Forum FR

Abonnez-vous à nos newsletters!

Ne manquez pas notre actualité: abonnez-vous à notre newsletter en anglais!
J'accepte la Politique de confidentialité

domenica 10 aprile 2016 sui Laghi del Nord

Plus d'informations
11 Avr 2016 14:08 #1591 par ita4012
Allora, alla fine i termici da sud sono partiti sui laghi del Nord, e per chi non ha potuto migrare in Francia (sappiamo di belle uscite a Hyeres, alla Coudu, al Carro), c'è stato modo di sgranchirsi.

Noi siamo stati al Pier, che, a dire il vero, è stato un po' sotto tono rispetto al solito. Ma il Pier sotto tono, vuol sempre dire 1,30 da 4,7 - 5,5: figuratevi quando è buono!

Il vento è entrato tardi, rispetto alle tipiche giornate: è girato da sud verso le 12, ma prima delle 14,30 solo tira e molla non sfruttabile. Pier pieno (era domenica), con la maggior parte dei presenti impegnata a chiacchierare nervosamente in attesa del vento. Soprattutto, nella prima parte della mattina, temperatura assurda per essere aprile, con gente già in costume.

Come detto, i giochi veri sono iniziati alle 14,30, quando si temeva la fregatura. Vento tra i 20-25 nodi, purtroppo non del tutto disteso. Io sono uscito con la 4,7 e l'RRD 102 Firewave. La vela tutto sommato si è rivelata giusta. Gli altri compagni di merende (Francesco Marsan, Alessandro, Roby) hanno preferito vele sui 5,3-5,4, per andare sul sicuro. La 4,7 si è rivelata a volte troppo piccola, a volte troppo grossa..... Io ho bordeggiato per lo più davanti allo "scoglio dei maiali", dove il vento rinforza parecchio, affollato dai freestylers presenti. Ancora una volta, ho avuto qualche perplessità sulle prestazioni della tavola, nelle condizioni in cui io la uso.

In acqua, anche il Vate (peso massimo) con vela sui 6 metri, Carlo con una GUN Sails 7,8...... ed una nuova tavola slalom patrick, e Michele, planante con la sua solita Hot Sails 4,4..... Michele ha anche provato la slalom Patrick di Carlo, impiegando un attimo a prenderci confidenza.

Purtroppo, alle 16,30 il vento "migliore" è finito (le virgolette sono dovute all'instabilità del vento, probabilmente contrastato in quota da venti di direzione opposta).

Ora, da domenica mi aspetta Tenerife, dove speriamo di trovare bel vento ed onde, e di chiarirmi un po' di idee sulle tavole.

Lascio la parola, a quelli che si sono goduti la pozza (alias, il Lago di Como).

Aloha. Fabio

Fanatic Quad TE 87 2013, Tabou 3S 106 LTD 2013, Fanatic Skate TE 93 2014
Goya Banzai Pro X 5,7 e 5.3 2018, Ezzy Elite 4.7 2018,
Ezzy Elite 4.2 2018, Ezzy Elite 3.7 2016
Al360 Carbon slim 140-190; Al360 E3 Carbon 140-200

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Plus d'informations
12 Avr 2016 09:33 #1596 par bxr
Ciao,
io domenica sono stato a Gera con Andrea; in due parole io mi sono divertito molto (ad ora mi basta poco!) in una bella giornata di sole e vento.
La mattina avevo puntato la sveglia alle 5 per controllare il tivano: calma piatta e si torna a dormire un po’ scoraggiato e con la paura di un altro “pacco lariano”.
Sono arrivato sullo spot verso le 11.30 e sembrava promettere bene (relativamente al Lario eh)… l’arietta sembrava già frizzante : anemometro a 20Km/h e un bel sole.
Però poi di fatto verso mezzogiorno è calato leggermente, per poi riprendersi dopo pranzo.
Molte persone sul prato, anche a prendere il sole, qualcuna anche in costume!
Siamo entrati in acqua alle 14, io con 6.8 e Andrea con la 7.1; tutto sommato invelati giusti, a parte la mezzora in cui ha spinto di più. Anche qui il vento non era disteso bene: c’erano zone in cui spingeva molto e altre in cui c’erano dei bei buchi.
Ho fatto dei bei bordi a stecca, e sono riuscito a gestire un po’ meglio il chop (a Gera nel bordo di uscita) rispetto alle uscite precedenti di Colico.
Sono riuscito lo stesso a fare 3 spinout, senza però finire in acqua. Ho provato il trick che ha suggerito Marco di aprire velocemente la vela e mandare al lasco la tavola: penso di aver capito come si fa, ma non sono ancora riuscito a farlo senza perdere la planata. Ora sono abbastanza sicuro che la causa è perché cerco di orzare troppo. Questo perché nei buchi di vento poggiavo per non perdere la planata, e poi cercavo di recuperare acqua (esagerando) sulle raffiche. In compenso mi sono uscite un paio di fast tack “decenti”.

Siamo usciti a dx del Tabo center, e ho trovato molto comoda la spiaggia che si raggiunge dopo il bordo di uscita, per riposare un attimo e fare qualche regolazione.
In acqua dire una ventina di windsurf (di cui la metò usciti sopravento) e altrettanti kite.Tutto sommato traffico ancora gestibile, ma immagino che tra un pò ci sarà da stare all’occhio, e forse sarà meglio uscire dal punto che ci ha fatto vedere Fabio, sopravento. Range di vele in acqua dalle 5 alle 7.8.

Andrea mi ha fatto vedere una waterstart dalla spiaggetta; io ci ho provato un po’ ma mi sa che la strada è ancora lunga!
Sono uscito alle 17.20, un po’ provato, anche se c’era ancora vento per fare qualche esercizio di waterstart, però con una vela cosi grossa facevo un po’ fatica e non avevo più tante energie. Marco mi aspetta al varco al Pier…

Tra l’altro anche a me facevano male gli avambracci il giorno dopo (il boma x la 6.8 non è a diametro ridotto) e leggendo sull’altro thread penso che la causa sia il fatto che stringo involontariamente sul boma per “ansia” e per lo stesso motivo contraggo i piedi/polpacci. Bello sapere che ci sono passati un po’ tutti B)
Les utilisateur(s) suivant ont remercié: ita4012

Connexion ou Créer un compte pour participer à la conversation.

Temps de génération de la page : 0.319 secondes
 

Ce site utilise des cookies, y compris de la part de tiers, afin d'améliorer votre expérience et de fournir des services en ligne avec vos préférences. En fermant cette bannière, en faisant défiler cette page ou en cliquant sur l'un de ses éléments, vous autorisez l'utilisation de cookies. Si vous voulez en savoir plus ou vous désabonner de tout ou partie des cookies, consultez la Politique sur les cookies.