Select your language

La tavola da windsurf più economica

  • nakaniko
  • Topic Author
  • Offline
  • Platinum Member
  • Platinum Member
  • surfista della neve
More
1 week 5 days ago #15428 by nakaniko
Replied by nakaniko on topic La tavola da windsurf più economica
Accetto il compromesso hehehe.
Fai te che finora sui laghi usavo il Moki che é un quad da Wave, a cui peraltro avevo eliminato la convergenza delle pinne principali fcs trasformando delle minituttle in fcs... Raddrizzate.
Se non mi piace sarà il.prossimo giocattolo dei miei nipotini a Seattle.
Ho chiesto all'amico "gonfiabilista" e mi ha confermato che anche se vogando ovvio le prestazioni migliori ce le ha col suo sup RRD Air Tourer, quando gli é capitato di vogare sul suo RRD Air Windsurf come chilling out post windsurfata mattutina al Lago Morto, bé ha detto che andava benone in vogata, e lui davvero in tema é un esperto.
Poi ti ricordo che altro si é trovato bene coi gonfiabili, e che in rete c'è test di rivista ed del JP Magic Air che ne loda le doti di planata, anche se critica ovviamente l'effetto gommone e vabbè.
Ma 400 euro per un windsurf per cominciare E poi planare é un prezzo che sfido a battere, forse una vera occasione per iniziare

windsurf e snowboard ovunque, vedere www.youtube.com/user/nakaniko/videos
A Venezia: tavole Starboard
Fuori Venezia: tavole JP + windsup Moki
Vele: Hot Sails Maui

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
1 week 5 days ago #15427 by ita4012
Replied by ita4012 on topic La tavola da windsurf più economica
Niko, sono del parere che le ibride sono una soluzione di compromesso, e non funzionano al meglio nè come SUP, nè come Windsurf. Poi, nei cataloghi e sui siti internet, i produttori fanno marketing e ti raccontano altro.
Ciò non toglie che ci si possa, consapevolmente, adattare ai limiti di queste tavole, semplicemente per farsi una piacevole giornata in acqua senza pretese.
Quando avevo lo Starboard Airplane, lo usavo per farci lezioni di windsurf ai figli (ed andava abbastanza bene: stabile e morbido se ci cadevano sopra), e lo usavo insieme a loro anche come SUP (ma il nostro uso era più simile a quello di un canotto....).

Poi, ho provato a metterci una 6,5 per planare. Ci sono anche riusciuto, ma mi sono fatto delle grandi risate sulle sue prestazioni. Leggi l'articolo con i risultati della mia prova:  www.waterwind.it/new/it/windsurf/test/re...rplane-255-2016.html
Non sono un appassionato di SUP, ma credo proprio che esistano tavole con prestazioni assai migliori di quella.

Morale: o accetti i limiti di questi prodotti, o opti per un prodotto per fare bene una delle due cose.

Questo è il mio pensiero.

Ciao. Fabio
 

Sostenete Waterwind: diventate Supporter! Sustain Waterwind: become a Supporter!

Share your passion!

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • nakaniko
  • Topic Author
  • Offline
  • Platinum Member
  • Platinum Member
  • surfista della neve
More
1 week 5 days ago - 1 week 5 days ago #15426 by nakaniko
Replied by nakaniko on topic La tavola da windsurf più economica
Allora guardo in giro. Ksp fa un bel windsurf di forma molto classica, scassa seria almeno us anche se singola, ma non ha bordo d'uscita a spigolo. Prezzo niente male comprese pompa e pagaia ma non leash. Ovviamente non ha straps.
Su Private Sport Shop vedo un windsup francese ettepareva Wattsup (!!) niente male, ma scasse slider brrr, ma scendiamo a soli 350 scarsi spedita.
Altri marchi franco cinesi hanno più o meno gli stessi problemi.
Poi mi imbatto nell'offerta di Decathlon. Con 400 euro invece di 500 mi danno un windsurf gonfiabile, che può benissimo funzionare come sup amatoriale anche se non ha ovvio la lunghezza di un sup da touring. Ma ha, udite udite, scassa passante con un sistema che imita quello Starboard rimovibile di qualche anno fa, e puoi ficcarci pinne tuttle serie. Ma poi ha le straps stile JP con due posizioni, ovviamente innesto per piede d'albero che si presume rinforzato dato che il tutto é fatto per planare. E poi ha bordo a spigolo come si deve. Per finire si gonfia a 17 psi, non a 15 come i windsup classici.
Cosa positiva, NON ha una scassa per deriva incollata a metà carena, ma solo due riceventi per due perni, curiosamente messi in diagonale.
Aggiungiamoci che con una rapida occhiata ho già elucubrato su come sostituire il complesso pinna posteriori con una scassa powenox in carbonio e piastra larga che riceva il mio foil NP Glide...
Non è inclusa la pompa ne la pagaia ma come detto ho già sia pompa elettrica che manuale, e ben due pagaie. Ottimo zaino con ruote incluso.
Insomma eccolo ordinato
Dovevo prendermi un sup windsup e ala fine ho preso un windsurf funboard hehehe. Che però ohibò é forse il meno caro del mercato e appunto può funzionare anche da gioco per i figli...

windsurf e snowboard ovunque, vedere www.youtube.com/user/nakaniko/videos
A Venezia: tavole Starboard
Fuori Venezia: tavole JP + windsup Moki
Vele: Hot Sails Maui
Last edit: 1 week 5 days ago by nakaniko.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • nakaniko
  • Topic Author
  • Offline
  • Platinum Member
  • Platinum Member
  • surfista della neve
More
1 week 5 days ago #15423 by nakaniko
La tavola da windsurf più economica was created by nakaniko
Premessa. Dopo aver pagato una cifra la riverniciatura del Moki Rip Lip Fish mi sono detto ma perché lasciarlo sempre esposto alle intemperie anche in montagna per farci al massimo alla fine un paio di uscite come sup sul lago?
​​​​​​Col rischio poi che qualcuno se lo freghi, anche se in realtà ho le cinghie antifurto della Kanulock.
Allora dato che ho già la pompa elettrica top della Scoprega guardavo di un sup gonfiabile decente, però eh sono un windsurfista e quindi assolutamente con l'innesto per il piede d'albero, eh cavolo, con 100-200 euro in più hai la possibilità di fare due sport, dovrebbe essere obbligatorio per legge hehehe.
Peró però anche se trovi qualche bella occasione, i windsup hanno due problemi. Il primo è la scassa della pinna e semmai della deriva, sempre più ficcano quella orribile scassa semplificata che mi pare si chiami slider, nemmeno standard sempre, insomma ci infili la pinna e poi la blocchi di fianco con un tassello, legato al resto con un cordino che penzola a lato scassa, mah... Non parliamo di metterci altre pinne, ovviamente, specie pinne serie per pensare anche a planare. Ci vuole almeno una scassa us, a volte doppiata in twinzer per dare più portanza senza esagerare in lunghezza dato che sono sempre scasse incollate in superficie.
Di solito poi al centro della carena é incollata una scassa per una pinna-deriva, utile per i principianti e vabbè per bilineare in cruising, ma ovviamente molto penalizzante nella.planata
Il secondo é il bordo d'uscita o di rilascio in carena, leggasi lato posteriori e poppa, che su pochi viene curato col famoso inserto a spigolo, che in molti che ritengono indispensabile per planare coi gonfiabili eliminando l'effetto ventosa di una carena mai del tutto rigida anche se gonfiata a 17 psi, cioé 1,2 bar.
Quindi cosa scegliere?

windsurf e snowboard ovunque, vedere www.youtube.com/user/nakaniko/videos
A Venezia: tavole Starboard
Fuori Venezia: tavole JP + windsup Moki
Vele: Hot Sails Maui

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Time to create page: 0.944 seconds
Powered by Kunena Forum
Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Read more
Marketing
Set of techniques which have for object the commercial strategy and in particular the market study.
DoubleClick/Google Marketing
Accept
Decline
Facebook
Accept
Decline
Quantcast
Accept
Decline
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline
Functional
Tools used to give you more features when navigating on the website, this can include social sharing.
AddThis
Accept
Decline