Forum FR

Abonnez-vous à nos newsletters!

Ne manquez pas notre actualité: abonnez-vous à notre newsletter en anglais!
J'accepte la Politique de confidentialité

uscita del 3 giugno a Campo di Mare (RM)

Plus d'informations
06 Jui 2017 14:25 #3219 par Grit
Ciao a tutti,
finalmente eccomi qui a raccontare una nuova uscita (16a del 2017), visto che erano ormai troppi giorni che non mettevo piede in acqua, quindi non vedevo l’ora.
Le previsioni non erano entusiasmati perché davano un 13-15 NW nodi (ponente) a Campo di Mare (Ladispoli) a qualche chilometro da Roma, per cui preso dalla grande smania e dell’astinenza :evil: , anche se la centralina del luogo dava sui 10 nodi, verso l’ora di pranzo mi sono recato per la prima volta su questo spot. Di solito molto gettonato per chi abita a Nord di Roma, visto che per motivi di conformità del territorio circostante sembra si crei un buon termico.
Appena arrivato la centralina più vicina inizia a segnare 12/13 nodi ed infatti in breve tempo sono iniziati ad arrivare diversi surfer, anche in mare compaiono le classiche ochette quindi decido di armare la vela più grande (simmer Vmax 7,9) in abbinata al mio freeride JP 120litri pensando che la mia tenacia sarebbe stata ripagata. :)
Purtroppo una volta entrato, vuoi per il mio livello ancora scarso, vuoi per i 12/13 nodi, vuoi per una tavola non da slalom, vuoi per la vela forse non abbastanza grande….. non riesco minimamente a planare…… :S
A quel punto però in acqua eravamo in diversi speranzosi accanto agli slalomanti e superplananti…..

Poi per fortuna verso le 17 il vento ha rinforzato per una mezzora e quindi sono riuscito in qualche planata ad uscire, e con grosso difficoltà al rientro per tentare di tornare nel corridoio di uscita con gli sguardi di un bagnino dello stabilimento vicino, che nonostante tutto mi è sembrato molto tollerante.

Impressioni : Sicuramente un’uscita fa sempre esperienza, anche se non molto divertente però ho apprezzato indossare il mutino estivo , aver conosciuto un nuovo spot dove è presente uno spazio verde vicino al posteggio dove poter armare l’attrezzatura in tutta calma.
Infine è stato piacevole, a fine giornata, scambiare quattro chiacchiere in costume con qualche altro surfer mentre mi gustavo un dolce frutto estivo :P . W l’ESTATE !!! B)

Tavole: JP 116 ALL-RIDE/ JP xcite-Ride 120 / JP FSW 98
Vele: Simmer 4.0 / Neil Pride NR 4.5 / Simmer Icon 5.0/ Neil Pride Ride HD 6.5 / Loft Sails Oxygen 7.9
Pièces jointes :
Les utilisateur(s) suivant ont remercié: ita4012

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

  • Nos80
  • Visiteur
  • Visiteur
06 Jui 2017 17:49 #3220 par Nos80
Réponse de Nos80 sur le sujet uscita del 3 giugno a Campo di Mare (RM)
Bravo!
La prossima volta vengo anche io a campo di mare (o zone limitrofe)

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Plus d'informations
07 Jui 2017 11:07 #3222 par ita4012
Ciao Bruno, grazie per aver condiviso. Ne approfitto per smontare (o tentarci almeno) un convincimento spesso diffuso tra chi è agli inizi: che per planare serva una vela enorme. A parte il fatto che, personalmente, odio le vele grandi in quanto recuperare la vela stando in piedi sulla tavola, o farci una waterstart, è un'impresa titanica che consuma troppe energie utili, ritengo che una vela sopra i 7,5 metri, per chi non fa slalom (dove le vele sono hanno un comportamento ben diverso) sia inutile.

Con il mio Tabou Rocket LTD 115 e la mia Ezzy Cheetah 6,5 plano con 10-11 nodi (peso 70 kg circa). Quindi, com'è possibile che tu non plani con una 7,9 con 12-13? Anche ammettendo che tu pesi 80 kg, una 7,9 è una vela già enorme, che dovrebbe consentirti di planare in quelle condizioni. Se poi, tu fossi più leggero, non ne parliamo.

Quindi, per ora, tieniti questa attrezzattura, e sfruttala al meglio (l'avevi armata lasciandola poco sventata in balumina, e grassa di bugna?). Ma, per il futuro, a meno che tu non diventerai uno slalomaro.... , ti sconsiglio di comprarti vele più grosse. Piuttosto, comprati in futuro una tavola freeride in carbonio. E' leggera e rigidissima, ed entra in planata all'istante anche con poco vento. Per quanto, riguarda la vela, una freeride 7,5 basta e avanza, se pesi 80 kg. Se ne pesi 70, come me, basta una 6,5, max una 7.
Le vele slalom sono un mondo a parte. In balumina sventano tantissimo, e sono molto stabili come profilo e sensazioni in andatura. Il fatto che sventino in balumina, fa si che la parte alta della vela lavori di meno, soprattutto sotto raffica, e, quindi, in rapporto all'intensità del vento, si usano metrature ben più generose delle altre tipologie di vele (all'estremo opposto ci sono le vele freestyle).

Sarebbe bello, se quando hai tempo, scrivi una recensione dello spot di Campo di Mare o degli altri spot del Lazio che frequenti (io sarei il primo interessato, visto che ogni tanto sono dalle vostre parti - la prossima volta ad agosto, credo).

Buon vento. Fabio

Fanatic Quad TE 87 2013, Tabou 3S 106 LTD 2013, Fanatic Skate TE 93 2014
Goya Banzai Pro X 5,7 2018 (in vendita), Ezzy Zeta 5.8 2019, Ezzy Elite 5.3 2019, Ezzy Elite 4.7 2018,
Ezzy Elite 4.2 2018, Ezzy Elite 3.7 2016
Al360 Carbon slim 140-190; Al360 E3 Carbon 140-200

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Plus d'informations
07 Jui 2017 23:35 #3228 par Grit
Ciao Fabio,
grazie tante per l'intervento, premettendo che peso circa 80 kg, cercherò di spiegare quali potrebbero essere le cause di queste difficoltà di planare, ma penso che tu abbia colto nel segno :
- sicuramente la mancanza della tecnica, ed in queste condizioni si nota maggiormente, però per quello, quando possibile, cerco di prendere lezioni
- probabilmente anche il settaggio della vela non era dei migliori, sebbene fossi stato attento a lasciare un po di pancia sulla bugna, però forse la vela sventava troppo....

Però è vero sono molto tentato a comprare una vela più grande visto che ho una tavola slalom (isonic 137 starboard), che ho erroneamente acquistato lo scorso anno, che attualmente è in vendita visto perche è troppo tecnica per il mio livello...

Quindi la prossima volta farò più attenzione al rig e se dovesse ricapitare cercherò di farmi consigliare da qualche surfer più esperto.

Sul fatto di fare qualche recensione degli spot del Lazio, molto volentieri.

A Nos80 dico che la prossima volta proverò a scriverlo qui sul forum le eventuali possibili uscite, anche se alle volte le decisioni vengono prese all'ultimo, infatti sabato sono stato indeciso fino all'ultimo se andare a Salto di Fondi, anche se più lontano le condizioni sono state decisamente migliori, ma con il senno del poi è facile parlare......

un saluto e a presto
B.

Tavole: JP 116 ALL-RIDE/ JP xcite-Ride 120 / JP FSW 98
Vele: Simmer 4.0 / Neil Pride NR 4.5 / Simmer Icon 5.0/ Neil Pride Ride HD 6.5 / Loft Sails Oxygen 7.9

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Plus d'informations
08 Jui 2017 10:03 #3229 par ita4012
Aggiungo anche quanto segue, avendo visto parecchi commettere l'errore di dotarsi inutilmente di vele enormi.

Alle vele grandi ci si deve arrivare per gradi, quando si possiede una buona tecnica. Altrimenti, la vela grande induce ad assumere un assetto difensivo arretrato che ostacola la planata, invece di agevolarla. La vela grossa, infatti, tira parecchio, ed allora, per paura della catapulta, si arretra la posizione dei piedi verso la poppa della tavola. La poppa affonda, ara, e fa più attrito nell'acqua, il che ostacola fortemente la planata. Bisogna invece imparare (ciò, poi, diventa fondamentale quando la tavola ha un volume ridotto, o uno shape FSW o Wave) a stare avanti con la posizione dei piedi (soprattutto quello posteriore), ed a spingere subito con il piede di prua verso il piede d'albero, quando si viene raggiunti dalle raffiche, o comunque dal vento buono, utili per planare; e la tavola, per farla entrare in planata, va fatta poggiare, tanto più quanto il vento è scarso.

Bisogna acquisire padronanza in questa tecnica. Poi, si vedrà se veramente necessaria una vela più grande....

Ciao. Fabio

Fanatic Quad TE 87 2013, Tabou 3S 106 LTD 2013, Fanatic Skate TE 93 2014
Goya Banzai Pro X 5,7 2018 (in vendita), Ezzy Zeta 5.8 2019, Ezzy Elite 5.3 2019, Ezzy Elite 4.7 2018,
Ezzy Elite 4.2 2018, Ezzy Elite 3.7 2016
Al360 Carbon slim 140-190; Al360 E3 Carbon 140-200

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Plus d'informations
08 Jui 2017 17:09 #3230 par Grit
Ciao Fabio,
grazie dei preziosi consigli.
Quindi se riescirò a trovare un acquirente per la tavola slalom la venderò a cuor leggero.

un saluto
B.

Tavole: JP 116 ALL-RIDE/ JP xcite-Ride 120 / JP FSW 98
Vele: Simmer 4.0 / Neil Pride NR 4.5 / Simmer Icon 5.0/ Neil Pride Ride HD 6.5 / Loft Sails Oxygen 7.9

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Plus d'informations
13 Jui 2017 07:52 - 14 Jui 2017 08:36 #3249 par Livia
Bruno, quello delle vele grandi o piccole è argomento spesso affrontato nel mondo dei windsurfers.
Il futuro del windsurf è nelle vele piccole, che sono potenti e maneggevoli, ma richiedono anche un pizzico di tecnica nell' entrata in planata, a suo tempo dicevo " è facile planare con le vele grandi, fanno tutto loro". Stupidaggine, gli slalomari, quelli bravi, hanno una tecnica superlativa;
La tua vela è già molto grande, prenderne una più grande è un rischio, per la schiena, bisogna farci tante uscite. Mi rendo conto che il windsurf è planare, sono d'accordo, ma se ti va prova a fare qualche manovrina in light wind conoscerai meglio la tua attrezzattura, imparerai cose divertenti e sarai ammirato da chi sta a terra, anche se non te lo dice.
Dernière édition: 14 Jui 2017 08:36 par ita4012.

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Plus d'informations
13 Jui 2017 16:08 #3250 par pepwind
Un giorno in acqua non è mai un brutto giorno. Sto cominciando a capire che planare è un'arte, ci sono dei trucchi per entrare in planata anche con vento sui 10 nodi con vele che non superano 7.5 ... Per darti un esempio molto semplice. Settimana scorsa in Grecia in una delle giornate con vento leggero sui 9/10 nodi ho provato prima uscire con una jp super plus race 112 litri affiancata ad una 7.6 simmer style e la planata non ne voleva sapere nemmeno se saltavo sulla tavola ma poi ho cambiato con una jp x-cite ride plus da 135 litri e una 7.2 e viaggiavo alla grande. Questo per dire che la scelta del rig è molto importante sia con vento leggero che con vento forte. Poi ovviamente c'è il discorso tecnica e su questo possiamo parlare davanti ad una birra, ma io come te sono ancora un principiante che si diverte ad esplorare e scoprire i segreti di questo bellissimo sport. I consigli di Fabio tienili stretti perché sono fondamentali.

A presto in acqua ....
Les utilisateur(s) suivant ont remercié: ita4012

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Plus d'informations
13 Jui 2017 19:47 #3253 par Grit
@Livia,
Grazie per il consiglio, effettivamente in quella situazione potrei provare a fare qualcosa semplice manovra con vento leggero, strambata, virata che al momento sono abbastanza ostiche...
@Pepwind grazie per aver espresso il tuo punto vista, è sempre bello confrontarsi sulle piccole e grandi sfumature di questo sport, poi
effettivamente ogni uscita ti lascia un'esperienza che nel bene o nel male ti ritroverai sempre.

Speriamo presto , di farne una degna di nota, che questo anticiclone è già diventato insopportabile.

Buon vento a tutti voi.
Un saluto
B.

Tavole: JP 116 ALL-RIDE/ JP xcite-Ride 120 / JP FSW 98
Vele: Simmer 4.0 / Neil Pride NR 4.5 / Simmer Icon 5.0/ Neil Pride Ride HD 6.5 / Loft Sails Oxygen 7.9

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Plus d'informations
13 Jui 2017 19:55 #3254 par Livia
Se ti sono ostiche, è meglio approfittare del tanto discusso lightwind che però è quello che ti fa progredire e confermare l'entusiasmo per il windsurf; se cadi in acqua tanto meglio, vuol dire che stai provando.
Ho conosciuto un ragazzo a Talamone che ha detto " planare so planare, ma è la prima volta che provo a strambare " ed era felice come una pasqua.
Nel mio caso, personale ed "anormale" come dice qualcuno perché mi sono resa conto di essere innamorata del windsurf alla terza uscita in cui più che cadere non facevo, l'uscita perfetta è 45 minuti, se non di più di esercizi in light wind ( e ti garantisco che fare manovre in pochi metri d'acqua è faticosissimo) e quindici minuti di planata con manovre nuove. Fabio mi conosce dagli inizi, tramite il forum e di persona, e sa quanto tenga al light wind.


Grit écrit: @Livia,
Grazie per il consiglio, effettivamente in quella situazione potrei provare a fare qualcosa semplice manovra con vento leggero, strambata, virata che al momento sono abbastanza ostiche...
@Pepwind grazie per aver espresso il tuo punto vista, è sempre bello confrontarsi sulle piccole e grandi sfumature di questo sport, poi
effettivamente ogni uscita ti lascia un'esperienza che nel bene o nel male ti ritroverai sempre.

Speriamo presto , di farne una degna di nota, che questo anticiclone è già diventato insopportabile.

Buon vento a tutti voi.
Un saluto
B.

Les utilisateur(s) suivant ont remercié: ita4012

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Temps de génération de la page : 0.507 secondes
 

Ce site utilise des cookies, y compris de la part de tiers, afin d'améliorer votre expérience et de fournir des services en ligne avec vos préférences. En fermant cette bannière, en faisant défiler cette page ou en cliquant sur l'un de ses éléments, vous autorisez l'utilisation de cookies. Si vous voulez en savoir plus ou vous désabonner de tout ou partie des cookies, consultez la Politique sur les cookies.