza: Scharnitz
Località di arrivo: Schiarnitz, ma si può terminare a Seefeld e tornare con il bus

Tracciati: A11 (con variante A13), A12, B9.
Chilometri: 20 km andata e ritorno

Difficoltà: Piste A di livello semplice, pista B moderatamente tecnica.

Tecnica: integrale solo in classico. Con il pattinato ci si ferma a Lehenwald
Dislivello: 262 m salita e discesa

Il tracciato parte a Scharnitz su un'ampia piana innevata, illuminata dal sole e circondata dagli alti picchi rocciosi del gruppo Arnspitze. Ci si addentra nella vallata incontrando piccole baite dalla tipica costruzione in legno. La pista corre quasi pianeggiante, incontrando solo lievi saliscendi in corrispondenza dei fiumi e dei boschi. L'anello A12 è veramente molto facile tecnicamente e non presenta salite e discese. Se c'è tempo, consigliamo di percorrere anche l'anello A13, all'andata, adatto alla tecnica classica e che si snoda nel bosco con scorci molto suggestivi. In questo caso il percorso è un po' più movimentato, ma comunque facile.

 

Scharnitz, Tirolo, Austria

Scharnitz, Tirolo, Austria

 

Allo stringersi della valle si passa all'anello A11, sempre di livello facile, che però ci fa inoltrare in un bellissimo bosco coperto di neve, dove la pista si fa leggermente più movimentata. L'anello si chiude in una piccola località con ristoro e si collega alla pista B9, solo per tecnica classica. Qui la vallata si chiude e ci si inerpica dolcemente nel bosco, con saliscendi non troppo impegnativi. Si giunge, dopo 3 km di leggera salita, in un quartiere di Seefeld, dove si trova il campeggio. Qui si può scegliere se prendere l'autobus o tornare sugli sci direttamente alla località di partenza. Non si può arrivare sci ai piedi alle altre piste di Seefeld, ma c'è un comodo bus che porta in centro, vicino al centro fondo.


Seefeld-Wildmoos

Località di partenza e arrivo: Seefeld

Tracciati: C2, B3, B10
Chilometri: 23 Km

Difficoltà: Piste in salita, ma senza pendenze importanti. La discesa richiede padronanza degli sci, ma in condizioni di neve non ghiacciata non presenta difficoltà significative.

Tecnica: integrale sia in classico che in pattinato, una variante solo classico.
Dislivello: 290 m salita e discesa

Il tracciato di Wildmoos parte a Seefeld, a destra della rampa di accesso alle piste olimpiche. La pista si inerpica subito sulla montagna, con una salita costante ma mai troppo dura. Con gli sci da tecnica classica ben preparati, si procede tranquillamente facendo affidamento alla soletta. I tornanti nel bosco lasciano spazio a scorci panoramici e a macchie di sole. Al terzo km incontriamo un po' di saliscendi tra gli alberi e poi finalmente la piana di Wildmoosalm, con un ottimo ristoro e un facile anello di pista azzurra che passa per il laghetto ghiacciato. Da qui ci sono diverse alternative per procedere (piste nere C3 e C4, molto appaganti sia tecnicamente che paesaggisticamente) che possono essere varianti per allungare l'escursione sugli sci. In qualsiasi caso, consigliamo di scendere da Wildmoos facendo un anello panoramico che renda il tour più appagante.

Seefeld, Tirolo, Austria

Seefeld, Tirolo, Austria

Dalla piana si prende la pista B3 che si snoda in avvallamenti e boschi di questo piccolo rilievo. Poi, con una lunga e eccitante discesa, si raggiunge la seconda piana, occupata dal più ampio lago Wildmosse e dal Lottensee. Il panorama, con gli alberi coperti di neve e galaverna, è unico. Dal Lottensee si ingaggia il tracciato B10, che ci porta a risalire ancora per le vallette, ma senza sforzi tecnici, con ampi scorci panoramici sulla vallata che ci fanno intravedere gli abitati del lungo fondovalle verso Leutasch. Dopo circa 2,5 km di salita quasi costante, la strada scende con decisione. La discesa è emozionante, veloce ma mai troppo tecnica. Si snoda per tornanti e pendii più decisi, sempre prestando attenzione perché il tracciato, seppur ampio, è a doppio senso di marcia e presenta degli attraversamenti pedonali. Arrivati a Moserer see la discesa si fa ancora più netta e ci porta in breve tempo a Mosern. Da qui, si può tornare al centro fondo prendendo il tracciato B1, che è un tranquillo percorso in saliscendi nel bosco, che termina con una bella e veloce discesa a picco sulla partenza delle piste.

Auland

Località di partenza e arrivo: Seefeld

Tracciati: B2
Chilometri: 5,3 Km

Difficoltà: Pista in continuo saliscendi, senza tratti tecnici

Tecnica: solo tecnica classica
Dislivello: 147 m salita e discesa

 

Auland, Tirolo, Austria

 

Dal centro fondo a sinistra, un po' nascosta da una discesa per gli slittini, parte un piacevole anello di circa 5 km che esplora la parte sud di Seefeld. Si attacca con una salita continua nel bosco che lambisce le piste di discesa e poi si continua, con piacevole saliscendi, per alcuni chilometri, fino a raggiungere la piana di Auland, con una bella vista sul Reither Spitze. Qui la pista si chiude ad anello e si ritorna con una agevole salita, mai impegnativa, passando per la zona sud di Seefeld e il suo caratteristico laghetto Wildsee.

Questa pista è un ottimo e breve diversivo alle più battute piste della piana tra Seefeld e Mosern.

Leutasch

Località di partenza e arrivo: Leutasch

Tracciati: B7, A7, A9, A14. Varianti A6, A7, B11
Chilometri: 23 Km

Difficoltà: Pista pianeggiante, priva di qualsiasi difficoltà

Tecnica: pattinato e classico
Dislivello: 30 m salita e discesa

Le piste della piana di Leutasch sono veramente molto facili e pianeggianti. Non presentano nessuna difficoltà tecnica. Bisogna solo considerare che all'andata sono il leggera discesa e al ritorno il lieve salita. Essendo una pista molto ampia, facile e veloce, è consigliata soprattutto gli amanti del pattinato, ma è anche una bella occasione per i classicisti di fare un'escursione rilassante e panoramica.

Leutash, Tirolo, Austria

Leutash, Tirolo, Austria

 

Si parte da Leutasch, dove c'è un centro fondo vicino alla piscina, e si imbocca l'anello A7. Al termine, si attraversa una strada e si prende l'anello A9, che continua a lungo sulla piana, senza interruzioni. Qui si incontrano diversi corsi d'acqua che ci accompagnano nella nostra dolce e leggera discesa verso Burgrabben, ultima località del tracciato. Qui ci si può fermare al ristoro oppure proseguire ancora per una piccola deviazione verso Schanz, consigliata per gli scorci sui ruscelli innevati. La pista di rientro corre più vicino alla strada e ai paesi, ma offre comunque una bella vista sulle Wetterseingebirge, la catena montuosa che chiude a nord la vallata. Il rientro a Leutasch è quindi molto facile.

In paese, se non si è ancora stanchi, si possono fare altri due tracciati facili, segnati come A6 e A5, che ci portano a sud dell'abitato, nella piana del paese. Più urbanizzati e meno suggestivi, ci danno comunque occasione per allenarsi. Interessante, per il rientro al centro fondo, una bella variante B11 Waldloipe, che sale decisa nel bosco per 70 metri di dislivello, da fare tutti nel primo tratto, e poi scende in pendenza costante, con un tracciato veloce nel bosco che ci deposita rapidamente alla rampa di discesa del centro fondo.

Buona sciata. Cristina Palmieri

 

Clicca qui, per la slidegallery completa della trasferta a Seefeld (foto di Cristina Palmieri e di Stefano Landau).

 

I commenti a fine articolo sono graditi (se non siete registrati su Disqus, e non volete farlo, potete accedere con il vostro account social). E ricordatevi che i commenti su facebook presto si perdono, qui rimangono sempre in evidenza!

Mandateci i report (anche brevi) delle vostre escursioni in Montagna con foto e/o video (anche in MTB, o con gli sci). Li pubblicheremo su Waterwind, per condividerli con tutti!

Se vuoi sponsorizzare Waterwind, fare pubblicità con noi, o inserire un tuo banner in questo articolo, contattaci.

Vuoi collaborare con noi? Leggi qui, allora!

Aiuta Waterwind.it a crescere: sostienici

Booking.com

0
0
0
s2sdefault

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.