Forum ES

Suscríbete a nuestros boletines!

No te pierdas nuestras noticias y comunicados: suscríbete a nuestros boletines!
Estoy de acuerdo con el Política de privacidad

Water start...la montagna da scalare

Más
13 Feb 2020 17:34 - 13 Feb 2020 17:34 #8958 por Daniele
Respuesta de Daniele sobre el tema Water start...la montagna da scalare
Con pochissimo vento: mano sull'albero zona prolunga e una sulla base della vela (se la vela lo permette) :-)

Vecchio surfer che appese il surf al chiodo nel 93 ... a volte ritornano :-)
Nickname: il mio nome è un altro e non mi piace.
Nocchiero della portaerei di classe Nimitz: Tabou 3s+ 116 CED
Motore point-7: Spy 5.9 / Black Core 80 / Carbon boom
faccio 8 e cerchi sempre aderente all'acqua
Última Edición: 13 Feb 2020 17:34 por Daniele.

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
10 Feb 2020 21:09 #8938 por nakaniko
Respuesta de nakaniko sobre el tema Water start...la montagna da scalare
Dai ricordati di USCIRE A GARNA CON PORCO (e non poco!) VENTO e vedrai che presto diventerai una BODY DRAG QUEEN!
A parte gli scherzi vedrai che prima o poi ne infilerai una e poi via come niente fosse...
Ma NON AL LAGO DI ALBANO!

windsurf e snowboard ovunque, vedere www.youtube.com/user/nakaniko/videos
A Venezia: tavole Starboard
Fuori Venezia: tavole JP + windsup Moki
Vele: Hot Sails Maui

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
10 Feb 2020 20:50 #8936 por MrQuality
Respuesta de MrQuality sobre el tema Water start...la montagna da scalare
Col tempo imparerai anche tu a fare la water start senza problemi come tutti noi. Quella che era una montagna da scalare per me oggi è diventata una cosa semplicissima automatica e la riesco a fare anche con poco vento facendo perno sulla gamba dietro come se stessi salendo un gradino e mano anteriore su albero. Secondo me hai bisogno di almeno 8 m/s con una 6.2. Comunque c'è un video qui sul forum. proprio sulla water start. In bocca al lupo

Tabou Rocket CED 105; Tabou Speedster LTD 128;
Starboard foil 147; Starboard Supercruiser, Challenger Liquido 9.2; Challenger Fluido T3 8.5; Challenger Bad 2- 7.7; Challenger Konda 6.3; Challenger 4-G Pro 5.5; Severne boom Alu Race, Tecnolimits boom Freeride, Tecnolimits boom wave etc. etc.

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
10 Feb 2020 20:09 #8935 por ita4012
Respuesta de ita4012 sobre el tema Water start...la montagna da scalare
Body drag, è body drag, quindi senza piedi sulla tavola. Impari a gestire il rig ed anche a posizionare il corpo rispetto alla tavola, per orzare o poggiare.

Sostenete Waterwind: diventate Supporter! Sustain Waterwind: become a Supporter!

Share your passion!

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
10 Feb 2020 20:00 #8934 por Marco Q
Respuesta de Marco Q sobre el tema Water start...la montagna da scalare
BODY (in acqua) DRAG (trascinarlo).

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
10 Feb 2020 19:36 #8933 por Paolol
Respuesta de Paolol sobre el tema Water start...la montagna da scalare

...
- un esercizio fondamentale, è quello di fare body drag, orzando e poggiando, rispettivamente portando indietro ed avanti il rig. Ti fa acquisire molta sensibilità nella gestione del rig e della sua spinta.

Ciao. Fabio


Ma con il piede sulla tavola o lasciandosi trascinare a galla ?

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
10 Feb 2020 14:25 #8930 por ita4012
Respuesta de ita4012 sobre el tema Water start...la montagna da scalare
Ciao Paolo.

In realtà, non hai provato in condizioni facili, perché il vento era debole, ed il rig più pesante ed ingombrante da gestire.

Con poco, vento ci vuole già un po'm di malizia, e fondamentalmente:

- tavola molto al lasco;
- gamba posteriore che lavora come se dovessi salire su un gradino alto, e che sopperisce alla scarsa trazione del rig.

Cerca, comunque, di riprovare con un po' più di vento.

Comunque, alla luce di quello che scrivi, ti do due consigli:

- il piede posteriore va posizionato sull'asse longitudinale della tavola, poco dietro le straps anteriori. Se lo arretri, fai orzare la tavola.
- un esercizio fondamentale, è quello di fare body drag, orzando e poggiando, rispettivamente portando indietro ed avanti il rig. Ti fa acquisire molta sensibilità nella gestione del rig e della sua spinta.

Ciao. Fabio

Sostenete Waterwind: diventate Supporter! Sustain Waterwind: become a Supporter!

Share your passion!
El siguiente usuario dijo gracias: Paolol

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
10 Feb 2020 14:02 - 10 Feb 2020 14:16 #8929 por Paolol
Respuesta de Paolol sobre el tema Water start...la montagna da scalare
Riprendo questo topic.
Per ora sono ancora al campo base e la vetta è lassù.
Ho visto/letto di tutto qui sul forum e altrove. Sul pc sembra ovviamente più semplice, in acqua cambia tutto.
Per ora la sto tentando a fine uscita. So che è sbagliato, essendo stanchi, il risultato non sarà quello atteso.
Per ora non sto provando una waterstart pura ma una beachstart a profondità crescenti. Quindi poi mancherà tutta la parte di estrazione della vela dall'acqua e posizionamento del rig.
Con l'acqua ai fianchi non c'è problema. Sopra i fianchi si.
Ieri per esempio c'erano 12 nodi io avevo una vela 6.2.
Ecco la rilevazione del vento medio in m/s:
09.02.2020 14:40 126 5.6
09.02.2020 14:50 130 5.5
09.02.2020 15:00 121 6.1
09.02.2020 15:10 123 6.1
09.02.2020 15:20 122 6.2
09.02.2020 15:30 122 5.9
09.02.2020 15:40 120 6.1
09.02.2020 15:50 114 6.3
09.02.2020 16:00 113 6.4
09.02.2020 16:10 112 6.4
09.02.2020 16:20 112 6.3


Probabilmente era fuori dalla mia portata perchè anche con vela piena non sentivo l'aiuto spinta decisivo.
Quindi tavola al gran lasco, braccia distese e già qui sentivo che il vento non sosteneva completamente il rig. Era al limite. Quindi più la fatica del peso che il tiro.
Altre volte ho sperimentato, con vento più sostenuto, che è necessario tenere il rig neutro e dosare alzando la bugna per depotenziare e cazzare per sentire l'aiuto spinta. In ogni caso il vento sosteneva completamente il peso del rig; ieri invece erano le mie braccia a sostenerlo.
Uno dei problemi principali è tenere il piede sulla poppa e il ginocchio piegato. Mi riesce con acqua ai fianchi per il sostegno dell'altro piede a terra. Con acqua più alta per tenere il piede sulla poppa con il ginocchio piegato devo togliere l'altro dalla sabbia a meno di fare la spaccata.
Per cui viene fuori un ginocchio semipiegato che quando provo a spingere per salire allontana ed affonda la poppa che perno sull'albero orza e il rig perdendo spinta mi pesa giù.
Qualche idea/suggerimento ?
C'è da dire che la beach start mi riesce sempre. Con disinvoltura e sempre al primo tentativo per cui non ci faccio più caso. E tempo fa aprii un topic sulla beach start mentre ora mi riesce sempre e non saprei dire e nemmeno spiegare che difficoltà c'erano prima e non ci sono ora. Forse solo pratica.
Ho forse sbagliato nel provare con vento leggero ? Dovevo forse aiutarmi con una mano sull'albero ?
Con minimo quanti nodi è possibile provare per un livello medio/basso ?
Última Edición: 10 Feb 2020 14:16 por Paolol.

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
27 Sep 2018 11:32 #5298 por nakaniko
Respuesta de nakaniko sobre el tema Water start...la montagna da scalare
Aò scusatemi ma sarà pure colpa del correttore svedese ma nè è venuto fuori un'altro slogan bellissimo!
USCIRE A GARNA CON PORCO VENTO = Uscire volentieri anche se con un vento balordo?
Hehehe.
No comunque è vero col po(R)co vento tavola anche a 45 al lasco e peso spostato più possibile vicino e poi sopra la tavola salendo come su uno scalino.
Eh da abituato ai venti leggeri piuttosto delle bastonate prese a Cortellazzo lunedì col maremoto e la 4,5, preferisco... Uscire a garna con porco vento!

windsurf e snowboard ovunque, vedere www.youtube.com/user/nakaniko/videos
A Venezia: tavole Starboard
Fuori Venezia: tavole JP + windsup Moki
Vele: Hot Sails Maui

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Más
27 Sep 2018 10:51 #5296 por ita4012
Respuesta de ita4012 sobre el tema Water start...la montagna da scalare

Fabio ma tu insegni lingua a scuola?? ahahaha Dai che avete capito, ho scritto "devo riuscire a farla con poco vento". Ho una tastiera svedese ribadisco e molte voltre mi cambia le parole.
Marco Q non é che la tua risposta si capisca meglio anzi mi sa che hai sbagliato topic....ahahahah


Non voglio, ovviamente, insegnare nulla a nessuno.... Abbiamo capito, ma con un po' di fatica.... Ed allora, proprio perchè hai il T9 in svedese, per bontà verso di noi, rileggi un attimo il messaggio prima di cliccare su invia! Altrimenti, sembrano i whatsapp che mi manda mia moglie che, essendo ormai presbite, scrive praticamente in turco.... :blink:

Tornando in tema (troppo off topic non va bene....), per farla con poco vento, il segreto non è mettere la mano sull'albero, invece che sul boma, ma farsi tirare su il meno possibile dalla vela (la cui trazione è limitata), e flettere bene la gamba di poppa, con il piede posteriore ben posizionato a centro tavola (ho visto che c'è l'hai un po' troppo sopravento, ancora). Devi flettere bene la gamba posteriore, come se dovessi salire un gradino molto alto, per darti quella spinta aggiuntiva che la vela non ti può dare.

Buon divertimento. Fabio

Sostenete Waterwind: diventate Supporter! Sustain Waterwind: become a Supporter!

Share your passion!

Por favor, Identificarse o Crear cuenta para unirse a la conversación.

Tiempo de carga de la página: 0.762 segundos

Mensajes privados

No has iniciado sesión

Este sitio utiliza cookies, incluso de terceros. Al cerrar este banner, desplazarse por esta página o hacer clic en uno de sus elementos, autoriza el uso de cookies. Si desea saber más, lea la Política de cookies.