Forum ES

Suscríbete a nuestros boletines!

No te pierdas nuestras noticias y comunicados: suscríbete a nuestros boletines!
Estoy de acuerdo con el Política de privacidad

Consiglio tavola (104 o 115L), vela 6.5mq e quale pinna?

Más
19 Sep 2019 00:41 #7795 por Daniele
Scusa la fra-intensione riguardo la tua tavola.
Si sono orientato sulla FSW
della Tabou 3s 116, dopo averne parlato qui ed i vostri pareri, ho letto recensioni estere che parlano di una tavola che ha una buona entrata in planata e sul piano disordinato (non choppato) si comporta bene, io situazioni di chop le eviterò comunque ;-)
Grazie e viva il LUPO!

Vecchio surfer che appese il surf al chiodo nel 93 ... a volte ritornano :-)
Nickname: il mio nome vero non mi piace.
Nocchiero della portaerei di classe Nimitz: Tabou 3s+ 116 CED
point-7: Spy 5.9 / Black Core 80 / AL360 E3 carbon
faccio 8 e cerchi sempre aderente all'acqua

IN THRUSTER WE TRUST

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
18 Sep 2019 21:11 #7793 por Marco Q
Io non possiedo una Tabou, ho solo dato a questo marchio la mia preferenza su RRD (io ho una Simmer Helix settata a thruster).
Se il tuo obiettivo è avvertire il chop il meno possibile sarà il caso di orientarti verso un fsw molto wave o un grosso wave (dopo aver ripassato MOLTO BENE waterstart e planata rapida).
In bocca al lupo
Marco

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
18 Sep 2019 10:50 #7775 por Daniele
La tua spiegazione non poteva essere più chiara così riguardo al boma e la terrò, come tutte le altre qui suggerite, in considerazione nel momento dell'acquisto.
Per il giro al Pra col tuo Tabou grazie Marco di cuore! Io al momento devo stare calmino e agire dopo l'intervento alla gamba (che dalle rassicurazioni, ma a chiacchiere è tutto semplice, dovrebbe ritornare non come nuova, ma in grado di sopportare acqua piatta e sollecitazioni derivanti da un piano disturbato ma non choppato).

Leggendo i vari threads del forum evinco dai vs. commenti che le Tabou hanno quel qualcosa in più, quindi mi orienterò su di esse! Thanks!

Vecchio surfer che appese il surf al chiodo nel 93 ... a volte ritornano :-)
Nickname: il mio nome vero non mi piace.
Nocchiero della portaerei di classe Nimitz: Tabou 3s+ 116 CED
point-7: Spy 5.9 / Black Core 80 / AL360 E3 carbon
faccio 8 e cerchi sempre aderente all'acqua

IN THRUSTER WE TRUST

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
17 Sep 2019 20:58 #7768 por Marco Q
Tavola: preferirei la Tabou (credo di non essere il solo su questo forum).
Certo dipende da occasioni e annate, ma a parità...
Se ti fai vivo in zona Pra entro metà novembre ti faccio fare un giro con la mia roba.
El siguiente usuario dijo gracias: ita4012

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
17 Sep 2019 20:54 #7767 por Marco Q
Oro nero = Carbonio.
Boma carbonio: se fai mente locale i primi boma in carbonio furono prodotti ed usati in ambito Course Racing, quindi per alte prestazioni in termini di velocità in acqua piatta o quasi e con vele molto grandi. Quindi si è scoperto che utilizzando un boma in carbonio in qualsiasi ambito si hanno dei vantaggi non da poco, e cioè planata anticipata, migliore risposta dopo una strambata, passaggio meno sofferente nei buchi di vento, maggiore comfort (il carbonio disperde le microvibrazioni), assoluta assenza di ossidazione (il carbonio non è un metallo) a fronte di due grossi difetti, non sopporta gli urti diretti (contro una roccia, cadute dal tetto dell’auto, etc) ed è molto costoso in rapporto all’alluminio; il risparmio di peso è trascurabile.
Chiunque lo abbia provato sul proprio rig si è risolto per il sacrificio economico (chiedere all’Amministratore).
Mi spingo oltre: chi spende per tavole e vele migliaia di euro e non ha un boma in carbonio significa che non ha capito un cavolo (si potrebbe arrivare a sostenere che il suo utilizzo faccia risparmiare l’acquisto di una vela più grande...)!
Sono certo di essere stato chiaro.
Ciao
Marco
El siguiente usuario dijo gracias: ita4012

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
17 Sep 2019 14:23 - 17 Sep 2019 14:30 #7752 por Daniele
Per fortuna mi sono iscritto a questo forum ed ho trovato persone competenti, come voi, che sono riuscite a chiarirmi le idee. Chissà che razza di equipaggiamento avrei messo assieme, se avessi fatto fede ai dettami di un tempo?


@fabio: si in effetti ho interpretato non bene ciò che hai detto sulle vele più potenti, in effetti non hai parlato di tutte!
Per fortuna che oggi le tavole sono dei pesi piuma!
Non avrei mai pensato che la Goya Banzai fosse così potente, per il fatto che (restando ancorato ai tempi che furono) la base è appena steccata e questo mi avrebbe tratto in inganno perchè non avrei mai pensato che avesse una potenza, come dite, così propulsiva sopra il boma.
Per me questa è la vela ideale proprio per il poco ingombro sotto al boma, ideale per le varie duck e non solo. Inoltre una 6.0 o 6.3 con il boma così corto è perfetta!

@Marco Q e @Fabio:
perfette le indicazioni sulla planata e consigli per vele e tavola.
Per la tavola sicuramente una 115lt, sono in dubbio fra la RRD e la Tabou

@Fabio: grazie per le spiegazioni dettagliate e sulle stime di planata!

@Marco Q: l'importanza dell'albero è molto chiara, invece sul boma ho delle perplessità, nel senso che non è che voglio comperarmi un boma chewingum che si allarga e si restringe, ma, considerando che non farò salti e ne saltini (per me sono interdetti) al punto che cercherò spot con acqua piatta, una volta che il boma ha una buona rigidità perchè mi servirebbe un "oro nero" (non so cosa sia) che costa una botta da usato?

@Marco Q: grazie per le stime di planata! Per agire devo aspettare il prossimo anno ad Aprile dopo un intervento alla gamba, che spero vada a buon fine e non mi precluda questo sogno. Intanto metto le mani avanti e le vostre dritte sono state preziosissime!

Vecchio surfer che appese il surf al chiodo nel 93 ... a volte ritornano :-)
Nickname: il mio nome vero non mi piace.
Nocchiero della portaerei di classe Nimitz: Tabou 3s+ 116 CED
point-7: Spy 5.9 / Black Core 80 / AL360 E3 carbon
faccio 8 e cerchi sempre aderente all'acqua

IN THRUSTER WE TRUST
Última Edición: 17 Sep 2019 14:30 por Daniele.

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
16 Sep 2019 09:30 #7720 por Marco Q
Motore: Goya Banzai 6.0 o 6.3 (su adessowind ce n’è una recentissima), albero rdm 430 e boma in oro nero (sui 250/300 se usato) e il tuo Porsche a 8 cilindri scalpita... Per lo chassis direi un freeride sui 110/115 (larghezza almeno 70) e con 12 nodi plani (io peso 90/95 e con la Banzai 6.0 plano con 15 kn, e anch’io ho cominciato 3 decadi fa)
Se puoi, agisci.
Ps. Come chiunque ti può confermare la suddetta vela ha un semplice ma efficacissimo sistema di depotenziamento che ti toglie almeno mezzo metro se servisse, e in un minuto (forse il successo planetario è dovuto anche a questa peculiarità).

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
16 Sep 2019 09:27 #7719 por ita4012
Le tavole wave, tendenzialmente, entrano in planata al lasco. Hanno poppa stretta per girare con raggio di curvatura inferiore, e ciò sfavorisce l'ingresso in planata.

Non ho detto che tutte le vele di oggi sono più potenti. Alcuni modelli sono più potenti (in genere le vele wave per condizioni onshore, o certe vele all round come la Gun sail Torro).

Le tavole di una volta erano pesantissime in confronto a quelle odierne (fai qualche verifica sui siti dei produttori) e ciò rendeva ancora più problematico l'ingresso in planata, insieme al fatto che erano più strette.

Se ti prendi una tavola FSW sui 110-115 litri, con una vela sui 6 metri potente, dovresti essere in grado di planare stabilmente (buchi di vento permettendo) con 8 m/s (15 nodi).

Ciao. Fabio

Sostenete Waterwind: diventate Supporter! Sustain Waterwind: become a Supporter!

Share your passion!

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
15 Sep 2019 21:21 #7713 por Daniele
Wow dirti stra stra stra stra stra grazie è poco!
Questa risposta la stampo e me la studio.
Io stavo cercando proprio la tavola che partisse "rapidamente in planata", proprio come hai detto. Sul fatto che facciano tavole wave con parecchio litraggio, da usarsi su superfici piatte o choppate, in effetti non ha senso. Ma nonostante questo non mi ero posto il problema di entrate in planata in fretta poichè lo davo per scontato (sbagliando) considerati i litri a disposizione.
Questa risposta me la studio e vado a vedere le soluzioni che hai consigliato.

DOMANDA:
Riguardo al fatto dove dici che le vele di oggi sono più potenti rispetto a quelle di una volta, la 5.7 mi ispira parecchio! Però essendo 85kg con muta e trapezio, secondo te, tenendo in considerazione le tavole che hai consigliato, a quanti m/s o nodi entro bene in planata?
Io 1000 anni fa con la 5.7 (all'epoca pesavo sui 78) avevo bisogno di 8m/s, con 7 la planata era col piede posteriore fuori dalla strap e vicino al piede davanti, per capirci.

Vecchio surfer che appese il surf al chiodo nel 93 ... a volte ritornano :-)
Nickname: il mio nome vero non mi piace.
Nocchiero della portaerei di classe Nimitz: Tabou 3s+ 116 CED
point-7: Spy 5.9 / Black Core 80 / AL360 E3 carbon
faccio 8 e cerchi sempre aderente all'acqua

IN THRUSTER WE TRUST

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
15 Sep 2019 12:52 - 15 Sep 2019 22:40 #7704 por ita4012
Ciao Daniele.

Partiamo dalla vela.

Considera che rispetto ad alcuni fa, anche le vele sono cambiate non poco. Oggi, ci sono delle vele wave o all round, cha hanno mutuato alcuni aspetti delle vele freestyle, e sono corte di boma, ma spingono un casino nella parte alta. L'anno scorso ho provato una vela Goya Banzai 5,7, ed era pontentissma, come avere mezzo metro in più di vela....
Magari, ne trovi una nell'usato, oppure guarda i siti dei negozi tedeschi (es. freestyleword.de) che hanno ottimi prezzi sul nuovo, magari su versioni di qualche anno fa.

Le vele RRD non mi piaciono. Troppo poco robuste per i miei gusti.
Non conosco la Point 7 di cui parli. Ho avuto due Point 7, anni fa, che erano valide come prestazioni, ma non impeccabili per quanto riguarda la costruzione.

Per quanto riguarda la tavola, il Wave Cult è una tavola wave, ed anche se con un litraggio generoso, non parte rapidamente in planata come un freestyle wave. Io ho sempre pensato che non abbia senso una tavola con uno shape wave di grosso volume per venti leggeri, ed acqua piatta/chop.

Ti consiglio una tavola freestylewave, come un bel Tabou 3S (tavola fantastica per come plana e gira), oppure un Fanatic freewave (ma evita i modelli Stubby). Oppure, vanno molto bene anche gli RRD FSW, shape rispetto al quale Ricci ha sempre sfornato buoni prodotti.

Pinne: per un 105 litri, ci vuole una Pinna freewave (ottima la MFC), sui 28-30 cm per vele sui 6 metri, ed una di 25 per vele dalla 5,0 in giù (con quel litraggio, arrivi però a gestire fino alla 4.7).

Ciao. Fabio

Sostenete Waterwind: diventate Supporter! Sustain Waterwind: become a Supporter!

Share your passion!
Última Edición: 15 Sep 2019 22:40 por ita4012.

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Tiempo de carga de la página: 0.437 segundos

Mensajes privados

No has iniciado sesión

X

Right Click

No right click

Este sitio utiliza cookies, incluso de terceros. Al cerrar este banner, desplazarse por esta página o hacer clic en uno de sus elementos, autoriza el uso de cookies. Si desea saber más, lea la Política de cookies.