Forum IT

Iscriviti alle nostre newsletter!

Non perderti le nostre news e le nostre uscite: iscriviti alle nostre newsletter!
I agree with the Privacy policy

Tecnica per principianti

Di più
15/10/2018 12:02 - 15/10/2018 12:07 #5501 da Paolol
Tecnica per principianti è stato creato da Paolol
Ciao a tutti,
volevo condividere qualche sensazione avuta nelle ultime uscite.
Ho preso l'impact vest consigliata da MarcoQ e nelle cadute cerco di uscire con le braccia sulla testa.
Ma è vero che la fortuna è cieca mentre la sfiga ci vede bene. :)
Ieri mentre cadevo ho notato il rig che cadeva lontano da me. Non metto le mani sulla testa e mentre vengo fuori...sbam l'albero si abbatte vicino alla mia spalla.
Mi vuole bene. :)
A parte le disavventure ho notato che, limitatamente alla posizione del rig, puntare il piede d'albero manda la tavola alla poggia, caricare il piede di poppa all'orza.

Questione andature. Leggo spesso che il problema (per i principianti) è la bolina che unito allo scarroccio fa perdere molta acqua. Ecco io non ho questo problema.
Forse l'albero è troppo avanzato ? Ma ieri, per esempio, preso a riferimento lo stabilimento dove sono uscito, con vento parallelo alla spiaggia sono riuscito a risalire, dopo numerosi bordi, alcuni stabimenti intervallati da spiagge libere.
Chiaramente al traverso e al lasco noto la maggiore potenza e velocità; m anche il fatto che basta poco per ritrovarsi ad Ostia. :)
Di poppa mi è quasi impossibile andare con questa tavola. Con la tavola scuola riuscivo. Complice anche l'onda che, da poppa, mi sbilancia molto. Ma comunque non è una andatura da windsurf; si può sopperire con dei bordi di lasco.

Le onde. Di poppa già detto. Al traverso e, soprattutto, al lasco non sono un problema. Di bolina invece, provenendo dallo stesso lato del vento devo far attenzione a mettere il peso sul piede di poppa, sulla "rampa", per sollevare la prua e non farla entrare nell'onda il contrario superata la cresta.
Quando non ho fatto in questo modo, con qualche onda più grande, la prua si infila nell'onda e la tavola si impasta, viene fortemente frenata e, con il rig, cadi sopravento. Anche perchè di bolina la gamba avanti è piegata e il corpo è più avanzato verso sopravento.

Altra piccola scoperta che sarà utile a qualche principiante come me.
Quando si solleva la vela con la cima di recupero è faticoso, anche se lavori di gambe, farla venire su quando piena di acqua.
Io la tiro lateralmente controvento, prende aria da un lato, la agevolo tirando dal lato opposto sottovento, si mette perpendicolare sull'acqua e poi la tiro su verso di me che è vuota e leggera. Per intenderci faccio una S con le mani.
Ultima Modifica 15/10/2018 12:07 da Paolol.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

 

Di più
15/10/2018 13:51 #5504 da ita4012
Risposta da ita4012 al topic Tecnica per principianti
Mi ricordi le sensazioni di più di 10 anni fa, quando uscivo con un 180 litri sul lago di Como, o d'estate a San Felice Circeo.

Confermo che i windsurf non sono pensati per andare in poppa piena, salvo forse le tavole scuola più grosse che sono più simili a delle barche a vela.

Ma anche per la gestione delle onde, con una tavola non in planata, c'è da dire che i windsurf non sono l'ideale. Per cui, detto che il lavoro da te descritto è utile e ti servirà quando uscirai dalle schiume con tavole piccole non in planata, per semplificarti la vita impara abbastanza presto a planare. La tavola rimane più stabile, e meno in balia delle onde.

Ma, soprattutto, come ho qui detto ormai un migliaio di volte, impara prestissimo anche la waterstart, che è una manovra base e non avanzata. Ti toglierai la fatica del recupero (tranne quando c'è poco vento), potrai rapidamente scendere di volume, ed uscire in sicurezza anche con venti forti. Così, non dovrai studiare come fare meno fatica nel recupero.

Ciò detto, quanto da te proposto per far uscire più facilmente la vela dall'acqua è sensato. Io, in genere, la tiravo su prima piano piano senza forzare troppo, facendo progressivamente scivolare via l'acqua dalla superficie della vela, e procedevo con più decisione nella parte finale, solo quando il peso dell'acqua ormai era ridotto.

Ciao. Fabio

Fanatic Quad TE 87 2013, Tabou 3S 106 LTD 2013
Goya Banzai Pro X 5,7 e 5.3 2018, Ezzy Elite 4.7 2018,
Ezzy Elite 4.2 2018, Ezzy Elite 3.7 2016
Al360 Carbon slim 140-190; Al360 E3 Carbon 140-200
Ringraziano per il messaggio: Paolol

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
15/10/2018 20:25 #5512 da Marco Q
Risposta da Marco Q al topic Tecnica per principianti
Quando sei di bolina e stai per impattare un’onda, che difficilmente sarà perfettamente perpendicolare al vento, poggia col piede posteriore schiacciando sulla tavola con le dita del piede; chiaro che per un momento perderai un po’ d’acqua ma visto che bolini bene non ti dovrebbe disturbare (ancora non ho capito se fra i tuoi numerosi acquisti c’è un trapezio...).
Ringraziano per il messaggio: Paolol

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
16/10/2018 09:34 #5513 da Paolol
Risposta da Paolol al topic Tecnica per principianti
No, il trapezio ancora non l'ho acquistato; ora devo privilegiare la muta.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
16/10/2018 13:05 #5514 da Marco Q
Risposta da Marco Q al topic Tecnica per principianti
Ognuno è libero di procedere come crede ma sappi che tu fai scelte di tempi inconsuete rispetto alla maggioranza. Anche dal punto di vista economico (un trapezio è meno costoso di una muta invernale e si usa SEMPRE).
Vedi tu.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
16/10/2018 13:32 #5515 da Paolol
Risposta da Paolol al topic Tecnica per principianti
No, non è una questione economica. E' una questione di tempo. Il trapezio non lo mai usato e dovrò fare pratica. So che è fondamentale per arrivare alla planata. Ma attualmente piuttosto che lunghi bordi alla ricerca della velocità cerco di fare più manovre possibili. Per velocizzarle e farle nelle diverse condizioni. E' un metodo anti pigrizia. :-)
Ora, per esempio la virata veloce mi riesce bene (credo). Ho acquisito rapidità. Prima non solo era lunga ma al passaggio dei piedi cadevo spesso. Devo migliorare la strambata perchè mi riesce solo parecchio larga. Mi riesce solo quella dove fai poggiare e aspetti. Mentre stavo provando a spostare il piede di poppa più indietro e leggermente più esterno per far sollevare e iclinare di più la prua e ruotare la tavola più velocemente al costo di diverse cartelle.
In tutto questo vedo che la bella stagione è agli sgoccioli e non vorrei interrompere per non avere una muta. Pensavo che bastasse misurarsi. Invece l'altro giorno ho visto un'offerta di un negozio quì a Roma di una muta Billabong da 5mm di stagione precedente. Secondo le tabelle dovrei essere una L, l'ho provata ed era enorme; ma da tabella in una Medium non ci sarei. Quindi mi fido poco delle tabelle misure delle varie case e sono restio ad ordinare online. Però nei negozi fisici non puoi spuntare gli stessi prezzi e assortimento.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
16/10/2018 16:02 #5516 da Marco Q
Risposta da Marco Q al topic Tecnica per principianti
Muta: o’ne Ha anche misure intermedie (ML, MT, etc), prova a cercare su wetsuitsoutlet. Frontzip = più calda e più elastica.
Trapezio: se ti attacchi lo sforzo è supportato in gran parte dal peso corporeo e tu ti puoi concentrare meglio sulla tecnica (come abbiamo fatto tutti); inoltre ricorda che, poiché l'obbiettivo finale è la planata, sia la virata che (soprattutto) la strambata in planata sono radicalmente diverse da ora. Osserva (YouTube) quelli che le fanno.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
16/10/2018 16:23 #5517 da ita4012
Risposta da ita4012 al topic Tecnica per principianti

Paolol ha scritto: No, non è una questione economica. E' una questione di tempo. Il trapezio non lo mai usato e dovrò fare pratica. So che è fondamentale per arrivare alla planata. Ma attualmente piuttosto che lunghi bordi alla ricerca della velocità cerco di fare più manovre possibili. Per velocizzarle e farle nelle diverse condizioni. E' un metodo anti pigrizia. :-)



Non sono d'accordo. Un trapezio usato costa non più di 40-50 euro. Anche se non è il modello ideale, comprane uno, ed usalo anche se non plani.

Agganciarti anche quando non plani, ti riduce molto la fatica, per il motivo che ti ha detto Marco Q, e puoi arrivare alla manovra meno stanco. E ciò vale soprattutto se vuoi uscire al mare, anche con un piano d'acqua relativamente mosso. Tenere il boma a braccia (se non stai cavalcando le onde), ha senso solo con vento leggero, ed acqua piatta. Altrimenti, è solo fatica. Io ho fatto migliaia di chilometri in acqua, nei miei primi anni di windsurf, agganciato al trapezio senza planare.

E tieni presente che d'inverno, al mare, i termici non ci sono. Hai per lo più venti di perturbazione, con mare tendenzialmente formato. Altrimenti, devi uscire ai laghi vicino a Roma, ma d'inverno l'acqua dei laghi è più fredda di quella del mare.

Ciao. Fabio

Fanatic Quad TE 87 2013, Tabou 3S 106 LTD 2013
Goya Banzai Pro X 5,7 e 5.3 2018, Ezzy Elite 4.7 2018,
Ezzy Elite 4.2 2018, Ezzy Elite 3.7 2016
Al360 Carbon slim 140-190; Al360 E3 Carbon 140-200

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
16/10/2018 16:32 #5518 da Paolol
Risposta da Paolol al topic Tecnica per principianti

Marco Q ha scritto: Muta: o’ne Ha anche misure intermedie (ML, MT, etc), prova a cercare su wetsuitsoutlet. Frontzip = più calda e più elastica.
Trapezio: se ti attacchi lo sforzo è supportato in gran parte dal peso corporeo e tu ti puoi concentrare meglio sulla tecnica (come abbiamo fatto tutti); inoltre ricorda che, poiché l'obbiettivo finale è la planata, sia la virata che (soprattutto) la strambata in planata sono radicalmente diverse da ora. Osserva (YouTube) quelli che le fanno.


si infatti la billabong taglia L che avevo provato era con zip frontale. Provarla e toglierla in camerino è stata una sudata...

Quindi consigli di non perder tempo nell'affinare le manovre perchè saranno diverse ?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
16/10/2018 16:37 #5519 da Paolol
Risposta da Paolol al topic Tecnica per principianti

ita4012 ha scritto: [

E tieni presente che d'inverno, al mare, i termici non ci sono. Hai per lo più venti di perturbazione, con mare tendenzialmente formato. Altrimenti, devi uscire ai laghi vicino a Roma, ma d'inverno l'acqua dei laghi è più fredda di quella del mare.

Ciao. Fabio


Anche a questo avevo pensato. Finora sono uscito in mare aperto. Quando non sarà più possibile uscirò sulla riviera di levante ad Anzio che è protetta dal molo del porto ai venti tranne che da sud. E con vento da sud è buono il lago di Albano.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.676 secondi

Messaggi Privati

Non sei identificato sul sito.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.